Disegno architettonico a Terni

Trova l'esperto adatto al tuo progetto
Filtra per:
Ordina per:
115 di 945 professionisti

Recensioni in evidenza per Disegno architettonico a Terni

Fabricamus Architettura e Ingegneria
Disegno architettonico a Terni
4 settembre 2017
Ho inaricato Fabricamus di eseguire la Ristrutturazione di un immobile di Famiglia degli anni settanta e in particolare di una delle due unità abitative di cui è composta. La ristrutturazione ha richiesto sia un intervento strutturale ,conferendo all'immobile una maggiore stabilità e sicurezza antisismica conforme alle attuali normative; sia un intervento architettonico che sapesse cogliere al meglio i miei gusti e preferenze. Il tutto è stato fatto in maniera eccellente dall' "Equipe Fabricamus", data la loro esperienza, rispettando sia le Tempistiche che il Budget iniziale prefissato.
BB1 Architettura & Design Arch. Chiara Tiberti
Disegno architettonico a Terni
3 maggio 2016
L'zienda è solida, il lavoro condottto a perfetta regola d'arte, impeccabile il lavoro dei tecnici all'interno dei loro spazi, i quali curati in ogni dettaglio, rappresentano un primo biglietto da visita, vorrei nuovamente avere la possibilità di lavorare con loro.
Archifacturing
Disegno architettonico a Terni
4 aprile 2020
Giorgio Opolka e Sara Cimarelli, titolari di Archifacturing, hanno ristrutturato la mia abitazione curandone la progettazione e la seguente messa in opera. La casa, un appartamento di 160 mq, si presentava pieno di problematiche da risolvere, in quanto aveva la tipica disposizione in voga negli anni 70. Vale a dire, una serie di spazi inservibili e frammentati in un dedalo di corridoi, tinelli, porte e ripostigli che riducevano non solo la vivibilità della casa, ma anche la sua luminosità. La concezione che Archifacturing ha adottato è stata quella di abbattere le barriere e di aprire lo spazio rendendolo vitale e permettendo all’arredamento di occupare il posto giusto arricchendo l’ambiente e fondendosi con la struttura in modo da aggiungere valore e gusto a tutto l’insieme. A colpirmi, in fase di progettazione, sono state le diverse possibilità offertemi dagli architetti di Archifacturing per venire a capo di alcuni nodi che mi angosciavano non poco, dato che il potenziale dell’immobile non sembrava facile da sprigionare in un contesto che per materiali e impostazione progettuale affondava chiaramente in una logica sorpassata. Premetto che nel mio caso si è trattata di una ristrutturazione pesante e totale, come del resto accade quando si desidera vivere nella casa dei propri sogni e non in qualcosa scelto da altri e con cui per forza di cose si decide di scendere a patti, magari poi pentendosene per tutta la vita. Quindi, per fare un esempio, piuttosto che adattarsi ad una cucina lunga e stretta - il classico rettangolone privo di ogni fantasia – un muro è stato spostato in modo da creare un movimento piacevole, ordinato e soprattutto funzionale all’inserimento di un bel tavolo, come si conviene alla stanza che più di tutte si identifica come il cuore caldo della casa. Non solo, l’allargamento (a partire dalla metà della lunghezza, come una L per capirci) della cucina ha consentito di aprire una nuova porta (realizzata in vetro e a scomparsa) che consente di andare direttamente in salone senza dover fare tutto il giro e passare per l’ingresso, possibilità che è comunque rimasta. Questa comunicabilità tra gli spazi, arricchita da scelte dettate ovviamente dal gusto personale - come un muro di lavagna per far divertire i bambini, o un trave di cemento a vista - si è rivelata particolarmente proficua anche per lo spazio attiguo. Il semplice spostamento del muro, infatti, ha invaso anche il grande salone adiacente che, di converso, da scatolone quadrangolare si è trasformato in una forma più accattivante, con angoli e scorci tali da permettere, volendo, l’inserimento di mobili e opere figurative senza saturare l’ambiente e soprattutto senza dover seguire per forza il perimetro architettonico. A questo, di cui potrei fornire altri esempi, va aggiunta la cura dei particolari e i consigli nella scelta dei materiali, molto importante in una casa che si presentava con i pavimenti a macchie di leopardo, per intendere quella diversità di materiali utilizzati tra un ambiente e l’altro tale da creare quell’effetto Arlecchino molto in voga nei 70. Per questi e tanti altri motivi non posso che ringraziare Giorgio e Sara e consigliare vivamente Archifacturing a chiunque voglia vivere la propria vita in uno spazio che lo faccia stare bene, nella casa che ha sempre desiderato.
EF_Archidesign
Disegno architettonico a Terni
14 dicembre 2016
Spazio: divisione dello spazio! Parlare di Enrico come professionista competente, serio e preparato è cosa abbastanza scontata: anche per chi non è del mestiere o non lo conosceva come me, non può non accorgersi della sua brillantezza sin dal primo appuntamento, pertanto parlare di lui in questi termini è addirittura riduttivo. La sua forza più grande è quella di dividere gli ambienti, e di ricollegare ogni singola parte della casa a un tutto: il progetto architettonico. Avevo un appartamento con un corridoio enorme, un salone piccolo e buio ed un solo bagno: la sua promessa è stata quella che ci avrebbe regalato la casa dei nostri sogni in 7 giorni… e così è stato! Quando siamo andati nel suo studio, io e la mia compagna non credevamo ai nostri occhi, perché quel piccolo appartamento buio e desolato che potevamo permetterci di acquistare era stato trasformato in un vero e proprio gioiellino: un concentrato funzionale dove ogni centimetro quadrato è stato sfruttato intelligentemente. Ma la cosa ancor più sorprendente, è che oltre ad ci aveva offerto questa soluzione progettuale, ne aveva preparate ben altre tre, ciascuna con degli spunti fantastici, che mai avremo potuto immaginare. Se oggi la qualità di vita della mia famiglia è migliorata lo devo anche e soprattutto a lui. Consigliatissimo!!
Fluido design Studio
Disegno architettonico a Terni
13 marzo 2018
Abbiamo contattato lo studio Fluido Design (http://www.fluidodesign.it) per la ristrutturazione completa di un appartamento degli anni ‘30 nella zona di Corso Trieste a Roma. L'immobile, nonostante la buona ubicazione e una discreta metratura (100 mq), si presentava piuttosto dimesso essendo stato affittato continuativamente per quasi cinquant’anni, senza beneficiare di alcun intervento di ripristino. La richiesta agli architetti è stata quella di seguire la direzione lavori, il coordinamento degli stessi e, non da ultimo, le diverse pratiche amministrative. Il progetto, infatti, ha reso necessario la presentazione non solo della CILA (come di consueto nei casi di lavori di manutenzione straordinaria), ma anche della richiesta di un parere preventivo presso la Sovrintendenza capitolina. Subito dopo l’affidamento dell’incarico, infatti, gli architetti dello Studio si sono accorti dell’esistenza di un vincolo architettonico (non meramente paesaggistico) che richiedeva permessi particolari e sostanzialmente un’analisi rigorosa dell’idea progettuale originaria alla luce del massimo rispetto delle caratteristiche stilistiche di quegli anni (come ad es. la conservazione degli stucchi, la valorizzazione e il restauro dei materiali d’epoca - graniglie/cementine - il mantenimento della disposizione originaria degli ambienti, ecc). La scrupolosità e la solerzia con cui lo Studio ha curato e seguito le pratiche burocratiche presso la Sovrintendenza ci ha portato ad ottenere non solo il nulla osta dell'Ufficio capitolino, ma anche la possibilità di realizzare un 2° bagno in un piccolo stanzino attiguo al bagno padronale, il che ha reso più funzionale l’immobile aumentandone anche il valore commerciale. Nel prosieguo dei lavori, ogni aspetto progettuale e relativo alla fase esecutiva è stato seguito dallo Studio con professionalità, competenza e nel rispetto della tempistica e del budget concordati. Molto importante è stata, poi, l’assistenza offerta dallo Studio nell’individuazione degli artigiani, professionisti e fornitori che via via sono stati coinvolti nel progetto, permettendone la realizzazione in ogni sua parte. Siamo stati pertanto molto contenti di esserci affidati allo Studio Fluido Design di Roma. Benedetta Marziale, Paola Bartole
COSTRUZIONI ROMA SRL
Disegno architettonico a Terni
14 marzo 2016
l'impresa COSTRUZIONI ROMA SRL mi è stata presentata su consiglio di un amico dopo aver visitato la sua abitazione ristrutturata dall'impresa medesima . La qualita' della scelta si puo' ricondurre alla conoscenza del titolare e direttore tecnico, architetto con notevole esperienza. Qualsiasi problematica trovava soluzione ed era prodigo di consigli su soluzioni progettuali. L'architetto, persona sempre disponibile, riusciva sempre a trovare una idea soddisfacente. La casa l'abbiamo ristrutturata e sono rimasto veramente soddisfatto. Grazie alle soluzioni consigliate, che hanno comportato , rispetto al progetto iniziale del mio tecnico di fiducia, delle modifiche che pero' sono state veramente indovinate. Problemi durante i lavori. ZERO. Adesso vivo in una casa veramente sobria e piacevole. G. Sorrentino S.Benedetto del Tronto (AP)
Ginevra Selli Architetto
Disegno architettonico a Terni
20 maggio 2019
L’architetto Ginevra Selli ci ha fornito un servizio impeccabile, proponendoci le sue eccellenti ed innovative idee senza per questo cercando di imporcele o di snaturare ciò che avevamo in mente per la nostra ristrutturazione completa. La sua disponibilità durante la fase dei lavori è stata impagabile, così come la sua prontezza a risolvere qualsiasi problema incorso durante lo svolgimento degli stessi ed ad interfacciarsi con le maestranze in essi coinvolte. La consigliamo vivamente
MOB ARCHITECTS
Disegno architettonico a Terni
23 febbraio 2016
La collaborazione con lo Studio MOB è stata ottima. Si sono occupati sia della progettazione che della documentazione necessaria alla realizzazione. Inoltre hanno supervisionato i lavori e la loro consulenza è stata fondamentale anche per la scelta dei materiali. La ristrutturazione è stata complessa in quanto si trattava di un appartamento completamente da modificare in un palazzo del fine '800.
MAMESTUDIO | Maria Elena Amori + Matteo Bernardi
Disegno architettonico a Terni
2 giugno 2016
Ho conosciuto l'architetto Maria Elena Amori per caso, mi ha contattato lei tramite web perchè sono grafico e lei aveva bisogno di fare un invito per una mostra dei lavori di MAMESTUDIO. Maria Elena ha avuto con me un approccio gentile, esigente sulla qualità ma sempre con molto garbo! Questo aspetto l'ho molto apprezzato, un' attenzione al lavoro e a tutti i suoi dettagli che poi fanno la differenza del risultato finale. Ho notato fin da subito la sua passione verso l'architettura, che poi esprime in tutti i suoi progetti. Mai uno uguale all'altro perchè ognuno ha il suo perchè, "i committenti sono diversi e gli spazi su cui lavorare pure" mi ha detto! Nell'illustrarmi i lavori di MAMESTUDIO che sarebbero stati poi esposti alla mostra, mi ha spiegato come fà a far nascere l'idea di progetto e come la trasforma in realtà. Uno spunto, uno schizzo che poi con luci, materiali, colori diventa un bellissimo spazio. Tutto ciò mi ha veramente coinvolto e appassionato, tanto da instaurare con Maria Elena un rapido feeling nonchè mio punto di riferimento in campo architettonico!
02A Studio | Architettura & Design
Disegno architettonico a Terni
22 giugno 2015
02A è uno studio giovane e competente, con un approccio all'architettura pratico e professionale. Sanno organizzare in maniera efficiente il cantiere e gestire ottimamente tutte le figure professionali coinvolte.
Iscrivi la tua attività gratuitamente - Scopri di più
Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.