webuser_31381487

ristrutturare completamente un appartamento di circa 100 mq

Masi
l'anno scorso

Ciao a tutti, sono di nuovo qui … nell’eterna indecisione di come ristrutturare …

Vorrei avere un consiglio per ristrutturare completamente un appartamento di circa 100 mq

Tenuto conto che:

- che devo fare una demolizione e ristrutturazione totale muratura/tramezzi/intonaco/impianti dell’attuale “stato di fatto” disposizione tramezzi e servizi riportata in figura



vorrei avere:

- cucina e salone possibilmente “open-space”, ma va bene anche separati, ma adiacenti/vicini

- due camere da letto (camera matrimoniale e cameretta per 2 ragazze)

- 1 studio/ripostiglio anche (cieco).

- 2 bagni (di cui uno anche cieco) e considerando in uno dei due anche lavatrice/asciugatrice (anche in verticale)

Grazie a tutti per il supporto ...

NB. La camera matrimoniale deve riuscire a contenere gli arredi che sono leggermente fuori standard (in particolare il letto Flou di cui riporto un’immagine con le misure.

Commenti (78)

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Semplice utente non pro. i suoi schema potrebbero funzionare

  • PRO
    Lamberti
    l'anno scorso



    Masi ha ringraziato Lamberti
  • Discussioni simili

    HO UN APPARTAMENTO DI CIRCA 100 MQ RISTRUTTURATO NEL 2003

    Q

    (4) commenti
    Ciao Silvia ,prima di decidere il professionista di riferimento le consiglio di strutturare bene le sue necessità ... sembra scontato ma mi creda non lo è per molti !!! dovrà assolutamente far recepire a chi lavorerà per lei, quali sono i suoi bisogni ...fai un elenco delle cose che assolutamente non devono mancare in casa tua...almeno 5 punti di assoluto valore!!! Se vuoi GRATUITAMENTE ti invio il "mio" PIANO OBIETTIVO CASA ,si tratta di un e-book dove le spiego passo dopo passo come affrontare i lavori di casa in modo corretto ,evitando gli errori gravi che molte persone commettono e che potrebbero inficiare i risultati sia dal punto di vista realizzativo ma anche economico!!! Personalmente è una strategia che adotto con i miei clienti. La differenza tra la casa che hai e quella che vorresti , sta in come agisci . Buna giornata .Gianluca Giuriati.
    ... mostra di più

    Ristrutturazione di un appartamento di 90 mq - Roma

    Q

    (10) commenti
    Buongiorno Giulia, dalla sola planimetria è pressochè impossibile darti dei consigli concreti in relazioni agli immobili che stai valutando. In linea generale io ti consiglierei, GIA' DA ORA, di individuare un progettista (architetto o interior designer direi) che possa aiutarti anche nella valutazione dell'immobile da acquistare. Infatti il progettista individua con facilità le potenzialità di un immobile o eventuali criticità che una persona non addetta ai lavori potrebbe non notare. D'altro canto, non puoi fare affidamento sugli agenti immobiliari, che hanno una diversa competenza e un diverso obiettivo. Inoltre, credo che uno dei temi più importanti riguardi gli aspetti strutturali di un immobile, argomento che spesso è trascurato dal "mercato". Un professionista al tuo fianco in questa fase, con una spesa trascurabile, potrebbe darti un contributo determinante anche in questo senso. In alternativa si può fare finta di niente, come fanno in tanti del resto, negare che TUTTA ITALIA è un paese sismico, negare che le normative sulle nuove costruzioni impongono criteri di costruzione SEVERISSIMI dal punto di vista antisismico, cosa che non succedeva in passato, soprattutto alcuni decenni fa. Arch. Oreste Batori
    ... mostra di più

    Ristrutturare completamente 120mq

    Q

    (17) commenti
    comprendo il tuo desiderio di "fantasticare" ma devi capire che per rispondere alle richieste di consigli, la maggior parte di noi, toglie tempo al proprio lavoro. Molti delle persone presenti su hauzz sono professionisti. sviluppare delle idee equivale a fare un progetto che poi è il nostro lavoro e di questo viviamo. Per quanto rigurada noi, siamo disponibili e spesso siamo prodighi nel dare "consigli", ma credimi non possiamo andare oltre..... molto spesso su questa piattaforma ci sono colleghi che sviluppano anche proget e redigono planimetrie e rendering. Noi questo non lo facciamo per rispetto degli altri colleghi, della professione dell'architetto e per noi stessi. Spero per te ci sia qualcuno disponibile a darti l'opportunità di fantasticare. Sono desolato ma anche per rispetto ai nostri clienti che ci hanno pagato per il nostro lavoro, mi dispiace ma non possiamo abdare oltre.
    ... mostra di più

    Ristrutturare un appartamento al mare...ok, panico

    Q

    (17) commenti
    Letizia, buongiorno. Io capisco sia il suo panico sia il suo intento, ma anche per noi che abbiamo letto l'elenco dei punti da affrontare non è facile trovarne uno da cui partire per svilupparlo autonomamente, a prescindere da tutto il contesto. E' troppo articolato, richiede un progetto complessivo, che tenga conto di tutto e risolva punto per punto secondo una linea armoniosa. Anche se ottenesse consigli sui singoli punti, sommandoli non farebbe che aumentare la sua confusione, e di certo non sarebbe di aiuto al professionista a cui affiderà il progetto (che non sarebbe tale se avesse bisogno di questo genere di aiuti, tra l'altro). Caso mai apra dei threads per ogni singolo tema, sviscerando un argomento alla volta. Ma ascolti i consigli di tutti quelli che mi hanno preceduto: vada subito da un architetto, sarà lei/lui a dare una risposta coerente a tutti i dubbi che lei ha sopra elencato, togliendole l'ansia e lo stress da ristrutturazione. Solo questo, mi creda, è impagabile.
    ... mostra di più
  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Ringrazio tutti per i suggerimenti, le idee. e le bozze. Per il momento, partendo da alcune vostre bozze credo che, in linea di massima, possa essere fattibile e funzionale quanto condivido nell’immagine per capire se, anche secondo voi, possano presentarsi delle criticità.

    Gli arredamenti, al netto della camera matrimoniale, sono indicativi così come pure la disposizione/forma/misura del bagno “cieco” e dello studio. Eventualmente è ipotizzabile anche una inversione … sono indeciso …




  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Stavo abbracciando anche l’idea di creare una parete/porta a vetri tra lo studio e il salottino in modo da sfruttare al meglio anche la luce del balcone che è nello studio ... che dite?




  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    l'anno scorso

    La doccia del bagno cieco potrebbe avere la porzione di parete sull'altro bagno in cristallo così da portare luce naturale, oppure realizzare tutta la parte alta della parete in vetro. I sanitari messi sulla stessa parete utilizzerebbero gli stessi scarichi.


    Loft Paris Ménilmontant - salle de bains · Maggiori informazioni


    oppure colorato/serigrafato

    48 WORKING/LIVING. Studio e abitazione a Torino · Maggiori informazioni



    Nordic Houzz · Maggiori informazioni


    Non so se per i rapporti aereilluminanti sono a norma nella zona cucina/living e andrebbe rivista la porta del corridoio living, quel cunicolo non si può vedere.

    Continuo a sostenere l'incarico ad un professionsita.

    Masi ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Se per cunicolo intende il varco nel muro portante tra i due macro ambienti, quello non posso modificarlo ... purtroppo ...

  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Per i miei gusti-abitudini un soggiorno con cucina di 22 mq (più piccolo della cameretta) per quattro persone è davvero piccolo, considerando che hai messo 3 bagni e uno studio in 100 mq e che avresti la possibilità di avere una cucina. Nella tua piantina io metterei lo studio al posto della lavanderia e unirei lo studio al soggiorno.

    Masi ha ringraziato Sunp
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    l'anno scorso

    Tieni conto che non sono un professionista e che ti posto per diletto questa ipotesi.

    I bagni vicini con doccia passante così da avere luce naturale (come ti ho già indicato) e possibile riciclo l'aria in entrambe all'occorrenza. Colonna lavatrice/asciugatrice nel bagno grande

    Come ti hanno già suggerito lascerei la cucina all'ingresso e porterei lo studio dopo il living.

    La quinta curva che separa lo studio dal living da realizzare in materiale trasparente ma opaco e su ruote così che all'occorrenza possa essere utilizzata per chiudere l'apertura verso il living e non arrivando a soffitto lasci passare ancora maggior luce.

    Non appoggerei il letto matrimoniale alla parete della cameretta ma metterei l'armadio che faccia da filtro tra le due camere.

    E' tutto da verificare con un progettista (sono solo idee che poi vanno calate nella realtà)

    disposizione spazi · Maggiori informazioni




    Masi ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Il problema è che mettere la cucina, senza un tavolo, per pranzare, in prossimità della porta d'ingresso per andare nel salotto a servire il pranzo è "scomodo", poco "funzionale". Il fatto di mettere il ripostiglio/lavanderia al posto della cucina suggerita era dovuto al fatto che porta direttamente sul balcone quindi comodo per stendere qualcosa ...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    l'anno scorso

    La cucina va progettata e potrebbe a mio avviso poter avere anche il tavolo o un piano snack (anche se mangiare lontano dalla cucina trovo sia più rilassante specialmente la cena).

    Per quanto riguarda la lavanderia sono d'accordo anche se mettendo un'asciugatrice si riduce di molto il bucato steso.

    Resta il fatto che un progettista potrebbe risolvere tutte le questioni.

    Masi ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso

    una condizione 'che un progetto sia una reale anticipazione, anche in regime di indicazione (il consiglio secondo me è una definizione impropria quando non c'è assunzione di responsabilità, ovvere se non c'è un contratto e pagamento), non è la realizzazione o che possa essere realizzabile, ma che consenta azioni multiple per la determinata funzione prevista dalla finalità del progetto. Nel caso dell'abitar la finalità prevista è gia multipla' e le domande stesse sono multiple, anche se contenute in una domanda prevalente. Nel caso di specie quando si parla di orientamento o doppia esposizione , questa deve entrar nel sistema di regole autosimilare del meta progetto. Perchè ? semplicemente per un architetto è chiesto dalle norme deontologiche in quanto il lavoro dell'architetto è di pubblico interesse. Proporre certi temi o questioni di interesse per la risoluzione di un problema, in questo caso creare una relazione diretta fra l'esposizione nord con quella sud, non sarà solo porre una porta diretta, un punto di discontinuità, ma trovare il modo per consentire relazioni fra le funzioni.

  • Sunp
    l'anno scorso

    La domanda che mi viene da farti è: quante ore della tua giornata passi a fare e stendere il bucato (e quante persone lo fanno), quante invece a pranzare, cenare, fare colazione, chiacchierare sul divano, vedere la tv, ricevere ospiti, stare con la famiglia (e in quante persone)? Mi sembra davvero poco funzionale rinunciare a una cucina e un soggiorno più vivibili per avere 3 bagni. Inoltre non capisco la disposizione dei mobili nella camera delle ragazze. Forse i letti sono da una piazza e mezzo, perché per essere un ambiente di 22,6 mq alla fine sembra molto pieno ma con pochi mobili contenitivi (dove metteranno i vestiti le ragazze?). Io avrei messo i letti a L, in un angolo

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Si, i letti sono da una piazza e mezza, in generale al netto della matrimoniale il resto è da arredare. Il "living" dovrebbe essere 26 mq forse il disegno non rende. Cmq l'idea dello studio al lato destro dell'ingresso non lo escludo. Anzi ...


  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Come fa il living a essere di 26 mq (che ripeto, secondo me è piccolo per una famiglia di 4 persone, avendo inoltre la possibilità di mettere la cucina altrove)?

    Nella pianta nuda misura 485x440 cm, ossia 21,3 mq, a cui hai aggiunto un rettangolo del bagno di circa 50 cm di larghezza e 250 cm di lunghezza, ossia poco più di 1 mq (1,25 mq). Quindi 21,3+1,25 = 22,5 mq o poco più.

    Però può essere che abbia fatto male i conti :)

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    avevo pensato anch'io alla doccia passante ... ma il fatto che una delle due docce sarà adiacente/sotto la finestra ... ho qualche perplessità ...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    l'anno scorso

    a chi dovrebbe servire lo studio e quale funzione dovrebbe avere?


  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Lo studio è da considerarsi un punto di "isolamento" per poter lavorare da casa quando ho necessità e sfruttato all'occorrenza anche come "officina" per gli hobby di bricolage e decoupage di mia moglie. Sicuramente non è uno "studio" nel termine più stretto, per accogliere estranei ...

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    mi sono soffermato n po sulle piante...una chiosa,,,ma non riuscite a dare più linearità? con tutte quelle pareti curve vi pagate un progettista...sono difficili da gerstire sia per l'esecuzione, sia per la posa del pavimento, anche se scegliete la resina.... pensate meno naif, con la linearita si risparmiano soldi e salute.

  • Nina
    l'anno scorso

    Una domanda per Masi perché non ho letto tuti i post precedenti. C’è un architetto che sta seguendo la vostra ristrutturazione?

  • vecchiosetter
    l'anno scorso

    Nina, ovvio che no :-)

    E ovviamente ha anche ben specificato all inizio del thread che non gradisce contatti da professionisti con secondi fini (di lucro)

    E’ l ennesimo utente fai da te... ed il risultato mi pare evidente :-)

  • Nina
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Beh, visto che molti Pro rispondono a suon di piantine questo crea un pericoloso precedente!! ;-))

    Masi nel frattempo ho trovato una discussione simile in aprile, anche piuttosto esaustiva nelle risposte. In questa la casa è totalmente girata e si è ricominciato a proporre da zero...forse così tante ipotesi di ristrutturazione potrebbero dare l’effetto opposto. Io entrerei in confusione!

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Cerramente che c'è un tecnico, ovvio.

    Il mio è un semplice confronto con chi ha piacere a suggerire alternative.

    Ripeto non sentitevi obbligati a partecipare alla discussione ... Questo vale per tutti, prof e non prof. Quindi evitate domande del tipo c'è

  • Nina
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Non avevo letto tutto l’inizio...in effetti se devi ristrutturare in maniera così massiva un professionista che “firmi le carte” c’è per forza!

    Resta il fatto che al posto tuo sarei nella confusione più totale perché le ipotesi di aprile mi erano piaciute, ora però ho capito che l’esposizione non era ottimale.

    Ricominciare da zero ribaltando specularmente la casa mi ha destabilizzata! Non ti invidio!

    Masi ha ringraziato Nina
  • Nina
    l'anno scorso

    Nella piantina che hai postato ieri eliminerei la lavanderia a favore di uno studiolo e aprirei tutto il soggiorno inserendo la cucina dove tu hai disegnato lo studio.


    ci sono un insieme di linee curve e spigoli che non mi convincono, ma non sono un architetto, non saprei come eliminarli.

    Masi ha ringraziato Nina
  • Nina
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Visto che sei in fase di ristrutturazione penserei anche al verso della porta di ingresso (in base anche all’uso della stanza di destra) e forse a modificare i varchi sui muri portanti. Nel senso di chiudere da una parte per aprire dall’altra senza farmi troppo vincolare troppo dai passaggi previsti in origine.

  • Nina
    l'anno scorso

    Questa ipotesi, seppur con bagno cieco vicino alle camere, è un’eresia?



  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    cito- Ripeto non sentitevi obbligati a partecipare alla discussione - fine citazione

    due considerazioni, 1)Ho gia scritto che per responsabilità l'architetto nell'esercizio della professione si occupa della cosa pubblica, sprecare significa creare problemi a tutti. Quindi anche se il committente può permettersi di sprecare, il progettista no! conseguenza se sono qui non è per di-letto, ma semplicemente perche mi rompe le palle vedere sprecare qualcosa che non è solo mia , e neanche dei miei figli ma sarà dei nipoti dei miei nipoti e di tutti i nipoti del mondo! 2) Postare , aprire una discussione è un modo per portare alla responsabilità di tutti il proprio stato di necessità ...altrimenti perche porre qui la sua questione?

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Perfetto ... Non sprechiamo ... Ben vengano i contributi di tutti ...

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Grazie Nina, per i tuoi suggerimenti. Nel tuo schizzo c'è il bàgno che vorrei evitare all'ingresso. Forse lo studiolo è molto meglio.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    prendendo spunto da quanto postato da Nina, lo studio all'ingresso con parete scorrevole o impacchettabile così da lasciarlo parte dell'ingresso o studio all'occorrenza con mobile a tutta parete per lavatrice, asciugatrice e altro.

    A seguire bagno con doccia passante, successivamente il bagno annesso alla camera matrimoniale che avrà la parete sulla camera tutta a vetro oppure una semplice quinta che copra solo i sanitari lasciando libero accesso sia dalla doccia che dalla zona lavabo.

    La cameretta con letti su ruote così da poterli collocare diversamente nell'arco della giornata se serve o meno maggior spazio.

    il resto cucina/sala pranzo/living

    disposizione spazi · Maggiori informazioni


    Masi ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Raimondo, intervenire sui muri di spinta è un onere che vorrei evitare.

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso

    ha accertato che non ci sia già?

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso

    quale delle due facciate è sulla via, oppure è un edificio interno?

  • Nina
    l'anno scorso

    Scusa Masi, ma è da mesi che sposti bagni e cucina da destra a sinistra, da sopra a sotto senza battere ciglio sugli scarichi...aprire una porta sul muro portante non credo sia molto più oneroso!

    soprattutto se apri da una parte e chiudi dall’altra

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Raimondo è un edificio interno non ci sono facciate direttamente su via.

    Nina per gli scarichi c'è uno a sinistra (vecchio wc) e uno dove sta il bagno che lei ha disegnato adiacente alla camera da letto in alto a destra, orientativamente nell'angolo del balcone in alto.

    Raimondo, fare un'apertura nel muro portante credo che difficilmente non abbia oneri.

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    da queste informazioni cosi frammentate si sta delineando uno stato dell'arte completamente diverso, magari è anche un piano basso, utile perche vedo che manca l'ascensore, ma potrebbe influire sul microclima interno in modo sensibile...solo un sopralluogo a questo punto potrebbe indicare la strada ... Una strada meno ovvia e tradizionale, che potrebbe voler portare a una distribuzione più asciutta e diretta che vede la zona giorno centrale, sempre con doppio affaccio e le due c<mere da letto distanti....Conoscevo un Masi a milano, uno psicologo, magari lei è parente!

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Raimondo parliamo di un primo piano, in un condomino con pt, 1 e 2 piano.

  • PRO
    Lamberti
    l'anno scorso

    Ciao Masi,


    Scusa se rispondo solo ora al tuo messaggio del 28. Francamente la distribuzione che hai ipotizzato ha varie criticità estetiche e funzionali (es: l'ingresso del bagno grande o la distribuzione della matrimoniale). L'open space si è ridotto a una cucina tinello anche difficilmente arredabile. Se proprio l'impostazione che vuoi dare alla casa è questa sposta almeno lo studio e la lavanderia nella parte bassa della zona giorno. Otterrai sicuramente degli spazi più razionali.

    Non ti fissare su particolari come l'accesso diretto al balcone dalla lavanderia per poi perdere di vista aspetti più importanti.

    Terrei presente anche il suggerimento di cafelabstudio, mantieni la zona giorno a sud per avere un vero open space.




    Masi ha ringraziato Lamberti
  • PRO
    arch. Alessandro Mundo
    l'anno scorso

    Questa discussione, letta velocemente dall'inizio alla fine si è evoluta da una fase polemica ad una propositiva, dal momento in cui qualcuno ha iniziato a postare le prime idee grafiche, prima abbozzate, poi sempre più definite. Al di là del giudizio sulle pretese del proponente, la discussione getta luce su come vanno le cose nel nostro ambito di progettisti, ovvero su come la concorrenza generi un asservimento ed un ripiegamento su quelle che sono le bieche logiche del mercato. A meno che non è un amico mio, se chiamo un idraulico per spiegargli un danno avvenuto in casa mia, mi dice che deve venirlo a vedere e quando viene mi chiede 30€. Ce ne sarebbero altri di esempi ma mi limito a questo. Anche a me capita di promuovermi attraverso servizi progettuali gratuiti che però non sono nè dignitosi, nè corretti nei confronti degli altri, nè spesso per lo meno il cliente si mostra particolarmente riconoscente. Mi chiede invece sempre più dettagli, anche banali. Non è certo un modo per ottenere delle commesse perchè poi lui chiamerà il geometrino, a cui consegna il progetto gratis dell'architetto e che gli fa la CILA a 800€ massimo. Per concludere penso che il consiglio (così si chiama la rubrica) dovrebbe limitarsi a delle indicazioni non grafiche. Ripeto: non è una critica specifica al proponente della discussione, ma generale.

  • PRO
    arch. Alessandro Mundo
    l'anno scorso

    Scusa se non ho specificato cosa intendo per geometrino. Premetto che anche io sono diplomato geometra, prima di essere laureato architetto. Il geometrino è quel tecnico collegato alla ditta, che non fà direzione lavori, ma si limita ad acconsentire subdolamente ogni richiesta della ditta che lo chiama per mettere una firma. Sono quasi 20 anni che faccio questo lavoro e non mi sto inventando una storia. Il geometrino è quella figura che ruba il lavoro di qualità dei progettisti per un servizio meramente burocratico che al cliente chiaramente fa gola, ma che non si rende conto di quello che perde perchè non culturalmente preparato (e non sto parlando di titoli, ma di lungimranza). Che i geometri facciano in piena competenza gli agrimensori, che risolvano problemi specifici e catastali dignitosamente e lascino la progettazione a chi a investito in almeno 4 anni in più in più a sostenere una trentina di esami all'università con l'intento di acquisire conoscenze e sensibilità progettuali. Non mi sembra corretto sentirsi smarcati biecamente in questo modo.

  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Non capisco la polemica, visto che in questo caso i disegnini li hanno fatti solo i non pro (nessun architetto, quindi) :)

  • PRO
    arch. Alessandro Mundo
    l'anno scorso

    Ti assicuro che non è questione di crisi. Spesso le persone si dotano della più costosa tecnologia (tv 200 pollici al plasma, iphone 11, ecc.) e si sentono furbi a risparmiare all'istante qualche centinaio di euro. Che gli tornano indietro stai sicuro: basta che un onesto libero professionista fa un progetto (e si cimenta poi in varie ipotesi anche finchè non raggiunge l'esatto gusto del cliente) e un capitolato, che si riducono notevolmente le possibilità di varianti in corso d'opera della ditta che in fase di preventivo certamente non contempla per prendere il lavoro. Le ristrutturazioni di interni sono un lavoro complesso; non basta fare due linee.

  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Io ci sono passata da una ristrutturazione. In lire mi era costata 65 milioni, che naturalmente non comprendevano neanche un mobile su misura fatto dal falegname (praticamente ho riciclato solo mobili antichi di famiglia e inserito una cucina ikea e un divano usato), che avrebbero significato una spesa di altri 40/50 milioni di lire a stare stretti - se penso che la libreria di 9 metri di mia sorella in mdf non laccato era costata 22 milioni di lire -, né la direzione dei lavori dell'architetto (altri 2/3 milioni di lire o forse mi aveva chiesto in via amichevole il 10% sulla cifra totale di ristrutturazione, scontato rispetto ai valori tabellari? non ricordo, so che non me lo potevo permettere. Parlo del 2002 e di un bilocale di 75 mq commerciali con una tv 32 pollici - anzi, all'epoca della ristrutturazione avevo un 24 pollici - e molti libri). Io non potevo sforare neanche di un centesimo rispetto alla cifra richiesta col mutuo perché il mio conto dopo l'acquisto si era svuotato. Calcolando che le case in città con l'euro hanno iniziato a costare il doppio, mi chiedo come faccia la gente non solo a comperarle ma anche a ristrutturarle, io non potrei e non faccio l'operaia. Poi che ci sia gente che non va in vacanza, non fa nulla ma si compra la tv mega perché non ha altri interessi per me ci sta, forse è una cosa che gli riempie la vita e li rende felici :)

  • Nina
    l'anno scorso

    ...”si compra la tv mega perché non ha altri interessi”...è atteggiamento sempre più diffuso, purtroppo, ed è il motivo per cui stiamo tutti tendendo ad un livello di ignoranza imbarazzante!

  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Aggiungerei che per chiedere il mutuo mi ero basata sui preventivi di massima relativi alla ristrutturazione che variavano da 500mila lire a 1 milione al mq (oggi forse direbbero dai 500 ai 1000 euro al mq), mentre invece tenendo conto di direzione lavori e mobili su disegno avrebbero dovuto dire quasi il doppio, ma una volta chiesto e ottenuto il mutuo - e il mutuo lo fai prima del rogito, l'architetto lo cerchi dopo aver comprato - non c'era modo di trovare altre risorse (a meno di essere molto ricchi di famiglia, credo)

  • PRO
    Lamberti
    l'anno scorso

    Buongiorno Arch. Mundo,


    Sono uno degli autori delle “idee grafiche” su questo post. Comincio con il dire che non sono né architetto né ingegnere per cui non sto svendendo nessuna professione, scarabocchio durante le pause o nei WE. Do dei consigli che potrei dare ad un amico.

    Non voglio mettere in dubbio l’analisi che ha fatto sullo stato dell’arte del vostro mestiere, non ne ho ne titolo ne competenze, ma trovo sbagliato puntare il dito su un forum o un post. Ne converrà con me che la crisi del settore, ed in particolar modo della vostra professione, non è dovuta a Houzz o a qualche consiglio più o meno utile.

  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    grazie @Lamberti e quanti mi hanno e mi vorranno "supportare" con i loro consigli/spunti/schizzi/progetti...

    Una info per quanti, invece, pro e non-pro, commentano/filosofeggiano "off topics". Vi prego, evitare commenti che poco sono affini con quanto in oggetto altrimenti, mio malgrado, mi vedo costretto a richiederne la cancellazione.

    Per quanti, invece, vogliono continuare a dare suggerimenti, in qualità di pro e non-pro, siete sempre i benvenuti ...

    Grazie.

  • Sunp
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Le dirò, signor Masi, ogni volta che ho aperto una discussione per chiedere dei consigli in questo forum sono stata grata a tutti e per ogni singolo commento. Personalmente credo che dimostrare un minimo di garbo, e di gratitudine (a prescindere), sia il minimo. Se non altro per educazione. E' lei l'ospite qui ed è lei che chiede "favori", non viceversa (come sembrerebbe dal "tono/tenore" dei suoi commenti, mi permetta di dirglielo) :)

    Masi ha ringraziato Sunp
  • Masi
    Autore originale
    l'anno scorso

    Bisogna sempre essere rispettosi ci mancherebbe ma inmagino chi vuole intervenire sull'oggetto del post e si ritrova a leggere tanti commenti che, in merito al post, hanno nulla a che fare.
    Grato sempre a tutti quelli che intervengono.

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.