antonella_l79

colore cucina pensili, top, piastrelle

Anto Lam
2 mesi fa

Salve a tutti, sto ristrutturando casa e leggo i vostri consigli da qualche mese. Avendo un budget ridotto, fra cucina e bagno ho scelto di ristrutturare il bagno, e tenere la cucina attuale, che è in ottimo stato ma non rispecchia il mio gusto. Ho pensato di ridipingere le ante, cambiare il top, sostituire i fuochi con l’induzione, sostituire il lavello con una monovasca ampia. Ho tolto le piastrelle che facevano da schienale e dovrò sostituirle. Come pavimento poseremo un parquet rovere naturale. Che colori mi consigliate? Il tavolo andrà più in là sostituito, nella parete opposta a quella che ospita la cucina lineare c’é una madia e due grandi mensole dello stesso marrone della cucina.
Mi dareste suggerimenti di colore per piastrelle/muro/top/pensili/colonne? Grazie. Allego foto cucina come da situazione originale

Commenti (37)

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Questo é il lato con la madia, la parete con l’arco é stata già abbattuta

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Gli infissi attualmente sono marroni ma andranno poi sostituiti con il bianco. La porta della cucina è stata rimossa, portata a 140 cm e verrà poi installata una scorrevole esterna

  • Discussioni simili

    Piastrelle cucina

    Q

    (14) commenti
    Se è solo quello il dubbio, ecco una foto che ti mostra il risultato. Se sono altre le motivazioni, ci mancherebbe, deve piacere a te! Beatrice, mi cogli un pò alla sprovvista, nel senso che di getto mi viene da dire di no, ma forse a conti fatti qualcuna in più ci vuole. Non so rispondere perchè non ho mai affrontato un problema di "mattonelle contate", acquistando la merce al mq non s'è mai posto il problema.
    ... mostra di più

    Top e piastrelle cucina

    Q

    (8) commenti
    A priori non amo il grès effetto legno, accostato ad arredamento in legno poi...ancora meno! il top sicuramente uniforme, nero come ti hanno già proposto ci può stare, ma io trovo ancora più elegante un grigio di tono medio / scuro, può essere pietra, quarzite, ceramica, corian.. il materiale che preferisci. la parete dietro una fascia uguale al top, o resina.. da scegliere anche in base ai colori delle pareti
    ... mostra di più

    cambio colore ai pensili della cucina

    Q

    (5) commenti
    Avrei bisogno di sapere quali materiali e colori sono presenti nella sua cucina per poterle suggerire il colore più idoneo, per evitare il solito bianco. Per la cronaca le presento il colore decretato “colore dell’anno 2020” . (Forse eccessivo?) Io a sensazione le proporrei un grigio ( con una buona percentuale di rosso in modo da renderlo caldo)
    ... mostra di più

    Consiglio colore pensili e schienale cucina

    Q

    (3) commenti
    Concordo con @arcoatelier, pensili Rovere solo se di tonalità molto simile al pavimento, altrimenti meglio neri o grigi. Conosco bene l acciaio vintage di barazza e lo trovo splendido per il top, avendo una finitura molto ”forte” e d impatto eviterei però di fare anche lo schienale uguale, lo considero troppo ridondante, farei in acciaio vintage solo il piano e lo schienale vetro retrolaccato (nero o grigio) o una lastra di kerlite, oppure la parete resinata
    ... mostra di più
  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Dimenticavo la parte più importante, siamo orientati su colori neutri freddi, quindi bianco, varie tonalità di grigio, nero e simili. Un mix fra minimalista, scandinavo o al limite qualche piccolo tocco industrial (su tutta la casa). Grazie!

  • PRO
    doppiozero
    2 mesi fa

    Buonasera, per quanto riguarda la cucina può provare delle cover che vengono applicate sulla superficie attuale, non sempre è possibile ridipingerle con un buon risultato soprattutto sui laminati. Le consiglieremmo comunque di tenere la cucina in bianco, caratterizzandola magari con un piano ed il retro con un effetto pietra grigio. In questo modo gli altri step saranno abbastanza liberi nello stile e nei colori. Le consigliamo di tenere in ogni caso ben definita una moodboard o un immagine da seguire in modo da mantenere una coerenza


    Frazionamento immobiliare Firenze · Maggiori informazioni



  • nonnetta
    2 mesi fa

    già con piano e schienale grigio scuro cambia molto




    ma visto che comunque i fianchi delle colonne sono color legno e non potreste dipingerli, se proprio volete cambiare il colore delle ante lascerei il color legno nei pensili e colorerei solo basi e colonne






  • Franco2018
    2 mesi fa

    Se vedo bene le ante della cucina sono in laminato stondato: io non toccherei nulla, neanche il lavello che di gran lunga preferisco il doppia vasca piuttosto che il monovasca (a meno che non hai pentoloni giganti e devi sfamare un reggimento 😁 ) . Tutt’al più potresti si sostituire i fuochi con una piastra più grande (vista la cappa) e mettere un paraschizzi in tinta con il top: fosse stata uniforme (basi e pensili) ti avrei suggerito un paraschizzi artistico ma ci son già troppi colori quindi meglio restare sul semplice. Al limite in vetro temperato retro dipinto come il top, ma le prese impicciano parecchio.

  • Franco2018
    2 mesi fa

    Direi che forse il microcemento è più adatto come paraschizzi in quel caso ma non ne conosco resa e limiti all’umidità e calore dietro i fuochi.

  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    con una spesa ridotta potresti cambiare tutti i pensili.compresi tra le due colonne, valutando una cappa interna, non a vista.

    Se vai da ikea, non ti costa tantissimo sostituire solo i pensili

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Sto leggendo con grande interesse i vostri pareri. La scelta di ridipingere questa cucina deriva dal fatto che ho comunque intenzione di acquistare una nuova cucina, ho fatto fare diversi preventivi ma nessuna soluzione rispetto alla disposizione spazi poteva soddisfare le mie richieste. Dunque ho deciso di andare a viverci per un po’ per poter valutare la reale comodità/necessità di alcune soluzioni proposte dai mobilieri.
    Diciamo un periodo di rodaggio di qualche mese/un anno al massimo. In questo lasso di tempo però non vorrei vivere in una casa nuova ma con una cucina che mi mette così tanta tristezza (amo cucinare, la cucina è la mia stanza preferita della casa) ma neppure vorrei spendere una cifra alta che andrà “buttata” poiché a breve dovrò disfarmi di questi mobili. Da qui la mia ricerca per una soluzione economia ma esteticamente accettabile

  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa

    io colorerei la parete con la madia ed eliminerei le mensole, Se hai bisogno di ulteriore spazio contenitivo valuterei una composizione con pensili chiusi




  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa

    ti consiglio di dare colore alle pareti e sostituire tavolo e sedie, tenerla bene in ordine, con un bel centrotavola


  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa

    esempi di prima e dopo con piccoli accorgimenti



  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa




  • PRO
    Casadivale
    2 mesi fa




  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    Eliminerei i pensili lasciando solo la cappa. Considerato che vuoi tenerla x poco forse eviterei di verniciare le ante ma sostituirei le maniglie con altre antracite stesso colore del top. Vernicerei i laterali dello stesso colore del top (io ho usato uno smalto all’acqua della Sikkens, scarteggiando leggermente la superficie, applicato con un rullino morbido x2mani); oppure metti dei pannelli uguali al top (scegli in base ai relativi costi). La parete dietro la cucina , i laterali e il soffitto x la profondità dei mobili con smalto lavabile verde salvia. Una mensola come il top a chiudere la parte alta della cucina. La madia se di qualità la farei laccare (non verniciare) di grigio scuro e sostituirei le mensole con una struttura metallica tipo industrial.




  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    qualcosa di simile alle strtutture industrial potresti aggiungerla anche sopra il lavello (tipo questo)

    Ovviamente scegli in base allo spazio a disposizione (uno o due elementi uniti o sovrapposti o altri devi vedere tu)


    Scaffale in metallo in kit 2 ripiani Metal Frame Eco L 60 x P 35 x H 26 cm, port · Maggiori informazioni


    oppure dei grigliati


    Metaltex Griglia da Parete di Base, Nero, 43x68 cm : Amazon.it: Casa e cucina · Maggiori informazioni


  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa

    per farti capire cosa intendo quando dico di dipingere parete, laterli e soffitto per la stessa profondità dei mobili cucina


    Interior OOD · Maggiori informazioni


  • Franco2018
    2 mesi fa

    Per una cosa temporanea secondo me qualunque sostituzione di mobili son solo soldi buttati. Per un semplice ammodernamento basta una mano di vernice sulle pareti (ed eventualmente eliminando qualche pezzo, come suggerito, se inutile) e visto che è temporaneo ci si può anche sbizzarrire in colori vivaci che si sopportano solo per poco tempo ma danno allegria (dato che si è parlato di cucina triste).

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Le vostre idee sono tutte veramente valide e interessanti! Facendo un mix, sto valutando l’idea di dipingere da sola solamente le ante beige, che mi sembrano più facili da fare, con una tinta neutra tipo bianco o grigio chiaro, sostituire il top e per i pensili alti valuto di lasciarli come sono oppure di sostituirli con ripiani in metallo.

    Ma a questo punto il grande dilemma! Le piastrelle in foto sono state tolte, la mia idea era quella di sostituirle con altre che andranno bene ora (relativamente) ma soprattutto che possano abbinarsi con la prossima cucina che comprerò, che in un modo o nell’altro resterà sempre in questo range di colori, come tutto l’appartamento (bianco, nero, scala di grigi, legno rovere). Che mi consigliate di metterci? La ditta a casa mi mette fretta e devo decidere in tempi brevi come procedere. Vorrei evitare di smontare le piastrelle fra qualche mese, soprattutto dopo aver posato il parquet. Grazie

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    A mio parere utilizza lo stesso materiale del top come paraschizzi e il resto dipingi. (secondo me dovrebbe costarti meno che mettere delle piastrelle che potrebbero poi vincolarti con la scelta della cucina nuova)

    Stessa dinamica la utilizzerai con la cucina nuova

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Nei preventivi per la cucina nuova avevo valutato tre soluzioni: schienale in ceramica come il top, schienale in vetro luminoso/magnetico, schienale attrezzato.
    Tutte e tre molto più costose delle piastrelle ma soprattutto problematiche con i fori per le prese di corrente. Dunque stavo valutando di posare delle maxi piastrelle (75x75, 120 x 120), anche perché la parete misura solo 425 cm e la spesa mi sembra più contenuta. Spendendo poco, nulla mi vieta in futuro di tenere a vista le piastrelle che poso oggi se ben si adattano alla cucina oppure di coprirle senza troppo dispiacere con un uovo schienale. Attualmente la parete è grezza in quella zona

  • Franco2018
    2 mesi fa

    Le piastrelle vanno anche sotto il lavabo ché dietro è vuoto.


    Se metti piastrelle neutre che puoi tenere, e tiri via la vecchia cucina x il lavoro fai prima a far tutta la parete e viene un lavoro pulito.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    Sembrerebbe tu abbia quantificato materiali costosi per il top. Esistono soluzioni meno dispendiose, ma se la scelta deve essere tra quelli che hai elencato probabilmente sceglierei un gres effetto resina dai colori neutri

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa

    per esempio in questa cucina è stato utilizzato del laminato stessa finitura delle ante con piano ad induzione




  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Per Franco: attualmente la cucina è stata smontata integralmente poiché andavano fatti lavori in muratura, imbiancare e posare il parquet. Le piastrelle non erano posate dietro il lavello ma solamente dietro la parte che vedi senza pensili, io pensavo di piastrellare tutta la lunghezza, in altezza a partire da circa 85/88 cm più l’altezza delle piastrelle che scelgo, pensavo fosse così che si fa di solito ma forse questo era un lavoro un po’ rattoppato (non mi stupirebbe, considerando la scarsa accuratezza di altri lavori realizzati dai precedenti proprietari). Dunque sarebbe meglio piastrellare tutto a tuo avviso?

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Risp per officine Vittorio: il top in laminato non mi sembra una scelta azzeccata, temo possa rovinarsi in breve tempo. Il granito non lo vedo resistente alle alte temperature. Il marmo non mi piace come effetto. Il dekton è ancora più costoso. Il Fenix non mi convince, lo vedo “troppo” per le ante e poco per il top. Non saprei. Dunque per un effetto omogeneo ero orientata su tutta ceramica o, in caso dovessi decidere di risparmiare un po’, grandi piastrelle così da avere poche fughe. Ma sono prontissima a cambiare idea se dovessi trovare soluzioni migliori! Sono però molto incerta sul da farsi in questo momento

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    L’effetto ottenuto in questa cucina è bello, quello che temo del laminato è la resistenza ad acqua, vapore, grasso, fumi, graffi nel tempo

  • Franco2018
    2 mesi fa

    La mia vecchia cucina è piastrellata così e col grasso che si forma nell’aria direi che è una buona cosa per tenerla pulita anche in alto.

  • Franco2018
    2 mesi fa

    Nel tuo caso potresti fare la nicchia come suggerito da @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    Da capire bene i colori.

  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Beh in effetti ha senso. Però poi non so che effetto potrebbe avere una cucina con top e schienale uguali (es in ceramica) con le piastrelle visibili sopra i pensili

  • Elisa
    2 mesi fa

    La mia precedente cucina aveva top in laminato, anche lo schienale per un periodo (poi l'ho sostituito con piastrelle decorate che mi piacevano di più), non si è distrutto ne rovinato. Certo ho sempre usato sottopentola e taglieri, ma lo faccio anche ora sull'okite, lo trovo più sicuro e igienico


    Tante persone hanno laminato HPL per top e schienale, oltre che economico è facile da tagliare e montare, con un po' di attenzione rimane bello nel tempo. Per venire intaccato dal calore e vapore devi proprio appoggiarci sopra la padella bollente, oppure rendere la cucina un bagno turco (ma allora non ne risente solo il top).


    Se si parla di qualche mese un anno al massimo (ma anche fossero due), secondo me non vale la pensa spendere tanto per un top più costoso. Così facendo non occorre scegliere di fretta le piastrelle per poi magari pentirsene, chi lo sa magari nel progetto futuro della cucina cambi idea e disposizione e ti tocca rimuovere tutto nuovamente.


    Tra tutti i consigli personalmente mi piacciono quelli di @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS, top e schienale in laminato, mensole al posto dei pensili e dipingere solo i fianchi delle colonne.

  • Franco2018
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    @Elisa ma il laminato dietro i fornelli regge? Anch'io nella vecchia casa ho il top in laminato (uno stondato da 5 cm!) e funziona che è una meraviglia... ma mi stupirei ad averlo dietro i fornelli.

    Come detto prima, se già c'è l'idea di cambiare tanto vale andare di pitture. Per il paraschizzi mancante una bella lastra di Dibond e si `toglie il problema spendendo poco (e risolve facilmente il problema delle prese).

    https://www.display.3acomposites.com/it/dibond/

  • Elisa
    2 mesi fa

    @Franco2018 se è laminato hpl soffre solo per il contatto diretto con ad esempio una padella sul fuoco. A me in 8 anni di utilizzo è capitato una sola volta e mi ha lasciato un lieve alone giallino che sul grigio antracite dello schienale si vedeva poco. Ma per il resto schizzi di olio sugo etc. nessun problema, con il pregio dell'assenza di fughe quindi facile da pulire.

    Avevo un piano cottura a gas da 60 cm di larghezza, montato su top profondo 63 cm, sopra le esistenti piastrelle per non rimuoverle, con una cappa aspirante da 90 cm ad incasso nel pensile e nemmeno troppo performante. Il vapore non ha creato alcun problema, però non si trattava di un laminato primo prezzo da Brico.

    Sinceramente preferisco altri materiali per lo schienale anche per una questione estetica, ma per una soluzione provvisoria non ci penserei due volte, sceglierei laminato.


  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Grazie Elisa! In questo momento, per le modifiche provvisorie alla cucina, sceglierò sicuramente il laminato per il top. Quando rifarò la cucina però sceglierò quasi sicuramente la ceramica. Il mio dilemma attuale é sul fatto di non poter lasciare la parete così nuda e grezza, perciò ho pensato che già che ci sono (oltre a fare il top in laminato) attacco delle piastrelle che poi, se un domani stanno ancora bene con la cucina l tanto meglio, le terrò volentieri, altrimenti se sarò “costretta” a rifare anche lo schienale (per esigenze estetiche legate al tipo di cucina che sceglierò) farò anche quello e le coprirò.
    Dunque ora cercavo la soluzione più neutra per le piastrelle, che possa andare bene con entrambe le cucine (relativamente con questa, di cui non mi importa granché). Io penso che andrei con un grigio chiaro o un bianco, ma non sono ben decisa ancora

  • Elisa
    2 mesi fa

    Se lo stile che ti piace richiama il nordico e l'industriale allora potresti anche condlsiderare una mattonella rettangolare in bianco o grigio chiaro, si vedono spesso in ambientazioni di questi due stili. Oppure un effetto resina chiaro, in grande formato.

    Io piastrellerei o solo il giusto per coprire la fascia tra basi e pensili, ovviamente tenendoti abbondante sotto e sopra per quando cambierai cucina, oppure tutta la parete fino a soffitto

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    2 mesi fa
    Ultima modifica: 2 mesi fa

    Mettere delle piastrelle per poi eventualmente toglierle se non dovessero......

    personalmente imbiancherei con smalto lavabile. Magari poi puoi permetterti di mettere top e paraschizzi in ceramica con le prese a torretta che escono dal top oppure posizionate sotto i pensili, ......


    A casa di Lorenzo · Maggiori informazioni


    oppure optare per un paraschizzi solo dietro al piano cottura


    Poole, Dorset, 4 bedroom house · Maggiori informazioni


  • Anto Lam
    Autore originale
    2 mesi fa

    Elisa: si si, pensavo una piastrella 75 x 75 o 75 x 150 o 60 x 120 posata a partire da 85 cm circa, a salire, in modo da coprire tutte le varie combinaizoni di altezze top/pensili.
    Officine vittorio colombo: la prima opzione potrebbe essere ok, ma dovrei rifare cmq il muro e poi eventualmente in futuro attaccare le piastrelle. mi consulto con mio marito; la seconda opzione invece non mi piace molto ma grazie mille per le idee sempre nuove!

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".