virginia888

Arredo stanza da bagno "anomala"

Virginie P.
2 anni fa
Ultima modifica:2 anni fa

Buonasera a tutti, Houzzers! In un rustico in fase di stravolgimento (è veramente un rustico, senza bagni) intendo ricavare una camera da letto ed un bagno al piano terra dell'ex portico/fienile. Il bagno sarebbe anche l'unico bagno del pianterreno, che è destinato a diventare un appartamento indipendente per un mio familiare. Al locale si accederà da un piccolo disimpegno su cui si apre anche la porta della camera. Siccome le misure complessive del vano sfruttabile non mi convincono (è lungo, 5 metri, ma largo solo 2) ed ha 4 finestre non grandi (una su entrambi i lati più stretti e due sulla parete più lunga) sto pensando di dividerlo in due stanze. Nella prima, quella a cui si accede dal disimpegno, installerei solo il lavabo e wc + bidet sospesi. Nella seconda stanza, a cui si accederebbe solo dalla camera da letto, metterei invece soltanto la doccia e la vasca da bagno. Insomma, una salle d'eau alla francese. Siccome vasca + doccia sono entrambi elementi di spicco, e mancando il lavabo, voi come arredereste il locale? Pensavo a uno scaffale per contenere teli da bagno e uno sgabello elegante, ma non riesco a visualizzare nulla di convincente. Temo che l'ambiente rimanga vuoto e scialbo. Suggerimenti? Grazie!

Commenti (61)

  • Nina
    2 anni fa

    Non ci crederete, ma dopo la planimetria ho capito ancora di meno...

    hai detto che i due ambienti saranno separati, ma nel disegno mi sembra unico accesso.

    puoi simulare su carta l’idea che avevi di posizionamento degli elementi?


  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Buongiorno @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS. L'età della persona, oltre 60. Sì, vi è anche una zona giorno. Il rustico è sviluppato a L. Nel lato corto della L vi è questa parte (bagno+disimpegno+camera), ed è la zona corrispondente all'ex fienile. A fianco sorge quella che era la casa di civile abitazione, che presenta due vani molto ampi vani al pianterreno (che saranno destinati uno a cucina/pranzo (21 mq) e l'altro a soggiorno (24mq), con le stesse caratteristiche, ovvero soffitto con volte ad arco, e altrettanto al primo piano, dove vi sarà il secondo appartamento, il mio. Il collegamento tra i due piani era (e resterà) tramite una scala esterna in pietra e ringhiera in ferro battuto, che essendo entrambe molto belle, antiche e ben conservate, intendo mantenere.

  • Discussioni simili

    arredo camere ragazzi

    Q

    (7) commenti
    Ciao Anna, la soluzione di dividere le due stanze con un armadio a muro è l'ideale, a mio parere. In questo modo contieni gli spazi e ogni ragazzo ha il suo armadio personale. L'idea è quella di crearne uno ad hoc, con l'aiuto di un buon falegname, dividerlo in due e fare in modo che una metà si apra da una camera e la restante dall'altra. In questo modo la parete divisoria sarà separata da un'armadio di 60 cm di profondità. La cameretta del ragazzo risulta essere piuttosto stretta, e a riguardo qualche dimensione farebbe comodo. Non si capisce se ci possa stare un letto a soppalco (IKEA ne ha di molto belli ed economici, come già saprai) anche perchè la struttura occupa più spazio di un letto normale. La cameretta della ragazza invece si presta maggiormente ad una composizione standard e sarai abbastanza libera nell'arredo. Forse proprio per questo l'intera profondità dell'armadio dovrebbe incidere sulla camera più ampia, in modo da non togliere ulteriore spazio in larghezza al ragazzo. Per quel che riguarda il bagno, temo si possa fare poco lasciandolo com'è: non è infatti predisposto per una doppia porta. Forse potresti inserire una porta a soffietto sulla spalla perpendicolare alla linea rossa, ma è un consiglio campato in aria dato che non ho le misure. Non credo che riuscirai a riutilizzare l'armadio che hai, ma se metti qualche misura di massima posso essere più precisa nei consigli.
    ... mostra di più

    Disposizione arredo studio/stanza degli ospiti

    Q

    (3) commenti
    E' una stanza così grande che puoi tranquillamente disporre sia una bella scrivania che un divano letto.. così l'ospite avrà anche un po di privacy in più rispetto al salone..Di fronte al balcone metterei la scrivania posizionandola al centro della stanza e in fondo il divano letto magari con parete libreria a ponte..
    ... mostra di più

    Aiuto per arredo stanza da letto tata

    Q

    (7) commenti
    Con le sole indicazioni date posso suggerirti di leggere questo articolo di houzz: https://www.houzz.it/magazine/lesperto-risponde-come-arredare-una-stanza-lunga-e-stretta-stsetivw-vs~47451195 Se vuoi qualche consiglio in più come suggerisce chi mi ha preceduto sarebbe utile vedere una piantina Se poi vuoi un vero progetto contattami in privato (sono in offerta lancio!)
    ... mostra di più

    Ristrutturazione Bagno Cucina Sala da pranzo

    Q

    (2) commenti
    Salve Anna, credo che la sua sia una buona soluzione da realizzare senza troppo sforzo e in poco tempo. Nel caso da lei sottoposto di apertura tra ingresso e soggiorno, sarà necessario prevedere un disimpegno come nuovo filtro tra zona giorno e zona notte. Una disposizione dei mobili del soggiorno/cucina e del bagno potrebbe essere questa: Disporrei una libreria a tutta altezza nel corridoio all'ingresso. Un mobile buffet con sopra la TV, della larghezza della spalletta di muro che separa l'ingresso dal soggiorno. Un tavolo rotondo allungabile da 4-6 posti a sedere. Una cucina lineare nella nicchia ricavata tra la sporgenza della doccia e quella del disimpegno. Infine un divano nell'alcova sul fondo, sotto la finestra. Il lavabo e la lavatrice li disporrei nel lato destro del bagno in modo che coprano parzialmente alla vista i sanitari appena entrati. Per evitare di fare tracce sui muri esistenti le suggerirei di far costruire un muretto addossato alla parete di destra in modo che possa contenere gli scarichi e le adduzioni dei nuovi sanitari e del lavabo. Una soluzione molto simile a questo esempio per intenderci:
    ... mostra di più
  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    @Nina, il locale, per ora unico, che sarà destinato a bagno, è quello in alto, con le quattro finestre. Gli accessi sono due, uno a sinistra, a fianco della finestra lato corto sinistro, l'altro a destra, a fianco del lato corto destro. La parete divisoria che vorrei realizzare non l'ho ancora disegnata, ma dovrebbe situarsi più o meno a metà di questo rettangolo lungo 5 metri e largo 2,20.


  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    questa idea di divisione nasce dalla necessità della persona che dovrà utilzzare questo spazio perchè già abituata ad una soluzione simile?

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Ne abbiamo parlato insieme, ovviamente, @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS. Il vano come si presenta ora non è facilmente arredabile, essendo lungo ed avendo molto spazio a parete occupato dalle finestre. Largo 2,20 e lungo 5 non da quella sensazione di intimità che dovrebbe comunicare il bagno dei desideri di questa persona. Una questione soggettiva, che non si può riassumere semplicemente con una dislocazione razionale di 5 elementi nello spazio.

  • Nina
    2 anni fa

    Si scusa, avevo capito la situazione attuale, ma non avevo capito la disposizione dei sanitari una volta tirata su la parete divisoria.

    Quindi se sei in camera e devi usare la doccia vai a destra, mentre se devi usare il wc esci dalla camera e entri in bagno dalla sinistra (attuale).

    giusto?


    ultima domanda, perdonami, il piano in questione sarà tutto ad uso del tuo familiare? Quindi il bagno, pur se suddiviso, è a suo uso esclusivo?


    Virginie P. ha ringraziato Nina
  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Forse ho capito...

    Premesso che non trovo pratico che una stanza con accesso privato dalla camera sia sprovvista di sanitari e lavabo come da tua intenzione (credo), ti propongo con una primissima bozza un'idea per tenere separati, ma allo stesso tempo uniti tramite porta scorrevole, i 2 bagni:




    La doccia è angolare di 90 cm, vasca standard 170x70, lavabi a semincasso.

    Sotto la finestra ho posizionato tratteggiandoli i sanitari, in questo caso i bagni sarebbero entrambi completi e, senza porta divisoria, indipendenti.

    Scorrevoli anche le porte di camera e disimpegno.

    E' solo un primo esempio di posizionamento, ha ampi margini di miglioramento!

    Data l'età della persona, in previsione di un futuro che mi auguro lontanissimo, l'ideale sarebbe creare un unico grande bagno dove muoversi agevolmente in previsione di eventuali problemi di mobilità. Come succede con i bagni frapposti ed in comune tra 2 diverse camere, anche qui potresti mantenere il doppio accesso e chi utilizza il bagno avrebbe semplicemente l'accortezza di chiuderle entrambe.

    Virginie P. ha ringraziato Chiara Home Staging and Interiors
  • Nina
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Chiara...”forse ho capito” mi è piaciuto molto :-))))

    però non c’è il disegno, era voluto o manca allegato?

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Grazie, @Chiara Home Staging and Interiors. Il fatto è che dal progetto originale (un unico bagno) vi si accederebbe in ogni caso attraverso il disimpegno. Le misure sono già state pensate per un eventuale passaggio di sedia a rotelle, ma facciamo i debiti scongiuri. Ho pensato anche al fatto che, essendo l'unico bagno, sarebbe più comodo avere due locali separati, uno più intimo, destinato solo al benessere, le coccole di un bagno, l'altro (quello con i servizi) sarebbe invece anche a disposizione di eventuali visitatori, che di certo non avranno bisogno di fare un bagno o una doccia (non è prevista una camera degli ospiti al piano terreno).

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    devi inserire anche lavatrice?

    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Nemmeno io vedo il disegno, così come non riesco a postare il mio. Forse è un problema di Houzz?

  • Nina
    2 anni fa

    Scusami, se mentre stai per entrare in doccia ti scappa la pipì cosa fai?...no perché a me capita praticamente sempre...tanto per dire.

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Si rifiuta, probabilmente giustamente, di caricare il disegno, riprovo



    Virginie P. ha ringraziato Chiara Home Staging and Interiors
  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    @Nina, sì, suo uso esclusivo. Diviso a metà solo per motivi pratici estetici. Il muro divisorio centrale fornirebbe un utile spazio per accostarvi i sanitari e contenere gli impianti. Se rimanesse un locale unico me lo riempirebbero di muretti e murettini e non so, mi da l'impressione di dispersione, di non essere intimo. Inoltre, se io sono nell'appartamento del mio familiare mentre lui sta facendo il bagno o la doccia, e (perdonami) mi scappasse la pipì dovrei uscire, farmi le scale e andare al bagno a casa mia :D Invece così ci sarebbe un bagno a disposizione per "gli intrusi" anche quando il padrone di casa si doccia.

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Se la doccia non ti occorre al pianterreno, meglio, più spazio e si rivede il tutto.

  • Nina
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Ok ho capito la funzionalità che cerchi.

    forse allora sarebbe più utile un taglio meno simmetrico, quindi bagnetto di servizio con wc e lavandino in un taglio più ridotto e poi bagno completo nella parte più larga.

    nella situazione che hai ipotizzato funzionerebbe.

    Virginie P. ha ringraziato Nina
  • Nina
    2 anni fa

    Scusa, per meno simmetrico intendo che sui 5 metri di lunghezza alzi un tramezzo più verso la finestra di sinistra, piuttosto che perfettamente centrato.

  • Nina
    2 anni fa

    Ecco, ora che si è caricato il disegno di Chiara, vedo che ha le misure che intendevo. ;-)

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS Sì, Lavatrice e asciugatrice sarebbe pratico installarle, o comunque predisporne lo spazio e gli attacchi, in vista di futuri abitanti dell'appartamento (molto futuri), anche se per il momento al bucato ci penserei io, al primo piano, dove abiterò, vi è una lavanderia/bagno di servizio accanto alla cucina. Nel mio appartamento la camera da letto e il bagno principale sono su un altro piano ancora, il secondo, collegato con scala autoportante interna a U, sempre nel lato corto della L.

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    @Nina, sì, le misure sono modificabili a piacere. Anche io ho valutato la possibilità di fare due bagni più o meno completi, o uno con doccia e l'altro con la vasca. Il fatto è che non possiamo fare impianti dentro ai muri portanti, sono in pietra durissima, e quindi sono indispensabili muretti per il passaggio di tubazioni. Una cosa che va bene se sono contro una sola parete, altrimenti diventa un Parque Guell. Insomma, mi sono incartata, non mi venivano idee, o me ne venivano troppe, ognuna con qualche difetto o problema insormontabile per la realizzazione. I soffitti ad arco, le pareti fuori squadra, una magagna o l'altra, non si può pretendere granché da un ex fienile del 1700 :D Per questo ho chiesto idee a voi di Houzz, una visione più fresca e meno affollata della mia, che è immagino sia out perché strapiena di problemi da risolvere per tutto il resto della casa @_@

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Diventa molto più semplice:

    - bagno ospiti dal disimpegno con lavabo , bidet e wc allineati sulla dx. Dimensioni bagno 220x170 cm;

    - bagno in camera completo con vasca a sx della porta e sanitari sulla parete divisoria corrispondenti a quelli del bagno piccolo. Mobile con lavabo tra le due finestre. Dimensioni circa 220x300

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    @Chiara Home Staging and Interiors, grazie, il tuo progetto è bello e pratico nello stesso tempo. E' una soluzione che avevo già valutato, ma resta il neo dei sanitari a sinistra, tra le due finestre, perché richiederebbero un muretto a spalla (per i motivi che ho spiegato, ovvero i muri portanti in pietra durissima difficili da tracciare per inserirvi le tubature). Lo so, è un casino... vorrei fosse tutto più semplice, per me e per voi che mi aiutate, oltretutto siete tutte così disponibili e generose, non mi aspettavo così tanto ^_^ Grazie!

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Ho letto adesso il problema muri in sasso:




    Virginie P. ha ringraziato Chiara Home Staging and Interiors
  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Il bagno di servizio potrebbe essere ristretto un altro po' 10-15 cm

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Perfetto il lato "bagnetto di servizio", è quello che intendevo, così impianti tutti nel muro divisorio. Resta solo la necessità di avere sia la vasca che una doccia a cui accedere senza "scavalcare" un bordo. Secondo te, Chiara, in questo tuo ultimo progetto, mettendo un vano doccia dove hai posizionato la vasca (quindi più corto) e mettendo solo un piccolo lavamani, resterebbe lo spazio per una vasca angolare "mini" nell'angolo in alto a destra? Per una vasca da bagno gli impianti potrebbero tranquillamente passare sotto il pavimento, tanto sarà realizzato un vespaio e il massetto per il riscaldamento a pavimento, tubo più tubo meno...

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Scusami, non ho capito perchè ti occorra la vasca se non puoi scavalcarne il bordo. Sarebbe allora più pratico avere una di quelle vasche con doccia integrata nelle quali si entra tramite apposito sportello?

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Sotto un esempio, ma in commercio ci sono infiniti modelli, anche con idromassaggio



    Virginie P. ha ringraziato Chiara Home Staging and Interiors
  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Mi viene un altro dubbio: nella tua pianta le posizioni di pareti divisorie e porte è già definita e realizzata o è solo un'ipotesi di progetto

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    @Chiara Home Staging and Interiors, la parete principale, quella divisoria tra camera e bagno, va fatta per forza lì. Potremmo anche arretrarla verso la camera, ma poi avremmo problemi nel collocare l'armadio, e dovrei risolvere quel problema :D Comunque, il modello di vasca con porta che mi hai proposto è molto bello, lo farò vedere al mio caro (lui non li ama perché danno troppo l'idea di bagno per disabili, e poi perché ha letto che col tempo perdono la tenuta dell'acqua causa logorio delle guarnizioni). Lo prendo in considerazione, risolverebbe un sacco di problemi di spazio. Per quanto riguarda il bordo della vasca, non è il problema agibilità, il fatto è che il bagno lo si fa per rilassarsi, è una coccola, un piacere, mentre la doccia si fa tutti i giorni, e avere una doccia walk in è più pratico. So che è una cosa soggettiva, sarà perché ogni volta che ho dovuto fare la doccia nella vasca ho avuto problemi di scivolamento, inoltre dopo bisogna pulire tutta la vasca, e addio relax. Invece nel box doccia una passata con la spazzolina tergicristallo e una asciugata col panno in microfibra e la doccia è a posto.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    leggo ora dell'armadio

    ti posto comunque il mio schizzo, posto che nel bagnetto con lavatrice potresti evitare il bidet essendo solo di servizio



    lavabo per bagnetto

    lavabo da terra con rubinetto - Cerca con Google · Maggiori informazioni


    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    personalmente anch'io non amo le vasche con porta perchè penso sempre che prima di aprire lo sportello devi far uscire tutta l'acqua e nel frattempo la persona deve restare all'interno in attesa....e per esperienza una persona anziana che resta bagnata a lungo soffre anche se coperta da accappatoio

    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS, grazie infinite anche a te! Ora guardo il tuo progetto con calma. Se wc e bidet sono anche nell'altra stanza, ok, si può fare a meno del bidet, altrimenti ci va. Sì, hai ragione, nelle vasche con lo sportello c'è anche questo problema, bisogna far defluire tutta l'acqua prima di uscire (anche se per ora il mio familiare è ancora abbastanza agile da scavalcare il bordo vasca). Io invece sarei capace di aprire lo sportello con la vasca piena d'acqua, tanto sono distratta (combino delle cose allucinanti, causa mia distrazione, soprattutto quando sono stanca e stressata).

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Ohh, bella l'idea della doccia filo pavimento a metà parete. Molto particolare. So già cosa mi direbbero gli austeri architetto, ingegnere e geometra dello studio tecnico associato di cui sono cliente (torinesi vecchio stile, nati col righello in mano, un posto per ogni cosa, ogni cosa al suo posto). Lo dico bonariamente, sono molto bravi, e con me hanno molta pazienza, ma sono molto pragmatici e non hanno molta fantasia, difatti delegano a me molte questioni puramente stilistiche (loro non sono nemmeno su Houzz). Il lavandino da pavimento e relativo rubinetto da pavimento, mi piacciono molto, sia esteticamente ma anche per il fatto che le tubazioni e lo scarico restano sotto il pavimento. Vediamo se è fattibile, mi piacerebbe molto fatto così. Grazie per la tua disponibilità.

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS Grazia, nel tuo ultimo progetto, ipotizzando che la persona nella vasca abbia la testa verso la camera e i piedi verso la parete di fondo, è possibile fare in modo che il piano su cui vi è il lavabo d'appoggio prosegua anche sopra la vasca, arrivando fino alla parete di destra, in modo da creare una mensola utile per appoggiarvi flaconi e, magari, un bel vassoio con delle candele? Non so se è fattibile, ma darebbe un ulteriore tocco di stile. Cosa ne pensi?

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    la doccia in questo modo dovrebbe anche essere comoda per eventuali disabilità future. Parlane comunque con i tuoi tecnici che conoscono tutti i limiti del cantiere.

    Se poi potrai evitare il bidet nel bagnetto la posizione dei sanitari nell'altro bagno potrà essere più centrale

    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Sì, spetta a loro l'ultima parola. Difatti i miei voli pindarici e fantasiosi si devono (giustamente) ridimensionare di fronte ai limiti normativi e tecnici. Non per niente mi sono affidata alla loro solida esperienza, per non incappare nei problemi che si verificano inevitabilmente col fai da te. Per come hai progettato le due stanze, farei decisamente a meno del bidet nel bagno di servizio, dubito che un ospite in visita ne usufruirebbe. Così si potrebbe posizionare il bidet sul lato dietro la lavatrice, e a fianco del wc magari mettere uno scaffale pensile?

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    potresti fare una mensola poco profonda con lavabo di appoggio in uscita

    tipo questo bagno (la mensola nel materiale che desideri)

    Sotto potresti anche mettere altra mensola di appoggio o chiudere con un mobile, o inserire dei contenitori con rotelle


    Квартира на Большой Пироговской · Maggiori informazioni


    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    oppure una mensola che cambia profondità verso la vasca, qualcosa di questo tipo (al posto dei sanitari immagina la vasca)


    Covacchia House | Florence · Maggiori informazioni


    Virginie P. ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    sicuramente i tuoi tecnici sapranno consigliarti al meglio anche in questo

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Sì, considerando che la parete a destra è lunga 220 cm, e una vasca mediamente 170, è possibile avere una profonda e utile mensola appoggio lavabo che prosegue fino al fondo. Ho visto che hai spostato la porta, dovrò ridimensionare l'armadio in camera, che per fortuna non ho ancora comprato, oppure farne fare uno a ponte, sfruttando così anche lo spazio a destra della porta. Opterei per porte scorrevoli, a questo punto, magari vetrate, così ci sarebbe più luce di giorno, visto che la camera ha solo due finestre non molto grandi rivolte a nord.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 anni fa

    avevo pensato anch'io all'armadio a ponte per sfruttare la spazio a dx =)

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Siamo donne, fantasiose ma anche moooolto pragmatiche (lo spazio non basta mai, per quanti sforzi si facciano).

  • Nina
    2 anni fa

    Non ho capito l’età dell’inquilino di questo bagno...dici che potrebbe non scavalcare il bordo di una vasca, però vuoi la mensola con le candele che fanno atmosfera...

    Sinceramente mi pare ci sia un po’ di confusione, tra l’altro tutti noi invecchiamo (si spera) ma non per questo mi faccio fin d’ora il maniglione accanto al wc..

    la disabilità è una condizione particolare e specifica, non è che all’improvviso uno diventa disabile.

    Senza contare che oggi in poche ore ti smontano una vasca e ti installano una doccia a filo pavimento. senza opere murarie.

    Secondo me ti stai complicando la vita

  • Nina
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Comunque, pur piacendomi il progetto di Officine, la doccia aperta per un uomo solo di una certa età non la consiglio davvero...a meno che non sia uno che pulisce e asciuga sanitari e pavimenti ad ogni uso, sarebbe un delirio di schizzi e pedate.

    Andrei più sul pratico, visto che siamo pragmatiche ;-p

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    @Nina, mio fratello ha superato i 60, sì, ma, come ho detto, è ancora in grado benissimo di "scavalcare" il bordo di una vasca. Non è per motivi di agilità che vuole una doccia a parte, solo per praticità. Grazie a Dio non ha problemi di salute, e i suoi anni li porta benissimo, anzi, ne dimostra 10 di meno. E' divorziato da tempo, ama godersi la vita e adora le saune e i lunghi bagni rilassanti, con tanto di candele e diffusori di olii essenziali (per fortuna non soffre di pressione bassa come me, che se sto un attimo di troppo a mollo nell'acqua calda o faccio una sauna svengo). Desidera anche un bagno pratico e facile da pulire (non sarò certo io a fargliele, le pulizie, salvo effettiva necessità). Quindi, o se le fa da solo (come ha fatto fino ad ora, e cavandosela bene) o paga qualcuno che lo faccia per lui. Però bisogna anche prevedere che, per come va la vita, si invecchia invece di ringiovanire, e visto l'investimento importante che stiamo facendo mi piacerebbe non doverci mettere mano tra qualche anno per rifare il bagno, tutto qui. Ho ristrutturato parecchie case, e ogni volta è più stancante, spero vivamente che questa sia l'ultima :)

  • Nina
    2 anni fa

    Sessant’anni che ne dimostra cinquanta e già pensi a quello che potrebbe succedere fra trent’anni!!?? Da come ne hai parlato finora lo facevo quasi ottantenne!

    Ripeto, secondo me è decisamente prematuro, le persone di quelle età si ristrutturano la casa con candele e saune e accessori ameni senza proprio pensare alla vecchiaia! Se lo sapesse probabilmente non ti rivolgerebbe la parola tutto il giorno offeso!! :-D


  • Nina
    2 anni fa

    A questo punto...vista la passione per bagni e saune, sposterei la doccia nell’altro bagno, magari rivedendo le misure per poterne inserire una comoda, e farei un bel bagno con vasca e mobile lavatrice nell'altro.

    Un domani al posto della vasca metti la doccia con sedile (lo fanno in poche ore senza cantiere) e addio barriere architettoniche

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa

    Ahahahaha, ma noooo! Ho riletto tutto quello che ho scritto, e sinceramente non so cosa abbia dato l'idea che parlassi di un anziano disabile o quasi. Ho detto che non è più giovanissimo (in effetti, anagraficamente non lo è) e che ha superato i 60 (e pure da un po'), per il resto ho sempre specificato che vuole la doccia walk in per praticità, non per mancanza di agilità. Anche io preferisco la doccia in cabina, pure se di anni ne ho (solo?) 55. Detesto farla nella vasca, ci scivolo, e dopo c'è la fatica di pulirla. Io e lui siamo entrambi pigrotti, se possiamo evitare un lavoro superfluo siamo d'accordo. Ma in casa l'igiene è fondamentale, quindi restiamo pratici. Comunque, stasera gli saranno sottoposte tutte le varie idee, l'ultima parola in fatto di stile da dare al bagno l'avrà lui, riguardo alla fattibilità l'avranno i tecnici. Il fatto è che lui, pigrissimo, fa fare tutto il lavoro preliminare a me e poi si limita a fare pollice su o giù... :D Ciao @Nina nuvoletta, sei simpaticissima :*

  • Virginie P.
    Autore originale
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Oh, bellissima, mi piace! Buongiorno anche a te, Hermann, e grazie. No, non ha ancora deciso, ma resta dell'idea di non volere il wc in entrambi i bagni, dice che non ha alcuna intenzione di doverne pulire due. Preferisce invece avere una piccola SPA in casa, dove potersi rilassare senza avere l'idea di essere in un bagno. Gliela mostrerò sicuramente, ed è anche in linea con gli archi in mattoni del soffitto. Ti farò sapere :)

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".