mara_moschino

Consigli disposizione bagno di 6mq

Mara M
l'anno scorso
Ultima modifica:l'anno scorso

Buonasera a tutti, avrei bisogno di un consiglio per la disposizione del bagno principale, dotato di vasca da bagno, assolutamente necessaria.
Inoltre vorrei sicuramente il doppio lavabo per una questione di comodità.
Con la prima disposizione che allego (quella da noi scelta inizialmente), mi sembra che lo spazio si vada a riempire troppo, senza avere la possibilità di inserire almeno un mobiletto..
Mentre con la disposizione della vasca sotto finestra lo spazio risulta più arioso, ma sembra scomoda come impostazione.. È così oppure no? Qualcuno di voi ha la doccia o la vasca sotto la finestra? Come vi trovate?
Concludo dicendovi che la casa è in costruzione, quindi dovrei essere in tempo per fare modifiche.
Grazie mille per la risposta!




Commenti (38)

  • Cristina Li
    l'anno scorso

    Ciao, non so una pro ma mi trovo in una situazione simile alla tua. Personalmente eviterei la vasca sotto la finestra, perché poi quest'ultima diventa scomoda da aprire e rischi sempre di bagnarla ad ogni bagno 1 doccia.
    La vedo come una di quelle soluzioni belle se non le usi.

    Mara M ha ringraziato Cristina Li
  • PRO
    Details Studio
    l'anno scorso

    Vasca sotto la finestra, ma con una profondità contenuta per aprire con comodità la finestra.

    Soluzione funzionale se la vasca è solo vasca e non anche doccia.

    Se siete ancora in tempo, arretrerei la porta a filo della scala e della porta a fianco, toglierei il muro perpendicolare e sposterei i lavandini più vicino alla vasca.

    Mara M ha ringraziato Details Studio
  • Discussioni simili

    Consigli disposizione sanitari bagno

    Q

    (9) commenti
    Gli spazi ci sono, quindi quasi tutto si può fare. Attenzione però allo studio dei dettagli e alla gestione degli spazi, che diventano a mio parere ancor più importanti quando si vogliano posizionare nello stesso locale una vasca e una doccia separate. Quella che segue potrebbe essere un'ipotesi di massima, ma ce ne potrebbero essere molte altre. Credo sarebbe importante anche definire già lo stile che vorreste imporre all'ambiente e, eventualmente, i modelli e le tipologie di sanitari e arredo bagno. Questo vi potrebbe aiutare nella definizione delle scelte finali. Cordiali saluti.
    ... mostra di più

    Ho bisogno di consigli per il bagno !!!!

    Q

    (15) commenti
    Ciao Emanuela, io fossi in te prenderei in considerazione la doccia di passaggio con entrambe le porte scorrevoli e in cristallo. La doccia separerebbe i sanitari dal resto del bagno che verrebbero posizionati (mantenendo un arredo in linea) subito sotto la finestra (che va lasciata libera, causa radiatore). Entrando sulla destra, avresti in ordine mobile ad incasso/zona lavanderia, colonna, mobile lavabo, doccia, bidet e wc. Eccoti qualche immagine presa dal web che potrebbe chiarire il concetto.
    ... mostra di più

    consigli acquisto casolare di campagna/disposizione interna

    Q

    (9) commenti
    Buongiorno, ho visionato il rilievo nel dwg allegato e credo che fornire indicazioni progettuali sia un po' difficile in un design dilemma. Però: - la disposizione dei muri portanti non è particolarmente vincolante, per cui sarà sicuramente possibile individuare un assetto funzionale, vista anche l'ampia metratura - parliamo di circa 260 mq totali lordi, per cui un intervento di ristrutturazione "totale" costerà presumibilmente non meno di 200.000 euro, cui andranno aggiunti IVA al 10% e spese tecniche, quindi il totale potrebbe avvicinarsi ai 250.000 - le detrazioni fiscali in vigore attualmente possono dare un significativo contributo, specialmente il sisma-bonus (detrazione in 5 anni del 70-80%, massimo importo detraibile 96.000 euro/U.I.) se si decidesse, come suggerisco, di eseguire un miglioramento sismico; infatti a prima vista l'edificio non sembra robustissimo e potrebbe ricadere tra le ultima fasce di classificazione sismica. Spero di averti dato un piccolo aiuto nei ragionamenti, se credi possa esserti utili un approfondimento mi puoi contattare senza alcun impegno. Cordiali saluti - arch. Oreste Batori 0742-326257 (Foligno, PG) arch.batori@fabricamus.com
    ... mostra di più

    Disposizione bagno di servizio piano terra

    Q

    (14) commenti
    Franco la cassapanca con apertura verso l'alto sarebbe poco pratica da aprire perche' nella mia ipotesi andrebbe a sbattere contro il top su cui ho appoggiato il lavabo. Oltre a non poter essere utilizzata come seduta in quanto si hanno solo 36 cm tra bidet e vano a giorno e mi pare un po poco come spazio per sedersi ... Detto questo si potrebbe variare la composizione e prevedere dei cassettoni da muro a muro x fare da contenimento fermo restando che dove e' posto il bidet deve rimanere a giorno perche' il cassetto non si aprirebbe, si potrebbe ridurre a 50cm il vano a giorno. Io ragiono sulla base di moduli reali di due brand di mobili che uso. Il vano a giorno servirebbe anche per dare movimento ad una composizione altrimenti troppo pesante a mio avviso. Cosa ci mettono i clienti? Di solito profumi e salviette.
    ... mostra di più
  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Lo so Cristina, peró la prima soluzione mi sembra “disordinata”, non so, non mi convince.. Non avrei neanche lo spazio per un mobiletto da bagno, nulla.. Non sono molto convinta :(

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Premesso che la mia è la semplice opinione di un'utente che legge, personalmente adotterei la prima soluzione scegliendo una vasca rettangolare e posizionandola in fondo, verso la finestra, in modo da inserire un mobile su misura dietro la porta, allineandolo alla parete all'ingresso del bagno (mediamente una vasca standard è profonda 70/80 cm, quindi avresti 110/100 cm di spazio d'avanzo al centro, da giocare con le profondità sia del mobile lavabi che di un eventuale mobile a tutta altezza dietro la porta, prima della vasca)

    http://webarchitetto.altervista.org/wp-content/uploads/2014/03/dimensioni-sanitari-bagno1.jpg

    tipo così tenendo presente che non sono un architetto e che la parte di muretto eliminata era solo per dare un'idea (magari non si può o magari si può accorciare ancora un po')


    Ecco un'immagine di bagno stretto con vasca sotto la finestra (però nel tuo caso la doccia la metterei dalla parte dei sanitari in modo da avere a disposizione tutta la lunghezza della vasca

    https://www.houzz.it/foto/cpt-house-phvw-vp~109672481

    e un utile articolo sui doppi lavabi

    https://www.houzz.it/magazine/doppio-lavabo-in-bagno-il-lusso-a-portata-di-mano-stsetivw-vs~109410401

    Mara M ha ringraziato Semplice utente non pro
  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Grazie Details Studio.

    Allora, per quanto riguarda la profondità della vasca sono totalmente d'accordo, e non sarebbe troppo profonda, altrimenti la finestra diventerebbe davvero inagibile!

    Il muro perpendicolare abbiamo già provveduto a rimuoverlo, anche a noi non convinceva infatti.

    Per quanto riguarda il discorso di arretrare la porta a filo scala ci siamo informati, tuttavia l'architetto ci ha detto che quella rientranza funziona a mo' di disimpegno per non uscire dal bagno ed avere direttamente la scala, evitando così anche il pericolo di cadere giù dalla scala uscendo dal bagno, riporto testuali parole. E' assurda come cosa o è davvero così?!

    Grazie mille per la risposta.

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Agnese PCR,

    Il disegno è quello che mi ha passato l'architetto ed è in scala 1:50, onestamente non saprei dirti nulla sulla dimensione dei sanitari, credo che sia standard..

    In ogni caso tu mi consiglieresti la prima soluzione? Niente vasca sotto finestra?

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Utente,
    Grazie! Pur essendo un semplice “utente”, mi hai dato la stessa soluzione che mi ha proposto l’architetto, ovvero quella di mettere la vasca contro il muro in fondo “tagliando” un po’ la spalla del muretto, come riporta il disegno che allego appunto (pressoché identico al tuo!)
    Purtroppo esteticamente come soluzione non mi fa impazzire, mi sembra disordinata e un po’ confusionaria.. Non so perché! :/ Forse preferisco l’opzione della vasca sottofinestra, ovviamente come suggerisci tu, con la doccia dalla parte dei sanitari.
    Ti ringrazio davvero!

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Wow, che meraviglia! Una soluzione davvero originale! Adottabile in un bagno già di qualche mq in più del mio.. Se di fianco non avessi la cabina armadio potrei anche fare una cosa del genere, ma non credo potrei mai rinunciare alla mia cabina (costata cara peraltro ahaha!)
    Ti ringrazio davvero, mi prendo queste ore per decidere dato che andrò in studio domani nel primo pomeriggio.. Spero di prendere la decisione giusta.
    Ps La tua passione da i suoi frutti, sei molto bravo/a! :)

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso

    Era solo per mostrare una diversa soluzione, ma personalmente preferisco quella del tuo architetto :)

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Si certo immaginavo, è una soluzione unica infatti! Bellissima!
    Grazie comunque dei consigli. Quasi quasi ti porrei un altro quesito ma la questione è molto più grande e non voglio metterti in difficoltà!

  • Renata V.
    l'anno scorso

    ho visto che nell'ultima planimetria é prevista una porta a libro, forse pitresti valutare di invertire la posizione della vasca con quella dei lavandini creando un mobile bagno/lavabi a tutta

    Mara M ha ringraziato Renata V.
  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso

    Mi hai incuriosita. Secondo me questo è il forum giusto per fare domande, poi io posso dire la mia da utente che ammira chi fa questo mestiere, ma sicuramente qui ci sono le figure competenti giuste per avere delle risposte :)

    Mara M ha ringraziato Semplice utente non pro
  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso

    Comunque la vasca sotto la finestra (visto che la larghezza c'è) ti rende il bagno visivamente più quadrato, elimina l'effetto "corridoio". Se fosse stato più stretto ci avrei pensato su, anche perché le vasche più corte, oltre a non essere comode per chi ama stare a mollo, in genere hanno un'altezza maggiore, scomoda da scavalcare se non si è giganti

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Renata V,

    Grazie! Però l'idea di entrare in bagno e dover ''svoltare'' per trovare il lavandino non la trovo funzionale, specie per me che sono una fissata con il lavaggio mani frequente, uhm :/

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Utente,

    Hai perfettamente ragione, ma a volte ci sono persone come te che pur non essendo professionisti hanno un occhio estetico e pratico molto spiccato. Semplicemente si è più portati di altri insomma.

    A tal proposito vorrei sapere il tuo parere in merito all'altra mia discussione, sulla disposizione cucina-sala da pranzo-soggiorno! Non so se puoi vederlo dal mio profilo, non sono iscritta qui da molto e sono ancora poco pratica.

    https://www.houzz.it/discussions/5771376/ottimizzare-lo-spazio-in-cucina-e-sala-da-pranzo-consigli


  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    E per quanto riguarda la vasca sotto finestra, verrebbe fuori una bella vascona da 180cm, comoda anche per me che non sono esattamente piccina, 175cm, dove potrei rilassarmi per bene! :)

  • Paola
    l'anno scorso

    La soluzione con la vasca sotto la finestra presenta il vantaggio di avere wc e bidet in posizione più defilata.
    Saluti

    Mara M ha ringraziato Paola
  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Eccomi Utente,
    Ho appena letto la tua risposta con gioia!
    La soluzione dell’architetto Piccioni ci ha parecchio ingolositi, difatti proprio oggi alle 14 abbiamo appuntamento dalla nostra arch. da cui abbiamo comprato per chiederle se possiamo spostare la cucina da quella parte (e spero ci dica di sì, anche se ho timore)! Verrebbe sicuramente più piccina, con lavello e zona cottura sotto finestra, e dovrei rinunciare al frigo a doppia anta, però l’idea di avere il soggiorno più spazioso mi piace tantissimo, considerando che siamo appassionati di cinema. (Chiederò inoltre come suggeriva l’architetto Piccioni se è possibile ridurre l’ampiezza della scala).
    Se invece la disposizione dovesse rimanere la stessa come temo accadrà, sicuramente l’idea dell’ingresso con il piccolo vano separè è SUPER, cercavo proprio una soluzione per non essere subito in salotto appena messo piede in casa e questa è perfetta! :)
    L’idea della vetrata in cucina era il mio primo desiderio, in un secondo momento poi avevo optato per la soluzione penisola+ open space+ tavolo sala da pranzo perché avevo paura di chiudere troppo gli spazi anche solo con una vetrata.. Però con penisola+tavolo mi sembra di aver poco spazio di movimento, quindi forse un tavolo unico è meglio.
    Ti ringrazio per tutte le idee che mi hai dato, sto salvando compulsivamente tutte le immagini ahaha, credimi non sarai una PRO ma sei super! Grazie!

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Se mantengo la penisola sicuramente la rimpicciolisco però rispetto a quella del disegno che avevo postato, perchè così mi toglie troppo troppo spazio :(

    Adesso vediamo se ci danno la possibilità di invertire la posizione della cucina con quella del soggiorno.. IO LO SPERO.. Poi in base alla risposta dovrò decidermi

  • PRO
    Details Studio
    l'anno scorso

    Mara M, il tuo architetto ti ha detto bene; ma è anche vero che 20- 30 cm non fanno una grande differenza.

    Certamente meglio con la porta a libro: ma deve piacerti, non è sempre comodissima da aprire. Altrimenti torno alla proposta di slittare un poco verso la vasca i lavabi, in modo da scongiurare "tamponamenti" in caso di apertura della stessa e contemporaneo uso del lavandino di fronte.

    Condivido con chi ti consiglia di sfruttare al massimo i contenitori sotto i lavabi per non appesantire troppo con contenitori alti.

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Details Studio,
    Per la porta a libro avevo in mente un modello asimmetrico, perchè quella classica a volte risulta antipatica da aprire. E assolutamente sfrutterò i contenitori sotto i lavabi! Grazie!

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Io farei prima delle prove di agibilità. Mi spiego: lo dico perché sono abituata agli spazi stretti e tante volte le cose bisogna provarle per rendersi conto di quali siano gli ingombri e di come ci si muoverebbe. Quanto misurerebbe la porta del tuo bagno? La mia 65 cm (83 con l'infisso), misura standard in ogni caso, sicuramente non accessibile ai portatori di handicap ma essendo il vostro bagno alla fine di una scala non lo sarebbe comunque, e ci sono sempre entrati tutti i miei amici e parenti, alti mediamente 190 cm. Essendo il tuo bagno largo 180, avanzerebbero 115 cm. Anche se tu mettessi un mobile lavabo di 60 cm (ossia molto profondo per me) ti avanzerebbero comunque 55 cm (65 con un mobile lavabo da 50 e 70 con uno da 45 cm). Con una porta larga 70 cm te ne avanzerebbero 45 ecc. Insomma, sarà che io vivo il bagno come uno spazio abbastanza privato, in cui tendenzialmente amo andare da sola, non mi sembra che lo spazio nel tuo manchi. Poi nel momento in cui doveste entrare in due per utilizzare in contemporanea i lavabi (immagino prima di andare al lavoro) potreste lasciare la porta aperta, in fondo è pur sempre il bagno di un appartamento privato

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Utente! Eccoti! Ho delle notizie anche!
    Per quanto riguarda lo spazio nel bagno esatto, non dovrebbe mancare! O meglio, quello che ho va più che bene direi.
    Poi si, in caso usiamo il lavabo in due porta rigorosamente aperta, di solito rimane chiusa solamente in una situazione.. Insomma hai inteso. Per il resto io problemi 0 a lasciarla aperta, idem il mio compagno! :)
    Invece per il discorso cucina/soggiorno.. Beh! La possibilità di invertire tutto si può fare, posso addirittura spostare anche porta d’ingresso e finestre..
    L’architetto mi ha così ridisegnato la cucina, sempre all’ingresso.
    (Abbiamo eliminato una delle due finestre, altrimenti era impossibile ricavare una cucina con questa disposizione, ma bisogna vedere se per il rapporto aeroilluminante si può fare, dovrebbe comunicarmelo a breve).
    Eliminando quel “buco” che avevo in mezzo alla scala ho ricavato 25cm.. Non molti ma meglio di nulla.
    La scala in ampiezza non si può ridurre, qui nel mio comune per legge è di 100cm!
    Ma basta dilungarmi.. Che ne pensi??!
    Colonna forni e frigo a doppia anta in alto a dx, lavello sotto finestra e cottura sulla penisola! Ovviamente il tutto sempre considerando una sola finestra.. Se dovessi averne per forza due.. Niente! Siamo fregati!

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Ciao Mara, mi fa piacere per te! Personalmente preferivo la disposizione dell'architetto Piccioni, anche in virtù del numero di finestre (mi sembra che ne manchino ben due, quelle d'angolo) e la cucina mi sembrava altrettanto grande e capiente, senza contare il fatto che entrando si aveva lo scorcio sul lungo corridoio che arrivava al giardino (che ti invidio), cosa che aiutava a rendere arioso e spazioso anche l'ambiente cucina. In questo tuo nuovo progetto invece vedo un ingresso in cucina che è meno di mio gusto, devo essere sincera. Ma siccome ti sento entusiasta credo che la prima ad essere soddisfatta debba essere tu, questa è l'unica cosa importante :)

  • Renata V.
    l'anno scorso

    attenzione se vuoi mettere la porta asimmetrica in bagno (spero di aver capito giusto) ti consiglio di verificare che non intralci l'altra porta che si intravede sul pianerottolo, visto che questo tipo di porta "sporge" sia verso l'interno che verso l'esterno.

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Ciao Utente!
    Anche a me piaceva molto l’idea dell’arch Piccioni, il problema è che con quella soluzione non riuscirei ad attrezzare la cucina con i pensili, ed avrei anche il piano cottura sotto finestra. Dovrei prenderne uno con la cappa integrata che misura almeno 90cm :(
    Non ho abbastanza spazio :(
    Tra l’altro lei nel suo disegno ha ristretto anche l’ampiezza della scala, cosa che non si può fare, quindi in realtà c’è meno spazio di quello che sembra dal suo disegno su quella parete!
    Il disegno della disposizione nuova me l’ha fatto l’arch che sta costruendo la casa, di finestra ne ha eliminata solo una e l’altra l’ha spostata, così come la porta: stavo pensando magari di ingrandire quella finestra così da avere più luminosità. Se avessi due finestre invece anche questa soluzione di cucina sarebbe quasi irrealizzabile per il troppo poco spazio :(
    Insomma, ho capito che a qualcosa devo rinunciare per forza, però così mi sembra la soluzione che implichi meno sacrifici

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Renata non temere,
    La porta che intendo mettere è come quella che allego nell’immagine, quindi no problem

  • Renata V.
    l'anno scorso

    ciao Mara, ho messo la stessa tipologia di porta, per questo, ti suggerivo di controllare che non intralciasse tenendo che lo "snodo" sprogerà un pochino nel disimpegno.

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Io le ho già a casa di mia madre queste porte! Ma non sporgono di molto, e poi l’altra porta non è subito adiacente ma ho un pezzetto di muro

  • Nina
    l'anno scorso

    Mara (e Utente) io preferirei leggere separatamente le due discussioni, sarebbe più comodo per seguirle entrambe, oltre che più corretto.

    Altrimenti diventa una chat tra voi due e non è possibile intervenire in modo coerente.

  • Nina
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Perché asimmetrica? Personalmente preferisco le porte a libro che non sporgono in corridoio. Aperta deve restare a filo, per me esteticamente da un risultato più elegante e soprattutto rifinito.

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Hai ragione, scusa. Ci ho pensato anch'io dopo aver inserito la risposta. All'inizio però avevo inserito solo la risposta sul progetto che mi piaceva. Poi (siccome non riesco a concentrarmi sul mio lavoro) ho iniziato ad allungarla con le mie fantasie. Avevo pensato anche di cancellarla subito dopo che l'avesse letta e in effetti adesso che ha risolto tutto posso farlo :)

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Nina scusami, hai perfettamente ragione! Per giunta io dovrei fare un po’ di pratica perché sono nuova su quest’app e non so ancora utilizzarla correttamente :(
    La porta a libro classica non mi fa impazzire, non la trovo molto comoda per l’apertura. Tu conosci modelli particolari che risolvono questo problema?
    Ad ogni modo aprirò una nuova discussione in merito all’altro argomento per avere consigli preziosi, mi state aiutando davvero tantissimo.

  • Mara M
    Autore originale
    l'anno scorso

    Alla fine comunque ho optato per la vasca sotto finestra, ieri ho comunicato la mia decisione all’architetto. Dopodiché metterò anche un vetro satinato, così da avere meno “visibilità” dall’esterno, nonostante la finestra sia decentrata rispetto alla vasca.

  • Semplice utente non pro
    l'anno scorso

    Io metterei una porta normale, non a libro, da 70 cm magari se vuoi stare tranquilla (con un mobile lavabo da 50 avresti ancora 55 cm di spazio a porta spalancata, a porta chiusa 110 cm). Quanto misura il lato più largo di quella a libro per dire?

  • Denis Vitali
    l'anno scorso

    Mara M, secondo me la soluzione migliore è quella che ti ha proposto il tuo architetto; però se valuti la soluzione di mettere un wc/bidet recupereresti molto spazio per mobiletto/colonna o altro e ti posso assicurare che il wc/bidet è molto comodo. Te lo dice uno che era totalmente contrario finchè non l'ha provato. Poi il fatto di averli separati è questione di gusti. Sinceramente installerei un wc/bidet in un bagno piccolo o in un bagno secondario però nel tuo caso recupereresti molto spazio da utilizzare in altro modo.

  • Nina
    l'anno scorso

    Metterei una porta normale, ed è una scelta che rifarei in futuro perché con le altre non mi sono trovata bene.

    le porte a libro, asimmetriche o simmetriche é lo stesso, difettano della funzione principale per cui metterei una porta e cioè non isolano. Si sentono tutti i rumori e tutti gli odori (fidati) perché hanno più aperture rispetto a quella a battente.

    se il bagno o la cucina, per fare un altro esempio di odori, sono defilati poco danno. Se invece sono adiacenti a zone in cui si staziona, la differenza con una porta tradizionale è quasi immediata! Incredibile ma vero...e sopratutto fastidioso :-(


Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.