Attico in via di San valentino

L’appartamento è collocato su una collina dei Parioli ed è stato acquistato da uno straniero che, inizialmente è venuto in Italia a studiare la lingua e poco dopo ha deciso di comprare una casa nella città eterna.
L’appartamento di circa 100 mq. è collocato all’ultimo piano di un palazzetto costruito negli anni ’40, ed ha due terrazze, una alla stessa quota dell’appartamento e la seconda è il lastrico solare corrispondente alla copertura del suo appartamento.
Gli edifici circostanti mantengono dall’edificio un’ottima distanza tanto da consentire all’intero appartamento, che si affaccia su quattro lati, una buona privacy.
L’intervento su questo spazio è stato totale.
L’obiettivo che ci siamo posti in questa ristrutturazione è stata elevare il livello di tecnologia dell’intero spazio per avere un comfort abitativo ideale.
Per ottenere questo, la prima cosa decisa è stato il riscaldamento/raffrescamento a pannelli radianti a pavimento e soffitto, annullando in questo modo gli antiestetici radiatori sotto le finestre e guadagnando così piccoli spazi destinati poi a librerie.
La seconda, l’acquisizione di pannelli fotovoltaici, la coibentazione termica di tutte le pareti esterne e del lastrico solare, l’annullamento dei ponti termici.
La terza decisione è stata quella sui materiali di rivestimento; per la ricerca ci siamo recati nella zona di Carrara ed abbiamo girato nelle cave di marmo dove la scelta è caduta sul Calacatta Oro, un marmo di particolare pregio tagliato a macchia aperta per rivestire pavimenti e pareti dei bagni.
La distribuzione planimetrica è stata totalmente rivisitata, l’ambiente soggiorno, di circa 50 mq., ha una grande vetrata e la cucina è stata lasciata a vista. L’idea è quella di uno spazio vissuto a tutto tondo, dove non esistono schermi tra le funzioni del living. Un camino al Bioetanolo è stato posto a diaframma tra l’ingresso e l’area living ed uno schermo con proiettore escono dal controsoffitto in sostituzione del classico schermo TV. La fornitura della cucina è stata realizzata da Boffi ed è l’unica parete arredata dell’ambiente, al centro una grandissima isola, che ospita il piano cottura, è realizzata con un top in granito nero.
Nella zona notte ci sono due stanze da letto e due bagni.
Le pareti interne sono state trattate con un prodotto della Kerakoll Design House, che crea un effetto materico sulle pareti dell’intero spazio, ed il battiscopa è stato inserito nello spessore delle pareti.
Gli infissi, a taglio termico sono privi di cornici e sono complanari alle pareti.
La planimetria è stata totalmente stravolta ed al volume catastale dell’immobile è stata aggiunta una serra captante con l’obiettivo di rendere performante energeticamente l’appartamento riducendo in tal modo i consumi energetici interni.
Le terrazze sono state rivestite con un pavimento flottante in legno hi-tech (farina di legno grezzo derivato da scarto selezionato e da una componente plastica ecologica), semplicissime fioriere circondano i perimetri delle terrazze con spalliere di Agrumi ed una vela retrattile ombreggia una delle terrazze.
Tutte queste lavorazioni hanno richiesto più di un anno, nel quale non poche difficoltà hanno protratto i tempi di chiusura del cantiere.
Il risultato finale sia in termini di comfort abitativo che sotto l’aspetto estetico ha soddisfatto le aspettative del cliente e della progettazione, pertanto posso dire tranquillamente che siamo pienamente soddisfatti di quanto ottenuto.

Immagine di una stanza da bagno con doccia design con ante in legno bruno, doccia a filo pavimento, piastrelle di marmo, top bianco, ante lisce, bidè, pareti grigie, lavabo integrato, pavimento grigio e porta doccia a battente —  Houzz
Argomenti correlati alla foto
C'è 1 domanda su questa foto
Angelica Labia ha scritto: 12 nov 2018
  • PRO
    AROPA ARCHITETTI

    ciao Angelica

    il lavandino completo di mobile fa parte della produzione Boffi, che oltre a fare le cucine si cimenta bene anche nell'arredo del bagno!

    a Roma lo showroom BOFFI è in via Margutta

    buon lavoro

    Ciao

I commenti degli autori di Houzz:

lauramolteni
Laura Molteni lo ha aggiunto a Quanto Costa un Bagno in Marmo? 5 Progetti Italiani a Confronto22 feb 2019

Pavimento e rivestimento in marmo Calacatta Oro tagliato su misura a macchia aperta e levigato Savema Marmi; rivestimento pareti: microresina Kerakoll; sanitari: ME by Starck di Duravit; rubinetteria: About Water by FuKasawa di Fantini; scaldasalviette: Relax Power di Irsap; mobile lavabo: collezione Bathroom Simple, modello Simple, composizione 22B, integrato con lavabo modello Universal Grande in cristalplant di Boffi; porta in vetro e profili in alluminio: modello Zen a battente di Rimadesio5. Ispirazione Anni 50 col Calacatta OroProgetto di: Aropa ArchitettiSuperficie bagno: 6,5 m² Chi lo usa: casa vacanze di un tedesco innamorato dell’ItaliaDove: Roma Costo totale del bagno: 23.700 € Costo rivestimento in marmo: 640 €/m² Costo pavimento in marmo: 540 €/m²Richiesta del proprietario di casa: «Il proprietario desiderava una casa bella ma semplice. L’appartamento è collocato in una palazzina anni Cinquanta di un quartiere residenziale romano, con un architettura razionalista, le scale e l’ingresso della palazzina sono in marmo. Questa è stata la prima fonte d’ispirazione».Piano d’attacco: «L’obiettivo è stato di scegliere un’architettura semplice ma sofisticata tecnologicamente. La prima cosa su cui ci siamo concentrati è il pavimento, abbiamo convenuto con il proprietario la tecnologia del pavimento radiante e un rivestimento che avesse pregio. La scelta è caduta sul marmo anche come richiamo all’architettura del palazzo».

antoniavsolari
Antonia Solari lo ha aggiunto a Come Sostituire il Box Doccia? I Pro di Houzz Rispondono29 gen 2019

Una conferma simile anche nel caso in cui la doccia non venga semplicemente sostituita ma occupi lo spazio dove prima c’era una vasca. «Poiché la vasca da bagno occupa uno spazio importante, nel momento in cui si va a rimuovere rimangono delle parti di pavimento e di muro prive del rivestimento che è presente nel resto della parete e della pavimentazione. Questo avviene sia nei casi in cui si decida di rimpiazzare la vasca con una doccia di dimensioni identiche, sia con una di misura inferiore. Se il cliente ha conservato delle piastrelle avanzate dal primo lavoro di montaggio, non ci sono problemi poiché si possono applicare nella ristrutturazione sulle parti che ne rimangono sprovviste. In caso contrario le le soluzioni sono due: o il cliente compra nuovamente lo stesso rivestimento oppure occorre cambiare il rivestimento di tutto il bagno»: questo il parere professionale di Massimo Barneschi.

I commenti degli utenti:

webuser_178293205
ANNA MARIA GIARDINO lo ha aggiunto a BAGNO GRANDE21 set 2019

VEDI LAVANDINO+TIPOLOGIA MOBILE(LUNGHEZZA)+SPECCHIO

barbara_ginn20
Barbara Ginn lo ha aggiunto a Barbara's ideas8 set 2019

shower tile could be layed in a pattern like this

A chi è piaciuta questa foto è piaciuto anche
Brain Factory
D/066 ristrutturazione appartamento
Luce e Trasparenze | 150 MQ
Loft A
Residenza - Roma, Bologna
432 Park Avenue - New York
D/069 ristrutturazione appartamento
BAGNO PICCOLO RETTANGOLARE
Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.