Houzz Logo Print
via_sarpi

Aiuto ottimizzazione disegno cucina

2 mesi fa

Avrei bisogno della vostra saggezza ed esperienza per capire come ottimizzare il disegno di questa cucina.

La cucina è lineare, molto semplice. I vincoli che avrei: voglio frigo free standing e non incassato, e non vorrei rompere per spostare i tubi dell'acqua. Per cui il rubinetto resterebbe dov'è. E purtroppo è al centro. Inoltre mi piacerebbe massimizzare il piano di lavoro "in continuità", senza avere più spazio "del necessario" tra lavello e piano cottura, o tra piano cottura e muro.

Ho previsto un lavello da 70cm, vasca singola integrata nel piano in acciaio.
Il piano cottura (che è ad induzione) a me non serve enorme, ma vorrei qualcosa dove ci stiano comodamente 3 pentole/padelle senza sbattere, per cui mi è stato proposto piano induzione da 80cm.
Inoltre, poichè non mi piace dover aprire due cassetti per prendere un cucchiaino, pensavo ai classici tiretti, anzichè i cassettoni che ora vanno di moda.

Durante la visita ai vari cucinieri, alcuni mi hanno detto che lavastoviglie sotto piano induzione è un NO fermo, per cui bisogna spostare, altrimenti si rischia di compromettere funzionamento del piano cottura. Altri dicono che basta mettere una piastra tra piano e lavastoviglie e non si verifica nessun problema. Se volessi NON avere la lavastoviglie sotto il piano cottura, dovrei (rispetto al progetto) spostare la lavastoviglie a sinistra del lavello (mentre nel progetto è a destra).

Il dubbio che ho ora è principalmente questo: il progetto prevede 20cm di distanza tra piano cottura e muro a destra. Sono pochini, giusto per un poggia mestolo. Un'alternativa proposta è un'intera base da 60cm, ma in quel caso sarebbe lontano dal piano lavoro "in continuità" e sarebbe un buco nero dove si poggia di tutto. Io in effetti ho sempre sul piano il bollitore e lo spremiagrumi oppure il frullatore/blender, che immagino nel progetto andrebbero a sinistra in fondo accanto al frigo.

Le soluzioni mi sembra siano poche: rinunciare a parte del piano di lavoro contiguo, oppure rinunciare alla simmetria di lavello/piano sulle rispettive basi. Oppure (estrema ratio) rompere e spostare lavello).
Il cuciniere che avrei scelto mi ha detto che hanno moduli con passo di 15cm (15,30, 45,60,75,90,105,120).

Vi allego il progetto:
https://i.postimg.cc/Qx7WzLWS/Schermata-2024-02-25-alle-16-15-37.png
A vederlo ora: 45cm tra lavello e piano mi sembrano troppi, e il piano è di 117cm

Quindi questa sotto potrebbe essere un miglioramento, con forno e lavastoviglie a sinistra:
https://i.postimg.cc/rwJNwdNK/Schermata-2024-02-25-alle-16-16-11.png
qui alcune distanze sono ottimizzate. Considerate che la porta di ingresso in cucina è lato frigo, e il progetto originario prevedeva di tenere il blocco cottura/caldo/rumore lontano dalla porta (dove c'è l'ingresso della casa). Inoltre c'è anche la possibilità che frigo e forno abbiano acciaio/aspetto diverso, per cui magari uno accanto all'altro non stanno una bellezza.

e questa è quella con un po' più di spazio a destra del piano cottura, ma troppo poco tra lavello e piano cottura:
https://i.postimg.cc/x81SBN5M/Schermata-2024-02-25-alle-16-16-31.png

Un'ulteriore soluzione sarebbe quella di avere lavastoviglie a sinistra del lavello ma forno a destra. In questo caso, non porei avere un blocco cassetti da 120cm ma due da 60cm.


Lascio la parola a voi esperti! è vero che ognuno ha le proprie abitudini, e uno si abitua anche ad avere 20cm di spazio, ma vorrei capire se vi viene in mente qualcosa per ottimizzare.

Inoltre vi chiedo: per conservare le varie pentole e cose voluminose, avere due blocchi cassetti da 60cm è un problema? come li disegnereste (primo tiretto posate e gli altri più grandi?)?


Ogni suggerimento è ben accetto


grazie in anticipo

Commenti (47)

  • 2 mesi fa

    Così è più comodo …

  • 2 mesi fa

    Grazie.
    Posso chiederti come mai?

  • Discussioni simili

    ho bisogno di aiuto per la cucina soggiorno!!!!!!!

    Q

    (21) commenti
    ottima idea per i profili per barre a led , grazie ancora! e poi è bello da vedere e si possono creare forme ..... Consuelo Trovarelli Interior Designer è una casa lunga 27 mt profonda 7 è situata in periferia e non è tanto rustica era una casa che usavamo solo nel periodo estivo per fare feste e riunioni familiari e ora vorrei trasferirmi io quandomi sposerò
    ... mostra di più

    Aiuto per Open space cucina soggiorno

    Q

    (3) commenti
    Una vetrata scorrevole non le occupa ulteriore spazio. Le permetterà di chiudere all'occorrenza l'angolo cottura. Bisognerebbe calibrare bene tutti gli spazi relativamente agli arredi. Dalla planimetria postata non è chiara la profondità della libreria sulla parete di sx: è possibile che occupi ben 60 cm.? Bisognerebbe cercare di spostare il tavolo da pranzo in asse con la porta finestra, semmai rinunciando alla poltrona (che profondità?) o optando per una poltroncina. Le posto qualche immagine di angoli cottura chiusi da invetriate scorrevoli (progettati dal nostro studio) e un progetto molto interessante di uno studio francese dove la parete divisoria fra cucina e pranzo acquista lo spessore di circa 30-35 cm., diventando una comoda credenza-piattiera. Importante è lavorare con l'idea di una certa trasparenza per non occludere otticamente lo spazio. Fra il banco cucina e l'ipotetico divisorio bastano 120 cm. Il progetto con la "credenza divisoria" è di Smoothcore Architects http://www.archilovers.com/projects/58263/abstraction-active.html
    ... mostra di più

    Aiuto per illuminazione salone e cucina!

    Q

    (2) commenti
    Buongiorno Matteo, si sono d'accordo con il collega, ci sono troppi punti luce, visto il disperato bisogno di uno studio d'illuminazione, posso rendermi disponibile, collaboro con brand d'illuminazione e un tecnico che si occupa solo della distribuzione di punti luce, prese ecc.. A disposizione. vanessa.val@libero.it
    ... mostra di più

    Aiuto rivestimenti cucina

    Q

    (24) commenti
    Cucina effetto legno significa che ha comunque delle venature con nodi o meno. A maggior ragione non metterei mattoncini sia per la poca praticità di pulizia sia per la texture degli stessi che si va a mescolare con quello della cucina. O metti dei mattoncini colore del pavimento oppure consiglio anche io la stessa mattonella del pavimento. E comunque di un colore solo ne sfumati ne effetto rovinato.
    ... mostra di più
  • PRO
    2 mesi fa

    Io preferisco questa https://i.postimg.cc/rwJNwdNK/Schermata-2024-02-25-alle-16-16-11.png

    La base lavello da 120 cm mi sembra eccessiva per questa metratura di cucina. Anche il lavello da 70 mi sembra sproporzionato, ma se ne hai la necessità non discuto

  • 2 mesi fa

    Grazie anche a te. Non avrò gocciolatoio e molto probabilmente avrò uno di quegli attrezzi scorrevoli che si poggiano sul lavello, per questo stiamo ragionando su 70cm di vasca.
    La cosa che devo decidere e che mi sta bloccando è la scelta di avere un modulo cassetti da 120cm a sinistra del lavello oppure due separati da 60cm, uno a destra e uno a sinistra del lavello. Credo che da 120cm sia più comodo per le pentole ma forse più axomoso/pesante da aprire ogni volta che serve una posata.

  • 2 mesi fa

    Piano ad induzione da 60 cm con possibilità di cucinare ovunque tu posi la pentola (flex zone mi pare si chiami). È comodo e non sprechi spazio.

  • 2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    mia sorella nella sua isola ha un cassettone in basso da 120 cm per le pentole che sopra però si divide in due cassetti da 60 cm, al centro per tovaglie e non so che altro e sopra per le posate


    al mare abbiamo due file di cassettoni da 80 cm di ikea (entrambe le cucine sono state realizzate più di 20 anni fa). In quelli bassi sotto al piano abbiamo posate, tovagliette e simili, al centro bicchieri, tazzine, piatti e sotto pentole e insalatiere e altre ciotole di tutte le dimensioni



  • 2 mesi fa

    Grazie mille. La soluzione di tua sorella non è male.
    Avere cassetti lunghi è scomodo per posate? Sono più pesanti e/o più soggetti a usura/danni a causa del diverso peso e diverse leve?

  • 2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    non lo so, quelli di mie sorella per le posate sono da 60 cm e quelli del mare, come ti ho detto, sono da 80 cm (e sono già molto lunghi come cassetti per le posate ma le chiusure ikea sono ammortizzate e piacevolissime da aprire e chiudere, ancora perfetti dopo oltre 20 anni, idem quelli di mia sorella, che però ha una cucina di lusso ancora impeccabile dopo 25 anni)

  • 2 mesi fa

    I cassettoni non sono pesanti da aprire e chiudere. Io ne ho uno da 90 sotto al pc anzi scusa 2 cassettoni e 1 cestone per pentole e padelle. Non sono pesanti neanche da pieni per via delle cerniere. Se sono di ottima qualità anche aprire un anta intera sembra di spostare una piuma.
    Più che altro un cassettone da 120 in una cucina non molto lunga mi sembra scomodo in quanto porta via parecchio posto da aperto.

  • 2 mesi fa

    ho scoperto adesso che dai miei ideabook sono sparite tutte le foto classificate come foto per commenti e anche quelle delle case che mi piacciono

  • 2 mesi fa

    Credo che dipenda molto da come utilizzi la cucina: io non vorrei il piano cottura vicino ad un mobile alto perché uso in prevalenza pentole e i manici prendono posto. Inoltre, per le preparazioni, uso quasi sempre lo spazio tra piano cottura e lavello, quindi 45 cm, potendo fare diversamente, li allargherei (in realtà io ne ho meno e infatti smoccolo sempre). I cassetti sono lontani dal piano cottura, io li trovo più comodi vicini, perché quando ti serve qualcosa, li hai a portata di mano. I 120 cm di sottolavello mi sembrano davvero troppi. Ma, ripeto, è davvero una questione di abitudini.

  • 2 mesi fa

    Grazie mille.
    Infatti la base del lavello sarà 90cm.
    Immagino comunque che un cassetto potrà sempre esserci sopra il forno.
    Sullo spazio a destra e sinistra del piano cottura non ho ahimè altre idee e sono ben disposto a cogliere eventuali suggerimenti

  • 2 mesi fa

    Un cassetto sopra il forno? Per tenerci in caldo il supplì?

  • 2 mesi fa

    Ad oggi il cassetto è sotto il forno e diversi cucinieri mi hanno detto detto che si può tenere sopra per posate altro

  • 2 mesi fa

    Condivido pienamente tutte le osservazioni di Katia B. Ti consiglio di prestare attenzione per quanto possibile ai vari aspetti considerati.

  • 2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    Fossi in te cancellerei dalla mia lista di riferimento che ti consiglia questa cosa delle posate sopra il forno. A meno naturalmente che non usi il forno mai, e a quel punto togli il forno e metti altri cassetti per tovaglie e strofinacci e altro :-)

    Il cassetto sotto il forno è sempre stato (almeno da 50 anni, che io sappia) "cassetto scaldavivande". Soprailforno sarebbe "cuocivivande"!

  • PRO
    2 mesi fa

    Se un forno scaldasse le posate nel cassetto avrebbe un problema di malfunzionamento

  • 2 mesi fa

    Dipende da dove esce l'aria calda.

  • 2 mesi fa

    Nella mia precedente cucina proprio per mancanza di spazio ho dovuto far mettere un cassetto sotto il forno. E per 12 anni non ho mai avuto problemi. Nella cucina che ho ora, ho forno con sopra il microonde in colonna. Col tempo e col calore si deve essere dilatata la guida in legno dove sono avvitati entrambi e il microonde avendo l’apertura elettronica a sfioro sento che per la terza volta inizia a faticare ad aprirsi forse proprio per mancanza di 1/2 mm di spazio. Inizialmente pensavo fosse un problema del motorino della chiusura ma poi ho capito che è un problema dovuto al calore perché l’ultima volta che l’ho fatta sostituire e mi hanno estratto il micro dall’incasso si apriva senza problemi e senza sforzo. Quindi ti direi a mio parere cassetto sotto si, cassetto sopra ni.

  • 2 mesi fa

    grazie a tutti, ci stiamo avvicinando alla scelta finale.

    Recap:

    base lavello da 90.

    lavastoviglie a sinistra del lavello, per cui NON sotto il piano cottura.

    Le due basi cassetti da 60cm, a prescindere che siano vicine o no.


    Ora le due domanda che rimangono per voi esperti sono queste:

    1) il forno dove lo metto:

    A) tra il frigo e la lavastoviglie (per cui a sinistra del lavello), e ciò implica che i due moduli per i cassetti saranno vicini,

    OPPURE

    B) forno completamente a destra (per cui dopo il lavello ci sarà blocco cassetti e poi forno)?


    Nello scenario A) il forno sarà più vicino alla porta di ingresso che alla finestra (ma in ogni caso la cucina non è gigantesca), e inoltre sarà attaccato al frigo che è a libera installazione, per cui potrà accadere che l'acciaio sia diverso o che insieme non stiano benissimo.

    Altra domanda: 2) ha senso avere due blocchi da 60cm con cassetti (uno pentole e gli altri più bassi)? oppure avrebbe senso avere un'anta con le mensole?

  • 2 mesi fa

    Forno lontano da frigo. Possono essere coibentati quanto vuoi ma alla lunga creano problemi alle guarnizioni.

  • 2 mesi fa

    Grazie mille

    nonostante tra forno e frigo ci sia la spalletta di legno?

  • 2 mesi fa

    Si a mio parere troppo poco. Io tra i due ci ho fatto inserire una libreria da 35 mm anche per staccare le 4 colonne e fare una sorta di armadio

  • 2 mesi fa

    35 cm volevo dire

  • 2 mesi fa

    Francesca, giusto per capire: è il forno che crea problemi al frigo o viceversa?

  • 2 mesi fa

    Si è il calore del forno che danneggia col tempo le guarnizioni (io parlo di frigo incassato)

  • 2 mesi fa

    ieri ho parlato col cucivendolo e mi ha garantito assolutamente che la prossimità di forno e frigo non è un problema, ed è una cosa che si fa da decenni (colonna frigo attaccata a colonna forno).

  • il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    alla fine ho aggiunto il microonde, e il disegno sarà quindi così




    questo mi permette di avere forno e micro vicini (quindi sta meglio esteticamente) e anche il cassettone da 120cm per le pentole (e sopra 4 cassetti da 60cm).

  • il mese scorso

    Ciao mi sai dire marca e modello del microonde?

  • il mese scorso

    hai fatto bene ad aggiungere il microonde, io però avrei messo la lavastoviglie tra il lavandino e i fornelli, perché trovo più comodo avere un piano d'appoggio di quelle dimensioni in quella posizione. Questione di abitudini

  • il mese scorso

    Per chi ha già il microonde incasso nei pensili: quanto sono più piccoli rispetto a quelli a libera installazione? Come vi trovate?

  • il mese scorso

    Cuiprodest non sono sicuro di capire quanto scrivi. Cosa c’entra la lavastoviglie con il piano di lavoro?

  • il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    è vero che tu hai creato un piano di lavoro più lungo affiancando il forno alla lavastoviglie (non ho considerato che quella dei forni non è una colonna), ma io comunque sono abituata ad appoggiare pentole o piatti con le cose da cucinare accanto ai fornelli, in genere sul piano sotto il quale io ho la lavastoviglie (che in tutte le mie case si trova tra il lavandino e i fornelli). Il tuo appoggio invece è più in là, al di là dei 70 cm del lavandino, quindi abbastanza lontano dai fornelli, per i miei gusti (perché metti che cuciniate in due e uno si trova davanti al lavandino e l'altro davanti ai fornelli, per prendere le pietanze, le verdure, o qualsiasi altra cosa tu debba cucinare devi fartele passare da chi si trova davanti al lavandino oppure girarci intorno).

    Ma ognuno ha le proprie abitudini

  • il mese scorso

    come scrivevo sopra le mie domande erano per la posizione di forno e lavastoviglie, MA SENZA modificare il piano sopra. Questo perchè esiste il vincolo degli attacchi dell'acqua esistenti, che non voglio modificare. Per questo non capivo la tua domanda.

    Se dovessi partire da zero, forse metterei il lavello accanto al frigo in modo poi da avere il piano in continuità unica.

  • il mese scorso

    Tutti gli attacchi vengono fatti con dei flessibili che permettono apponto un certo grado di libertà.

  • il mese scorso

    io non stavo rispondendo a una domanda, ho commentato l'immagine finale della cucina, tutto qui. Non avevo letto il resto.

  • il mese scorso

    Ovviamente parlavo dei carichi e se ti abbassi li vedi anche nella tua cucina: i flessibili sono esterni!

  • il mese scorso

    I tubi che vanno dal muro al lavello, per dirla con parole poverissimepo verissime.

  • il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Tubi in metallo, perdite solo se sei davvero sfig... sfortunato. Ogni 30 anni li cambi.

  • il mese scorso

    Spaccchi i muri solo se si bucano i tubi interni che si solito son più robusti dei flessibili. Nella casa vecchia non ho flessibili ma tubi semirigidi. Avevo i flessibili solo in cucina, bucati dopo 10 anni e allora non li ho più fatti mettere. Nella nuova ci sono i flessibili e quelli del bidet filo muro, inaccessibili, non mi lasciano tranquillo… 😔

  • il mese scorso

    L'attacco del lavandino non consente una disposizione ottimale, ciò nonostante penso che la cucina possa essere disposta in modo più razionale. Trovo infatti anch'io molto penalizzante la mancanza di un piano di lavoro fra lavandino e PC.

    Potresti mettere in adiacenza le colonne frigor e forni (o dispensa se preferisci) e a seguire base da 60, lavandino, base con sottostante lavastoviglie, e per finire base da 120 con piano cottura da 70. In questo modo avresti un piano di lavoro di Ca. 90 cm fra le zone lavaggio e cottura, molto funzionale. Anche sul lato opposto verso il muro d'angolo finale, rimarrebbero 25 cm fra piano cottura e muro, un discreto spazio di manovra per pentole e padelle. E poi la zona operativa sarebbe così meglio esposta alla fonte luminosa della finestra.

  • il mese scorso

    Preciso che anch'io ho da anni le colonne frigor e forno in adiacenza senza aver riscontrato alcun problema e trovo questa disposizione molto funzionale. Mi sembra infatti sia molto consueta nelle cucine di oggi. Nello spazio sotto ai forni ho messo due cassetti e un cestone molto utili (nel cestone io metto tovaglie, tovaglioli e strofinacci). Comunque nulla ti vieta di utilizzare la colonna come sola dispensa, mettendo forno sotto alla base adiacente e microonde nel pensile sovrastante.

  • il mese scorso

    Laura, non ho specificato che l’ultima colonna a destra è una colonna che nasconde un pilastro per cui all’interno ci saranno solamente mensole di profondità 20-25cm.
    Per cui non è possibile avere “due colonne in adiacenza “ come scrivi.

  • il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    @Franco2018 io ho entrambe le tipologie di micro, incassato e libera installazione (uno trovato nella cucina esistente quando abbiamo comprato casa, l'altro acquistato in precedenza )

    Certo quello da incasso è generalmente più piccolo, ma ovviamente dipende da quale modello a libera installazione confronti, di sicuro sei limitato dalla dimensione del modulo cucina.

    La comodità è relativa sempre all'utilizzo e abitudini.

    Il micro da appoggio lo usa prevalentemente mia figlia per pranzo, a volte c'è anche il fratellino o un'amica e la capienza maggiore consente di scaldare/preparare una quantità maggiore in una volta sola (il nostro ha anche molte funzioni particolari e menù preimpostati).

    Il micro incassato lo uso molto per scaldare bevande o piccole pietanze.

    Vantaggi del micro ad incasso sono la comodità di utilizzo, pulizia esterna ed estetica.

    La pulizia interna invece è più semplice in quello da appoggio, essendo ad una altezza inferiore, sul piano di lavoro, mentre l'incassato è ad altezza viso, sopra il forno.

    Di solito però il micro da appoggio ha bisogno di spazio su un lato e dietro/sopra, dipende come è costruito, quindi non è consigliabile incastrarlo in un pensile o in colonna.

    Inoltre va pulito intorno e sotto, io ogni tanto lo sposto perché sotto tendono ad accumularsi briciole o polvere.

  • il mese scorso

    Io ho il. Microonde a incasso Electroluxe grande quanto quello a libera i sattazione grande della wirpool






Sponsorizzato

Ricarica la pagina per non vedere più questo specifico annuncio

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".