Casa Cialdini

Photography: @angelitabonetti / @monadvisual
Styling: @alessandrachiarelli

Idee per una cucina lineare design con nessun'anta, ante in legno chiaro, elettrodomestici neri, pavimento bianco, top bianco, paraspruzzi bianco e lavello integrato —  Houzz
Argomenti correlati alla foto
Non ci sono domande su questa foto

I commenti degli autori di Houzz:

leonorasartori
Leonora Sartori lo ha aggiunto a Best of Houzz 2020: Le Idee dei Pro più Amate dai Proprietari10 febbraio 2020

Qui si vede come in questo progetto l’inventiva creativa del professionista è stata decisiva, anche da un punto di vista economico. In questo caso, per la cucina in acciaio verniciato bianco e legno di betulla, il disegno è stato firmato dei proprietari, l’architetto Stefania Micotti e il designer Matteo Dall’Amico che vivono qui. La struttura in metallo bianco richiama la natura industriale del luogo ed è ispirata da un piccolo colpo di fortuna. Racconta Matteo, proprietario di casa: «Un conoscente di Stefania stava dismettendo parte di un allestimento fieristico dell’Expo, che ho prontamente preso, tagliato e risaldato». Matteo ha poi usato lo stesso materiale per il corrimano della scala, la struttura del letto al piano superiore e il tavolo sulla terrazza. Leggi tutta la storia.

greta_larocca
Greta La Rocca lo ha aggiunto a Cosa Fare in Cucina con Meno di 3mila Euro? 3 Pro lo Mostrano11 dicembre 2019

Architetto: Stefania Micotti, sm*s stefania micotti studioDove: Milano, un’ex carrozzeria è stata trasformata in casa unifamiliare su due livelli; siamo in una corte con case di ringhiera.Anno ristrutturazione: 2016Metratura della cucina: circa 20 m² , l’open space ne misura 70, 150 è invece la metratura complessiva con 100 m² di spazi esterni tra giardino e terrazza. Costo arredo cucina. La cucina è stata progettata dall’architetto e dal marito designer. Da calcolarsi solo il costo dei materiali: multistrato di betulla per le ante e i pensili, corian per il piano della cucina, lavabo e paraschizzi. La struttura è in acciaio, un tubolare 3x3 cm, ed è stata completamente recuperata da un allestimento fieristico e poi riadattata e verniciata. In totale la spesa dei materiali è stata di 2.300 euro. (Se consideriamo anche la manodopera, parliamo di 3.000/4.000 euro complessivi).Costo elettrodomestici: sono stati recuperati dalla vecchia abitazione (Bosch, Whirpool e Zoppas, fascia media).Costi ulteriori: 70 euro al m² per la pavimentazione.Il progetto. «Abbiamo sentito la necessità di creare un progetto che desse forza allo spazio (uno spazio con una vocazione industriale, essendo stato ricavato da un’ex carrozzeria). Abbiamo pensato di optare per un sistema in metallo: una sorta di griglia recuperata interamente dall’allestimento di una mostra. La composizione è più contemporanea ma fa eco alle vetrate industriali dell’epoca: il sistema ci ha aiutato a “pulire” da un punto di vista compositivo il fondo dello spazio, dove erano presenti disallineamenti che non ci piacevano. Al posto di demolire e ricostruire, abbiamo preferito conservare l’esistente e trovare un escamotage che nascondesse quello che esteticamente non ci convinceva». La quinta in metallo verniciata di bianco definisce la cucina e proietta la vista oltre, verso la biblioteca. Il dettaglio in più. «Il pavimento bianco si stacca dal resto della pavimentazione in cemento e definisce il punto in cui nasce la quinta in metallo, creando contrasto con il colore grigio-blu di fondo».Fornitori. Cucina disegnata dall’architetto insieme al marito designer, progettata su misura. Piano, paraschizzi e lavabo in Corian Dupont. Mobili in legno multistrato di betulla con struttura in acciaio verniciato colore bianco e bancone realizzato con listelli di legno recuperato di diverse essenze. Il pavimento è stato realizzato con piastrelle in ceramica esagonale colore bianco, Quintessenza, fugate Kerapoxy, stucco epossidico di Mapei, color senape.

sabrinasciama
Sabrina Sciama lo ha aggiunto a Le Case di Houzz: Una Carrozzeria Potrà Diventare una Vera Casa?12 luglio 2018

Le finiture e i rivestimenti si caratterizzano per lo stile velatamente retrò, come le ceramiche esagonali per il pavimento della cucina.Pavimento: piastrelle in ceramica esagonale di Quintessenza, con stucco epossidico colore senape Kerapoxy di Mapei

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.