piastrelle o smalto ad acqua?

Valentina
13 gennaio 2018
salve a tutti, sto aspettando l'arrivo della mia nuova cucina nella mia nuova casa, per i tempi brevi abbiamo dovuto optare per utilizzare uno smalto ad acqua su tutta la parte paraschizzi....domanda: abbiamo fatto una cavolata? lo smalto ad acqua nella zona fuochi come agisce? secondo voi è fattibile mettere in futuro un vetro temperato solo sopra la zona fuochi? grazie mille per i vostri aiuti
Commenti (20)
  • PRO
    Dettagli

    Buongiorno Valentina. In tante nostre realizzazioni abbiamo sostituito il tradizionale rivestimento con piastrelle utilizzando invece proprio lo smalto all'acqua. E' evidente che è una superficie meno funzionale in termini di pulizia rispetto alla piastrella, però dipende da come cucini e quanto cucini. Effettivamente puoi valutare e verificare qualche mese per vedere come va e poi, eventualmente, pensare ad una soluzione alternativa. Potrebbe stare bene anche un piccolo "tappeto" di piastrelle nella zona fuochi, ma dipende dal design della cucina.

  • Valentina
    grazie per la risposta....io cucina abbastanza ma non faccio cose elaborate come fritture o altro, però si, mi piace cucinare....il mio pensiero andava soprattutto allo schizzo d'olio piuttosto che pomodoro....grazie mille per la risposta e il consiglio....
  • PRO
    COSTRUZIONI ROMA SRL

    Non si complichi la vita metta delle piastrelle paraschizzi e sopra vernici con smalto all'acqua.

  • PRO
    a+s architettura

    Salve, nelle cucine che ho realizzato ho spesso utilizzato lo smalto piuttosto che le piastrelle, può anche optare per un'alzatina che corre lungo il perimetro della cucina alta una 20 di cm cosi da proteggere maggiormente. Oppure come ha detto Lei mettere un vetro o anche una lastra in acciaio dipende dallo stile della cucina.

  • Rosaria Cipriani

    Sicuramente ,e' molto piu' bello lo smalto ad acqua ,piuttosto che piastrellare completamente la cucina...Pero' c'e' un pero'...Piastrellare completamente la cucina ,la rende piu' facile da pulire in quanto,lo smalto ad acqua,tende ad assorbire e con il tempo a cambiare colore,perche' non si puo' pulire come le piastrelle.Purtroppo i "fumi" della cucina creano questo disagio.

  • Francesca
    a+s architettura
    per 3 metri lineari quanto costerebbe la lastra in acciaio?
    ho Delle piastrelle che non mi piacciono e vorrei coprirle.
    temporaneamente ho optato per quelle adesive. ma non credo dureranno parecchio.
    grazie.
  • PRO
    Coolors

    Realizziamo/produciamo oltre 1000 schienali cucina l'anno tramite arredatori/architetti. Un 10% di questi schienali sono realizzati a privati che hanno avuto l'idea di utilizzare per lo schienale cucina smalti ad acqua, pitture murali o resine e hanno capito a loro spese che le soluzioni economiche dietro al piano cottura e al lavello NON sono le soluzioni migliori. Non dimentichiamoci mai che, se un minimo si cucina, la cucina è a tutti gli effetti un laboratorio con schizzi di prodotti caldi, vapori, detergenti, cibo. Se comprendo il privato che fa una scelta simile (il mondo delle vernici e dei prodotti da cucina è complesso e non tutti possono sapere/conoscere le resistenze dei vari materiali), faccio davvero fatica a capire come mai molti operatori di settore (arredatori o architetti) possano consigliare soluzioni simili (mi capita spesso di sentirne) ai loro clienti. Giusto per capire cosa produciamo, allego foto di realizzazioni con i ns schienali cucina tinta unita o decorati (certificati ignifughi ma soprattutto protetti con vernici trasparenti protettive da carrozzeria modificate per resistere ad almeno 200°):



  • Valentina
    realizzate anche schienali su misura in vetro? e soprattutto come funziona il montaggio ecc non essendo in una città grande?
  • PRO
    a+s architettura

    Francesca, sui costi di una lastra in acciaio, ti devi far fare un preventivo da un rivenditore di cucine, ma sicuramente non poco ecco perchè basterebbe metterla solo dietro i fuochi.

  • PRO
    Coolors

    @ Valentina, si riferisce agli schienali Coolors? Mai li faremmo in vetro, materiale troppo difficile da lavorare, con spessori troppo elevati, con dimensioni limitate e soprattutto complicati da trasportare e da montare. I pannelli Coolors ... sono i pannelli Coolors! :) Ovvero pannelli a bassissimo spessore, grande formato, certificati ignifughi, alta resistenza che vengono da noi levigati, stampati in digitale e/o verniciati in tinta unita (anche tinte speciali tipo la lavagna, i cementi, il jeans, i metalli liquidi, ecc) e infine protetti con vernice trasparente da carrozzeria lucidata a mano che gli fanno assumere il classico effetto vetro delle auto di lusso.

  • PRO
    Coolors

    Ps: chi consiglia pitture murali o resine in cucina come retro piano cottura o lavello, imho, e' paragonabile al gommista che consiglia gomme estive per girare in inverno in montagna. Certo, finché non nevica, ghiaccia e fai 2 km alla settimana x far la spesa il sabato, no problem, ma voi vi assumereste il rischio?

  • anninanina

    Buongiorno,

    anche a me è stata suggerita per motivi estetici (open space) un'alzatina di soli 10 cm abbinata ad uno smalto. Mi sto accorgendo con l'uso che non è una soluzione pratica, sebbene mi avessero garantito che lo smalto si pulisce bene, non teme l'acqua, eccetera eccetera. Bene, intanto il mio smalto teme il calore/vapore, e vicino ai fuochi non è certo pratico.

    Esistono pitture/resine piu' adatte?

    Inoltre sarei molto interessata a capire se fosse possibile rimediare con un pannello di Coolors benchè l'alzatina in quarzite sia già presente... Grazie!

  • PRO
    Coolors

    Sottoposto a vapori, a schizzi di olio bollente o di altri elementi acidi o basici a mio modesto parere non esiste prodotto monocomponente non professionale che tenga sul medio lungo termine. Per assurdo, forse, chi usa poco la cucina è persino più sbadato/meno attento e più facilmente può rovinare smalti/resine/pitture murali. Per info tecniche e commerciali sui ns prodotti -> http://www.coolors.it/frigoriferi-colorati/contatti/contatti.html

  • anninanina

    Personalmente sono molto attenta ma credo che non sia "giusto" dover essere troppo attenti in un ambiente come la cucina, che va vissuto ed utilizzato. Purtroppo ho fatto scelte dettate dall'estetica che sto pagando (esempio: il top in quarzite tutto bianco che si segna quasi indelebilmente con le pentole!).

    A questo spero di trovare un rimedio, quindi la contatterò!

  • PRO
  • Valentina V
    @anninanina quindi tu sconsigli il piano in quarzite? A noi l’hanno proposto come indistruttibile..
  • PRO
    Coolors

    @Valentina V io mi chiedo perchè molti venditori raccontano la favola dell'orso ... I piani in quarzite sono sicuramente molto resistenti, ma per certo NON sono indistruttibili. Se l'incisione è importante si graffiano, soffrono di shock termico, hanno problemi se vengono puliti spesso con Chanteclair (che è un tensio attivo e tende a rimuovere la vernice protettiva trasparente), ecc ecc

  • Valentina V
    Grazie delle informazioni, siamo ancora nella fase dei preventivi per fortuna e sto cercando di farmi un’idea su un mondo che mi è sconosciuto..
  • anninanina

    Il mio top più precisamente è Silestone. Materiali "indistruttibili" credo non esistano, detto questo è molto resistente ad urti e graffi, non teme acqua ed umidità. Per contro si sporca molto facilmente ed in maniera apparentemente indelebile ad esempio con l'acciaio o l'alluminio (pentole, contenitori lasciano dei baffi vistosi). Vero è che si ripristina sfregando con spugnetta, Cif ed olio di gomito (parecchio) :-)

    Il produttore non consiglia altri prodotti e con il Cif recupera ogni volta la sua lucentezza.

    Sicuramente lo sconsiglio al 100% come materiale per un lavabo integrato al top!

  • Valentina
    @annannina cif crema o cif sgrassatore spray? anche io piano silestone quarzite...
Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.