Commenti (4)
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Annalisa Carli Architetto

Grazie Clara per avermi coinvolta in questa intervista.

Articolo davvero molto interessante!



4 Mi piace    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Matteo Sonzogni

Articolo interessante e utile. Per quanto riguarda il budget direi invece che ha poco senso come in generale quando si affrontano temi di cui non si ha proprio idea dei costi (ma anche quando si hanno). Volenti o nolenti si deve avere l'approccio opposto ovvero essere molto chiari con il cliente quanto possono costare i vari interventi basandosi su un progetto abbastanza preciso. Questo a meno che il cliente abbia veramente chiaro quanto può spendere o dei vincoli molto forti e su questo sono d'accordo che se non emergono subito la situazione può essere problematica. Un approccio di questo tipo serve a valorizzare e far emergere la qualià del progettista e questo vale per quasi tutti i mestieri (venditori di auto, assicuratori, artigiani…). Importante poi che l'architetto faccia capire fin da subito quale può essere il valore del suo lavoro e il relativo costo.

   
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
IMAGE & STYLING - Studio Manzoni

Questo articolo mi trova d'accordo, aggiungerei "chi decide", una figura chiave che sia l'unico punto di riferimento, per non trovarsi con 4 persone che dicono una cosa e l'esatto contrario, trovo sia basilare nelle fasi di realizzazione di una ristrutturazione.

Per il budget giusta l'osservazione di Matteo Sonzogni, ma prima di iniziare qualsiasi progetto, gia' nell'incontro preliminare, avere un'idea di quanto hanno a disposizione e' necessario, se non lo dichiarano apertamente, preferisco azzardare al volo un preventivo in base a quanto richiesto e vedere le loro reazioni, se sono in linea, o nettamente al di fuori, alla fine lo dicono, mi e' capitato di avere coppie con mille desideri e budget ridotti, si ridimensionano i lavori da fare concentrandosi sulle priorita', lasciando il resto pianificato nei dettagli per tempi successivi.

In ogni caso, la chiarezza e la trasparenza paga sempre.

   

Articoli correlati

Houzz Pro Come Snellire il Lavoro dell'Interior Designer? Con un Database
Avere a disposizione un database di arredi – con info, misure e immagini – può velocizzare la fase di progetto
Leggi Tutto
Houzz per i Pro Idee Poco Chiare? Quali 'Compiti a Casa' Dare ai Tuoi Clienti
Coinvolgi i clienti e rendili partecipanti attivi del progetto di ristrutturazione o progettazione della loro casa
Leggi Tutto
Approfondimenti e dati Studio di Settore 2023: la Ripresa Continua e Si Stabilizza
I costi del fare impresa aumentano, ma in parallelo crescono anche la domanda e i guadagni per i professionisti
Leggi Tutto
Houzz Pro I Segreti dei Vincitori di Best of Houzz Service Con i Clienti
5 professionisti premiati per il servizio clienti raccontano come favorire relazioni migliori
Leggi Tutto
Houzz per i Pro I Premi Best of Houzz: Scopri Come Partecipare
Ogni anno Houzz premia i professionisti più apprezzati. Garanzia di qualità, sono strumento per attirare nuovi clienti!
Leggi Tutto
Houzz Pro Per Pro: Come Stabilire un Onorario Professionale
9 consigli per stabilire un onorario professionale adeguato e concorrenziale
Leggi Tutto
Houzz Pro Email Marketing per i Pro: Cosa Pubblicare nella Newsletter?
Idee di contenuti da inserire nella newsletter per promuovere studi di architettura, interior designer e imprese edili
Leggi Tutto
Houzz Pro 5 Modi per Spiegare Bene il Tuo Progetto ai Clienti
Idee e suggerimenti per aiutare un committente a immaginare il progetto in divenire per la propria casa
Leggi Tutto
Houzz Pro Come Rendere i tuoi Servizi di Design d'Interni più Sostenibili
Architetti e interior designer sono chiamati a impegnarsi nella salvaguardia dell'ambiente: ecco alcune idee green
Leggi Tutto
Houzz Pro Come Nascono i Progetti? 4 Architetti Si Raccontano
Prima di metterle nero su bianco, come nascono e vengono messe in ordine le idee prima di diventare le case che vediamo?
Leggi Tutto