Houzz Logo Print
nadiavalentini

suggerimenti per pavimento senza fughe

Salve ho appena comprato un appartamento di circa 135 mq e dovrò accingermi alla sostituzione del pavimento esistente. Nella precedente casa avevo un gres porcellanto bianco/beige lucido, e l'unica cosa che ho odiato sono state le fughe; tremende! Si sono subito scurite, nemmeno in maniera uniforme, e poi con il tempo in alcuni punti saltate.

Ora vorrei optare per un tipo di pavimento che non abbia alcun tipo di fuga.

Cosa mi consigliate?

Grazie.

Commenti (65)

  • PRO
    8 anni fa

    Sulle caratteristiche e sulla bellezza del parquet permettetemi non si discute, per la contunuità senza fughe con il parquet non c'è problema, per quanto riguarda la delicatezza basta optare per una finitura di superfice strutturata non liscia e il delicato sparisce, mi raccomando che sia di qualità conprovata. Posso suggerire una alternativa che non ho ancora sentito menzionata da nessuno, il PVC, ottima imitazione legno piuttosto che resina o altro, grande resistenza meccanica, posa galleggiante su qualsiasi superfice, ecologico ed economico, assenza di FUGHE, direi il prodotto giolli per Nadia


  • PRO
    8 anni fa

    Seminato alla veneziana? Pietre naturali levigate in opera? Cotto levigato in opera? marmette di marmiglia levigate in opera? Sono pavimenti senza fughe che col tempo non si rovinano anzi diventano più belli perchè sanno invecchiare...

  • Discussioni simili

    aiuto! fughe del pavimento troppo basse....

    Q

    (7) commenti
    Buona sera Sarà..Il problema di base è che il piastrellista che ha sigillato le mattonelle quando ha fatto la stuccatura l'ha tirata subito senza aspettare che il materiale si ritirasse un po'. Nel passare la spugna che di solito usano per pulire, è venuto via la parte superiore del sigillante ed ecco che le risulta la fuga più bassa. Riaolvere il problema non è semplice adesso..potrebbe farsi fare un'altra stuccatura, su quella già fatta, ma non è garantita che tenga. L'umica cosa che potrebbe usare, ma sempre con un interrogativo, è uno sigillante epossidico..essendo quest'ultimo una resina dovrebbe tenere..ma è sempre una cosa tattoppata...! comunque fossi in lei chiederei i danni al piastrellista essendo un lavoro non fatto a regola d'arte..!
    ... mostra di più

    buonasera, suggerimenti su come trattare un pavimento in cotto antico

    Q

    (3) commenti
    esistono prodotti specifici e non invasivi, ma conviene contattare un esperto per evitare di rovinare il cotto, in quanto è un materiale che assorbi come una spugna e se non trattato bene, si rischia solo di rovinarlo.
    ... mostra di più

    Rinnovare pavimento senza sostituirlo

    Q

    (4) commenti
    Salve Francesca, Le possibilità sono molte ma la modalità di intervento dipende inevitabilmente dal budget. Considerando che parla di appartamento in palazzo storico eviterei soluzioni che prevedono incollaggi o soluzioni continue tipo resine perchè andremmo a pregiudicare la reversibilità dell'intervento. Mi sento pertanto di consigliarle una soluzione flottante sia essa un laminato o un un pvc o ltv. I prezzi sono molto variabili troverà certamente quello in linea con le sue esigenze.
    ... mostra di più

    Bagno in marmo rosa anni 90', suggerimenti per renderlo moderno

    Q

    (26) commenti
    Buongiorno, in merito alle foto del bagno, toglierei il rivestimento in Marmo, lasciando solo il pavimento e opterei piuttosto per creare una nuova doccia con piatto doccia e rivestimento in marmo,sono molto moderne con un fascino senza tempo. Inoltre proporrei di rimodernare anche il lavabo, con un nuovo top sempre in marmo, oppure rimodernandolo da zero, optando per un nuovissimo lavabo free-standing completamente in marmo. Sono d'accordo con il cambio specchio citato sopra, magari di forma ovale, in rilievo. Cordiali saluti TEBALDI GIUSEPPE SRL Marble,Onyx and Stone
    ... mostra di più
  • PRO
    8 anni fa

    Io consiglio le cementine di recupero. Sono levigabili (ma sarebbe un peccato)

  • PRO
    8 anni fa

    Mi permetto di dire resina. Anche se le vecchie cementine sono fantastiche! Buona giornata a tutti, Eleonora.

  • 8 anni fa

    Alla fine abbiamo deciso per il parquet. Adesso, però, ci cotta scegliere legno, colore e finitura, nonché posa. Suggerimenti?


  • PRO
    8 anni fa

    Tutto ok, ma volete mettere la sensazione che si prova a camminare sul legno con quella di camminare sugli altri materiali suggeriti, senza parlare della dimostrata e conprovata salubrità del legno, se vogliamo parlare solo di estetica allora.............

  • PRO
    8 anni fa

    ottima scelta, dimmi se ti piace poi ti dico essenza finitura


  • PRO
    8 anni fa

    vai nel mio sito "mattiello.it" cisono deverse foto con soluzioni interessanti

  • 8 anni fa

    Io lo vorrei un po più scuro, tipo color cappuccino, ma mio marito lo vuole chiaro ed alla fine scegliamo chiaro. Questo potrebbe andare bene.

  • 8 anni fa

    Pensavamo anche ad una posa a spina, ci piace quella ungherese, ma non ho capito se i listoni si acquistano già così o si tagliano nella posa

  • PRO
    8 anni fa

    ottima scelta la spina ungherese, i pezzi sono già tagliati di misura pronti per essere montati e misurano circa mm 14x90x800 ce ne sono di più piccolo e anche di più grandi.
    Per quanto riguarda la foto che ti piaceva si tratta di quercia di slavonia 2 strati sabbiata e verniciata SABBIA e misura mm 14x140-180-220x1200-2400


  • 8 anni fa

    Quindi vorrei capire: una volta scelto il parquet devo dire al rivenditore che voglio posarlo a spina ungherese e mi fanno il taglio? Questa cosa comporta un costo aggiuntivo? Non ne ho visto tagliati già così

  • PRO
    8 anni fa

    io ti consiglio di rivolgerti ad un parchettista (magari inscritto a AIPPL) il vero esperto di parquet il quale ti darà tutte le informazioni che ti servono, ti vende il pavimento e te lo installa, unico interlocutore miglior risultato. per rispondere alla tua domanda, quando chiedi spina ungherese ti viene fornito il pavimento già pronto per essere installato a spina ungherese che avrà un suo prezzo già concordato in trattativa.



  • 8 anni fa

    ah ho capito. Grazie. Solo è davvero complicato riuscire a decidere, soprattutto se si vuole evitare un prodotto made in Cina.

  • PRO
    8 anni fa

    Per evitare il made in cina chiedi espressamente no made in cina e fattelo mettere per scritto, chiedi sempre la scheda prodotto originale del produttore, da quì puoi evincere la provenienza. posso chiederti di dove sei?

  • 8 anni fa

    Guarda purtroppo non è così facile, mi piace un parquet che ho visto, ma ancora non ho capito la provenienza. L'azienda mi ha rimandato al rivenditore. La scheda prodotto mai vista. Comunque sono di Bari, Puglia.

  • PRO
    8 anni fa

    dimmi cosa ti piace ti faccio io una proposta con un prodotto certificato

  • 8 anni fa

    Ci eravamo orientati su un parquet tre strati in rovere naturale spazzolato, finitura ad olio, spessore da 15 mm

  • 8 anni fa

    E ci hanno proposto due aziende, prodotti tutti certificati a loro dire, ma noi abbiamo dubbi sulla provenienza

  • PRO
    8 anni fa

    Cara Nadia,

    noi abbiamo una soluzione continua e senza interruzioni che fa il caso tuo: Microtopping: www.microtopping.it

  • PRO
    8 anni fa

    Si spera chi metta in opera il pavimento, sia un ottimo professionista.

  • PRO
    8 anni fa

    I nostri applicatori vengono formati e aggiornati attraverso corsi tecnici tenuti solo ed esclusivamente in azienda proprio per garantire la corretta applicazione del prodotto

  • PRO
    8 anni fa

    Molto bello Microtopping ma non è un parquet come ha scelto Nadiavalentini, semprechè non abbia cambiato idea.

  • PRO
    8 anni fa

    Buonasera sig.ra Nadia, personalmente ritengo ottimo il parquet, che non ha fughe e non risulta mai "freddo" al tatto, permettendo anche ai bambini di giocare per terra, ad esempio. In alternativa mi sento di consigliare la cosiddetta "kerlite", ovvero piastrelle di gres porcellanato di spessore contenuto (2 mm) che possono essere montate senza fughe ed hanno formati anche importanti (da 50 cm x 50 cm fino a 1m x 1m o più grandi ancora!). Questa soluzione può essere eseguita anche in presenza di pavimenti presistenti, senza rimuoverli: è stata ideata proprio per evitare di dover ritoccare gli infissi interni e non demolire il pavimento (prezzo indicativo del materiale: 50-70 euro/mq)

    Come ultima soluzione, le propongo le resine o gli autolivellanti, che sono "gettati" in opera senza fughe ed hanno un effetto molto moderno, minimalista. Colore e finiture (opaco, semiopaco, lucido) possono essere scelte a piacere. Tale soluzione implica però necessariamente la rimozione del vecchio pavimento (prezzo indicativo del lavoro finito: 80-90 euro/mq)

    La invito a vedere le nostre realizzazioni su www.fabricamus.com nella sezione Interior Design. Le invio distinti saluti.


    Arch. Oreste Batori

    ARCHINAPSI - Italians' designers network

  • PRO
    8 anni fa

    Problema fuga: tutte i materiali ceramici (kerlite e laminam) compresi devono essere montati con la fuga. Questa è sia un'esigenza tecnica che normativa (anche se ancora non completamente recepita in Italia). Detto questo, ognuno, a casa sua e a suo rischio e pericolo può fare ciò che più gli piace. Comunque, la fuga, se ben fatta, con i giusti prodotti (stuccatura epossidica), e con le moderne tecniche di montaggio (cunei distanziatori) permette una posa perfettamente planare con qualunque dimensione di piastrella e sopratutto non si sporca e non cambia di colore.

    Parquet: concordo sulla scelta. Molto, molto più difficile è reperire prodotti nazionali di qualità. Una prima indicazione in questo caso la può fornire il prezzo, un tavolato di legno di 180X18 al prezzo di 40/50 euro a mq non può essere prodotto in Europa. L'altra il formato 180x18 a misura fissa è la classica plancia a misura "cinese". Comunque vige la regola di affidarsi a ditte primarie e serie, ve ne sono, tipo CP Parquet, Mafi, ecc

    Un prodotto non menzionato, e per me una delle soluzioni più ottimali a risolvere le esigenze richieste è il laminato. Ma non quello da € 3,5. Vi sono prodotti favolosi sia per estetica che per resistenza. Ti inviterei a valutare la serie Original della Berry-Alloc garantita a vita e i prodotti della Parador. Sono 20 anni che li vendiamo con enormi soddisfazioni sia da parte nostra, ma sopratutto da parte dei clienti finali. Con questi prodotti puoi avere la praticità di un gres porcellanato con la sensazione tattile del legno e come desiderato SENZA L'ODIATA FUGA

    GARGINI - AREZZO

  • 8 anni fa
    Scusate sono interessato anche io a mettere nella mia casa del grès effetto legno senza le orribili fughe. Ho letto che basta posarlo con la tecnica flottante per evitare le fughe. È vero?
  • PRO
    8 anni fa

    No non è vero a maggior ragione il flottante deve essere fugato, tali fughe sono determinate dai supporti usati per la posa flottante, ti dico di più, la posa flottante non permette la stuccatura delle fughe, le conseguenze le lascio a te, tuttaltro per il parquet, il laminato, e il PVC.

  • PRO
    8 anni fa

    Aggiungo anche che il legno come il laminato e il PVC non essendo pavimenti rigidi non necessitano defli antiestetici giunti di dilatazione che sono obbligatori nei pavimenti rigidi ancor di piu in presenza di riscaldamento a pavimento

  • PRO
    8 anni fa

    Anch'io amo i pavimenti senza "reticoli", che offrono la possibilità di costruire spazi molto fluidi e senza soluzione di continuità. A parte la resina, di cui si è ampiamente dibattuto, potrei consigliare la Kerlite+ di Cotto d'Este. E' un materiale innovativo simile al gres porcellanato ma disponibile su spessori ridottissimi (3,5 mm) e in lastre di grandi dimensioni (fino a 3000x1000 mm). Si può posare anche su un pavimento preesistente, purché ben livellato, e senza fughe visibili (utilizzando prodotti specifici dello stesso colore).

  • PRO
    8 anni fa

    Fra lastra e lastra ci sono fughe? Su riscaldamento a pavimento devo rispettare i giunti di dilatazione? Se e' cosi anche questo pavimento ha le fughe.

  • PRO
    8 anni fa

    Un prodotto innovativo e poco conosciuto é la Poliurea, un pvc liquido ad altissima elasticità e ottima resistenza. Si usa comunemente come impermeabilizzante per la capacità di dilatazione, sulle coperture o, per esempio per le piscine. Si mette a spruzzo su qualsiasi superficie. Si può fare in qualsiasi colore. L'effetto estetico però, non è, secondo me, alla pari dei pavimenti in resina decorati.

  • PRO
    8 anni fa

    TUTTI i pavimenti " prefiniti", marcano la fuga . Per prefiniti si intende che sono costituiti da elementi prefabbricati con una superficie finita seconde le prescrizioni richieste. Vengono applicati in situ con collanti appropriati. La fuga ha diverse funzioni, che non sto ad elencare, e varia a seconda della natura e qualità del modulo, richiede dimensione appropriata. LA FUGA PRIMA O POI SI COMPORTA COME TU DESCRIVI PER IL FATTO CHE E' RIEMPITA CON UN MATERIALE POROSO. Anche il legno prefinito, pur essendo posato senza fughe dopo un ragionevole periodo marca la fuga , anche se le ragioni sono di differente natura.

    Gli unici pavimenti che NON hanno fughe, sono quelli finiti in opera e sono pietre naturali, seminato alla veneziana o alla genovese, legno, resine, marmettoni , cementine . Questo è possibile perche i pavimenti DOPO LA POSA sono stuccati con materiali collanti (resine bi componenti) gli stesse che si usano per saldare le pietre.

  • 8 anni fa

    Salve a tutti alla fine abbiamo scelto un parquet massello industriale teak Asia.... Ed il prossimo mese sarà posato.

  • PRO
    8 anni fa
    i pavimenti di Par-ky sono in legno ad alta resistenza contro graffi e urti. Si usano in residenze e nel commerciale
  • PRO
    8 anni fa

    Ottima scelta

  • 6 anni fa

    Desidero sapere se il laminato in pvc, dopo la posa, deve essere sottoposto o meno a lucidatura. Un'altra domanda: laminato in pvc equivale al pavimeno vinilico, cioè è la stessa cosa?



  • 6 anni fa
    io ho un laminato in pvc e non necessita di alcun trattamento.
  • 6 anni fa
    io ho un laminato in pvc e non necessita di alcun trattamento.
  • 6 anni fa

    Elenagrassi30, quali prodotti usi per la pulizia del tuo laminato in pvc? Siccome vedo foto su internet di pavimenti in laminato pvc che sono molto lucidi e per questo ho chiesto se dopo la posa bisogna fare un trattamento di lucidatura: chi me l'ha messo in posa non mi ha detto ninte della lucidatura, ma, vedendo le foto in internet mi é venuto questo dubbio. Premetto che il pavimento mi è stato messo in questi giorni è, al momento, mi sono limitata ad aspirare via, via la polvere senza pulire a fondo con lo straccio dato che ci sono ancora altri lavori da fare. Forse dopo una pulitura a fondo con lavaggio a straccio acquisisce lucentezza?

  • PRO
    6 anni fa

    per rispondere a Franca Lenzi, no il laminato pvc come lo chiami tu, penso sia il pvc accoppiato a un pannello in hdf, non ha uguali caratteristiche del pvc vero e propio, la grande diffrenza è che, il laminato pvc (per capirci) è sensibile all'umidità in quanto il supporto è un pannello in legno ad alta densità mentre il pvc (lvt) vero no, attenzione che la maggioranza (non tutti) dei pvc (lvt) sono sensibili alla temperatura.

    Quindi attenta alle perdite di acqua accidentali.

  • PRO
    6 anni fa

    No la lucentezza è data dalle sostanze cerose presenti all'interno di buonaparte dei detergenti che si comprano al supermercato.

    Se vuoi evitare il lucido cerca un prodotto privo di cere

  • 6 anni fa

    Sig. EMMEDUE di Ferruccio Mattiello il mio pavimento fa parte della collezione SMART VINYL SV4 di cui allego le foto (il mio è il primo in alto a sx) cosa ne pensa? Sembra che sia resistente all'acqua...io non me ne intendo!!!

  • 6 anni fa

    Sig. EMMEDUE di Ferruccio Mattiello: questo il sito http://www.smartvinyl.it/smart-vinyl-SV4


  • 6 anni fa

    Parquet tutta la vita!! L'ordinaria manutenzione è quanto di più semplice possa esistere. Io ho un rovere naturale spazzolato verniciato e al momento, anche se è pur vero che ancora non abbiamo figli, non risente affatto dell'usura.

  • PRO
    6 anni fa

    Il suo è un pvc e non un laminato pvc come erroneamente lo ha chiamato, le confermo che non ha nessun problema con l'acqua come riportato nelle indicazioni del produttore di cui mi ha inviato il link.

    Spero di esserle stato di aiuto.

  • 6 anni fa
    a me il rivenditore aveva detto solo di non pulirlo con il vapore.
  • PRO
    6 anni fa

    che è giuso, sucuramente nelle confezzioni ci sarà stato un foglio informativo con le caratteristiche del materiale comprato e uso e manutenzione, se non le ha le chieda al rivenditore

  • 6 anni fa

    EMMEDUE di Ferruccio Mattiello, Grazie per la risposta

  • PRO
    6 anni fa
    Ultima modifica: 6 anni fa

    per fughe e pulizia, fidarsi (nell'ordine) del produttore\commerciante\posatore- Loro producono, commercializzano, e lavorano il materiale.

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".