webuser_66542

casa da affittare a stanze

Ciao!
Sto per avviare una ristrutturazione per una casa come da pianta allegata.
Lo scopo è affittare le tre stanze (una con bagno in camera)
Il target a cui vorrei rivolgermi sono i lavoratori, quindi pensavo di inserire tutto il necessario (scrittoio in camera, zona comune con tutti i comfort, cucina ben attrezzata).
Non vorrei fare un’accozzaglia di stili, partendo da un Gres Finto legno color miele e infissi bianchi, mi date qualche input sullo stile e possibilmente anche prodotti (considerando che dovendola affittare non metterò certo lampadari Artemide o sedie Vitra 🤪)
Nel salone inoltre dovrà entrarci un tavolo, un divano/poltrone con Lampada a terra (tipo zona lettura) e sono in dubbio se mettere o no la tv visto che ognuno avrà la sua in camera...

Commenti (49)

  • PRO
    ibedi laboratorio di architettura
    il mese scorso

    Mi muoverei su uno stile scandinavo che lascia maggiore scelta di elementi a costo contenuto, utilizzando dentro ogni stanza una parete colorata. Ad esempio nelle camere una buona rete e materasso, senza testiera che viene sostituita dalla parete a colore e dei pezzi tipo questi. Una parete a colore permette di riempire una stanza anche con pochi mobili. Farei la stessa cosa anche nel salone dove la presenza della ti può essere elemento sociale.

  • vecchiosetter
    il mese scorso

    Non ho capito se la planinetria rappresenta lo stato di fatto o è il progetto... Comunque Non è a norma... non sono soddisfatti i rai.

  • Discussioni simili

    Ristrutturare una casa anni '70

    Q

    (4) commenti
    ciao buonasera in effetti ciò che volete fare mi sembra di capire che è un intervento abbastanza articolato se non addirittura invasivo. da quello che leggo trovo che sono un po' di criticità che andrebbero affrontate in maniera più approfondita. ad esempio attenzione alla posizione degli impianti per i nuovi bagni. ci sono poi le norme in materia di regolamenti edilizi e d igiene. credo che la cosa più saggia sia quella di suggerirvi di affidarvi ad un tecnico (Arch Ing Geom) perla progettazione completa o anche per una semplice consulenza. ovviamente noi come tutti i professionisti presenti in houzz siamo disponibili. eventualmente potremmo fare un offerta personalizzata. ciso
    ... mostra di più

    CASA COMPLETAMENTE DA ARREDARE (piano terra)

    Q

    (8) commenti
    Ciao In realtà le quote ci sono nella prima foto ma potendo allegare solamente immagini sono un pochetto sgranate. A tal proposito allego una immagine piu definita. Diciamo che l'esigenza è quella di arredare in modo funzionale e pratico gli spazi e piu precisamente CUCINA - SOGGIORNO - BAGNO. IL restante è qualcosa di secodario. La cucina ha una sua stanza dedicata (in alto a sx): ci piacerebbe di stile moderno, magari non proprio totalmente lineare. Che abbia una sorta di penisola (e non un tavolo dedicato) dove fare colazione/pranzare (siamo in tre). Poi il soggiorno: è ampio ed openspace. Ci vogliamo far stare una zona divano/tv e una zona dove posizionare un tavolo importante (estensibile) dove mangiare in compagnia. Le due zone se ben unite sarebbe carino renderle "distinte". Poi, l'ultimo spazio è il bagno. Spero di essere stato piu chiaro e preciso. Buona serata
    ... mostra di più

    Affittare o non affittare

    Q

    (19) commenti
    si rovina in tutti e due i modi, se tu non la usi ma non fai mai le manutenzioni non abitandola e le condizioni atmosferiche con gli sbalzi termici , l'umidità, la mancanza di riscaldamento fanno venire la muffa, i rubinetti comunque arruginiscono, l acqua non circola negli scarichi ecc non ti accorgi delle usure del tempo e non le ripari, se la casa viene trascurata da gente che la abita e non ha riguardo, è mal tenuta, non fanno riparazioni, non la arieggiano, non danno mai la pittura alle ringhiere, non fanno manutenzione, li per li prendi dei soldi di cui dovrai restituirne una buona parte allo stato e più di quello che rimane a rifare impianti ! Ideale è trovare qulacuno che la abiti si accorga delle rotture e te lo faccia sapere che provveda lui e te per la tua parte ... a volte mi è andata bene altre volte no comunque ti rispondranno im maniera più tenica i PRO , un po come un automobile non usandola si sgonfaino le gomme, la batteria si scarica ,,,,si deteriora la carrozzeria che arruginisce e quando ti serve non parte. Anche io per esempio sono dovuta andare a Olbia a Pasquetta per fare manutenzione di un alloggetto altrimenti a luglio vedo tutte le magagne dell'inverno ...tettuccio del terrazzo corroso dalla salsedine , cannette del tettuccio posto auto volate via , caldaia che non funziona ecc e allora anzichè andare in spiaggia mi tocca stare in casa ad aspettare i tecnici allora penso vaffan ... vendo e vado in hotel a 4 stelle, invece vado prima in aprile- maggio vedo cosa c'è da fare, chiamo i tecnici che vanno con la supervisione di una persona di fiducia e io riparto. Ma in estate viene usato l alloggio da marito , suocera , sorella e figli... e da me 15 gg perchè io lavoro ...AHHHH ma almeno in quei 15 gg sull'isola nessuno mi rompe le scatole !!! Buona notte scherzi a parte !!!!!!
    ... mostra di più

    Casa da ristrutturare con Granito Juparanà...da dove comincio?

    Q

    (3) commenti
    Chiara, la mia indicazione si traduce: se posta una pianta da dove si possa capire la forma, le luci, la posizione delle finestre e l'orientamento...tutti elementi essenziale per poterle dare ua qualche risposta coerente. Soprattutto i colori hanno necessità della luce per essere determinati...
    ... mostra di più
  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    @vecchiosetter la planimetria è il post operam. L’architetto che me l’ha fatta mi ha detto che li soddisfiamo per un pelo con la portafinestra della cucina. Non ho le competenze per verificare, tu in base a cosa lo dici?

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Anche i bagni non mi sembrano a norma. Non andrebbero disimpegnati? O per gli affitti ci sono deroghe?

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Non ho idea, io ho spostato un paio di muri e fatto creare un bagno in più. Allego ante operam. Il bagno grande non lo tocco rispetto allo stato attuale...

  • vecchiosetter
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Rispondo ad entrambe

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS ovvio che non ci siano deroghe in base alla destinazione d uso, ho capito cosa intendi ma è ininfluente, immagina l area davanti ai bagni come fosse un disimpegno notte, si per esser fiscali ci vorrebbe una porta ma si può sempre mettere in seguito, o anche mai se uno si dimentica di metterla :-)

    @francesca intendo Proprio quello che pensi tu, abbattendo la parete della cucina ritengo che la portafinestra della cucina non soddisfi il RAI dell area indicata in planimetria come ingresso che viene annessa (quello che il tuo architetto dice li soddisfa al pelo), li soddisferà forse come rapporto area/finestra ma la maggior parte dei regolamenti edilizi indicano anche una superficie di profondità... sai per certo nel tuo Comune non esser prevista?

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Basterebbe una porta dove indicato, ma chi avrà la camera nella zona d’ingresso dovrà passare per il soggiorno...non proprio il massimo

  • Nina
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    A parte la porta verso i bagni, che non mi sembra così grave, nella zona giorno non ci sono finestre! Se fosse un ingresso lo capirei, ma se deve essere una zona di uso comune arredata di certo non è a norma. Tra l’altro la finestra di cucina non è neanche frontale, un po’ poco come luce e ricambio d’aria .

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    non leggo bene le misure ma le camere sembrano molto grandi. Io creerei un corridoio togliendo un pò di metratura alle camere per dare maggior privacy. Il corridoio potrebbe anche non essere tutta altezza e terminare con un vetro o con delle bucature, ma visivamente la zona notte resterebbe separata dalla zona giorno. Se si tratta di affitti a lavoratori non avranno necessità di così tanto spazio. Un armadio, un letto, un mensolone che faccia anche da scrivania, un comodino o una testiera attrezzata e una sedia o poltroncina.

    Anche le pareti che danno sulle camere invece di essere a tutta altezza potrebbero essere ribassate con un vetro (quì il vetro serve anche spesso per insonorizzare le stanze da letto) così che la luce naturale delle stanze si diffonda anche nel corridoio e nella zona giorno.

    Considerato che hai già un progettista che paghi chiedi a lui come fare per aumentare il confort degli spazi così che il tuo appartamento diventi un luogo ricercato con il passaparola. Sai lì mi ci sono trovato proprio bene!!!

  • vecchiosetter
    il mese scorso

    @Nina è esattamente ciò che ho scritto io sul RAI del soggiorno, per i locali usufuibili che non siano solo di passaggio la norma prevede un calcolo aero luminante dEl rapporto apertura/area e spesso di un indice di profondità, è in base a questo che ritengo non esser sufficiente quella porta finestra.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Nina e Vecchiosetter voi prendereste una camera in affitto dove ogni volta che vado al bagno tutti mi vedono, se faccio i gargarismi (per non dire altro) tutti mi sentono dal soggiorno magari mentre mangiano....ecc ecc....

    Secondo me le possibilità di creare filtri ci sono, se leggo bene le misure riportate....

    Sui rapporti rae non mi esprimo, se il suo architetto dice che vanno bene avrà fatto i calcoli. Poi in fondo credo che ognuno utilizzerà maggiormente la stanza che lo spazio condiviso

  • Franco2018
    il mese scorso

    Oddio ... non venitemi a parlare di soggiorni brevi che siano in hotel, B&B e similari.

    Tutti sentono tutto, dappertutto!

    Finora un luogo silenzioso dove la privacy è rispettata non l'ho mai trovato!

  • vecchiosetter
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS premesso che c è gente che affitta anche camere in cantina :-) o 4 posti letto in una stessa camera, è anche da Farsi un ragionamento sulla valenza della ristrutturazione in rapporto alla destinazione d uso, oggi è un appartamento da destinare a camere in affitto, domani potrebbe essere altro, o esser venduto, quando si ristruttura un immobile è buona norma esser lungimiranti, non sta costruendo un albergo, sicuramente un appartamento Dal taglio tradizionale può esser più appetibile in caso lo si volesse riutilizzare In modo differente o rivendere... uno studente o un lavoratore in trasferta non si fa problemi a fare i gargarismi

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Rispondo in blocco qui:
    L’affitto a stanze si intende a lungo termine, non b&b o cose vacanze.
    L’appartamento si trova a Roma in zona centrale e a due passi dalla metropolitana.
    Ho ereditato la casa e, essendo io un’amante del verde, rimango volentieri nel mio appartamento in periferia (silenzio, pace e serenità) e vorrei affittare le tre stanze idealmente a tre lavoratori target alto (se io mi trasferissi ad esempio a Milano per lavoro per i primi anni dovrei necessariamente provvedere così, ma vorrei trovare il massimo del comfort, un po’ di design, arredi moderni e funzionali etc).
    Ovviamente, se vedete ante e post operam, vedrete che non voglio rivoluzionare la vocazione abitativa dell’appartamento (ho visto gente trasformare il salone in una camera da letto, eliminare la zona giorno pur di avere un’altra stanza da affittare).
    Ciò detto sicuramente verificherò con l’architetto che mi segue per la ristrutturazione tutte le normative e anzi grazie per gli input.
    Ma pensando a questa pianta, cercavo consigli di arredamento, stile e disposizione per la zona giorno... help! 🤪

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Per quanto riguarda la tua domanda....io sono un'amante del riciclo e nei mercatini potresti trovare ottimi spunti per l'arredo senza spendere una fortuna, anzi daresti un'impronta di carattere diversificandoti dagli altri...basterebbe una parete colorata o tappezzata a fare la differenza, una buona rete e un buon materasso e poco altro.

    per darti l'idea di una parete colorata

    Rénovation d'un studio de 25m2 dans le Marais · Maggiori informazioni


    per darti l'idea di una parete con parato


    Helmet | LondonArt · Maggiori informazioni


    Трехкомнатная квартира в ЖК Ривер Парк, 82 м2 · Maggiori informazioni




  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Se mi consenti però Francesca cito.. L’affitto a stanze si intende a lungo termine, .....

    a maggior ragione se intendi affitare le stanze ad un target alto e a lungo termine necessiti di dare alle camere il massimo del comfort e questo non lo dai con una poltrona vecchia/nuova/cara/economica ma dando la libertà di azioni a ciascun fruitore degli spazi sia personali che condivisi.

    Giusto per fare un esempio

    Esco dal lavoro....tardi.....il capo mi ha fatto lavorare fitto e mi ha anche sottolineato la mia inefficienza (penso e ribollo: guarda un pò, mi do da fare come una matta e questo è il ringraziamento).....entro in casa dopo la metro.....trovo i miei coinquilini che consumano il pasto serale....voglio farmi una doccia e stendermi sul letto in tranquillità....ma ahimè il vociare del soggiorno me lo impedisce.....

    capita una volta, poi ricapita per altro motivo, come sarà la convivenza in questa casa nel lungo periodo?

    Ma l'importante è monetizzare........

    Allora io mi chiedo, spendere per spendere perchè non farlo nel rispetto di chi usufruirà di quegli spazi? magari posso anche chiedere qualcosa in più e rientrare prima del budget.

    Considerata la metratura generosa delle stanze potresti lavorare proprio lì per valorizzare la tua ospitalità, ma ti serve un progettista illuminato.

    cito.... rimango volentieri nel mio appartamento in periferia (silenzio, pace e serenità)

    considerato che apprezzi queste caratteristiche perchè non regalarle anche a chi spenderà parte del proprio stipendio per pagare l'affitto?

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Assolutamente, ma se la soluzione è ricavare un corridoio perimetrale a divisione della parte giorno da quella notte (e quindi guardando la pianta in orizzontale), poi di zona giorno non ci rimane nulla...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    No Francesca ci sono altre strade, senza inserire il corridoio che avevo pensato all'inizio....e qualcun'altro nei commenti ha già dato delle indicazioni. Io non ho fatto altro che seguirne il pensiero e sono arrivata all'alternativa. Ma non essendo una mia idea devi chiedere a chi già ti ha posto la direzione.

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    @raimondo credo che stiamo uscendo un po’ dal topic. Ringrazio per I consigli ma avevo chiesto input per l’arredamento, non per il tipo di contratto per cui ho pagato un commercialista...

  • Franco2018
    il mese scorso

    Già, i punti elettrici. In tutte le ultime case visitate ho sempre dovuto fare un appunto ai proprietari per le prese nei comodini: per me, mai meno di tre! Abat-hour, cellulare, tablet!

  • Franco2018
    il mese scorso

    Abat jour

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Franco2018 in realta ci sarebbe anche il punto luce dell'accensione/i. Ma, se ho capito bene e si vogliono fare interventi soft senza opere murarie, in questo caso per le integrazioni capoletto il suo architetto potrebbe disegnare un oggetto attrezzato contenitivo anche per alimentatori e modem portabile... non si spacca nulla ma si aggiunge molto.

  • Nina
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Sul problema delle finestre non aggiungo altro, perché se dovrai chiedere conferma al professionista che ti segue è inutile dare per scontato che i rapporti siano sbagliati.

    Hai ragione Vecchiosetter, ti stavo citando ma non riuscivo a linkare il nome e l’ho cancellato senza rimetterlo ;-)

    per quanto riguarda l’arredamento, invece, sono d’accordo con Caterina Martini. In queste circostanze la cosa difficile è cercare di rendere un ambiente accogliente, ma senza farsi condizionare dal proprio gusto.

    La praticita prima di tutto, motivo per cui lascerei i mercatini a pochissimi e piccoli complementi, mentre per arredamenti punterei sul nuovo. Sinceramente sedermi su un imbottito evidentemente datato, per quanto di charme, mi farebbe un po’ schifo soprattutto se la pulizia non è di mia competenza.

    Posso chiederti in che zona di Roma farai questo b&b? Che tipo di target conti di avere?

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Sono d'accordo per i bagni e per la cucina, colori chiari e arredi semplici...l'essenziale. Per le camere che sono luoghi intimi in cui rifugiarsi sono dell'idea che devono poter dare l'idea di casa e un pò di colore aiuterebbe. Certo serve un professionista per non eccedere e lasciarsi prendere la mano....necessita il giusto!

    Mia figlia per lavoro ha soggiornato in uno di questi appartamenti condivisi e ogni camera aveva la parete di appoggio del letto rivestita con una carta da parati. Una diversa dall'altra ma tutte bellissime, poi avevano gli arredi tutti molto simili e basici: bianco, legno e il resto delle pareti bianche. Forse la sedia della scrivania in camera riprendeva un colore del parato...La biancheria non era fornita e l'abbiamo acquistata in funzione dei colori presenti.


  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Ciao @Nina (ma come si tagga??)
    Come dicevo sopra non è un b&b, ma semplici stanze in affitti lunghi (più lunghi possibili) preferibilmente rivolti ai lavoratori e non studenti.
    Concordo sul nuovo e concordo con @Caterina Martini su tutto.
    La zona è Appio Latino, vicino ad una metropolitana.
    Gli arredi li prenderò tutti nuovi, per quello chiedevo idee sullo stile per evitare di fare acquisti errati!

  • PRO
    Caterina Martini
    il mese scorso

    Stile semplice e minimal, che oggi si potrebbe definire "stile scandinavo".

    Mobili il più possibile con aperture a gola o falsa gola (Che oggi si trovano anche su prodotti di fascia bassa) così si eliminano le maniglie, che su mobili di design non eccelso sono spesso il punto debole dl punto di vista estetico. Stessa cosa per la cucina, per cui prevederei ante lisce, colore dal bianco al grigio più o meno scuro. Per il piano e lo schienale, materiali molto resintenti (eviterei il laminato e tutti i materiali che possono subire danni da caldo, acqua, pentole bollenti appoggiate ecc...). Per lo schienale alla fine la soluzione migliore restano le classiche piastrelle, perchè altrimenti si rischia di andare su materiali costosi, per garantire sia estetica che resistenza.

    Evita i letti imbottiti, vai su letti molto semplici in legno. in ogni camera metti un letto possibilmente matrimoniale (anche se si tratta di camera ad uso singolo, è molto più commerciale una camera che offra un letto matrimoniale) , un armadio, una cassettiera e una scrivania. Tutto molto semplice e se possibile coordinato.

    in bagno un mobile sotto lavello capiente, in modo che ogni inquilino possa avere possibilità di lasciare qualche oggetto personale.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    per riciclo intendevo un vecchio tavolo, o un comodino o una cassettiera o una sedia.....un dettaglio ;)

    Una cucina semplice bianca con un vecchio tavolo e una vecchia lampada per esempio, mentre le sedie nuove


    Chelsea Pied-à-terre · Maggiori informazioni



    ECLETTICA | CASA AL MARE | 90 MQ · Maggiori informazioni


  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Molto bello 😍

  • vecchiosetter
    il mese scorso

    D accordissimo con tutto quanto ha scritto @Caterina Martini, stavo cliccando “mi piace” al suo post, solo il gres effetto legno mi ha fatto immediatamente ritrarre il ditino.. decisamente meglio un medio formato neutro :-)

  • Franco2018
    il mese scorso

    Basta che riciclo non sia vecchi mobili scassati come ho spesso trovato nelle seconde case al mare affittate a caro prezzo, così come piatti di colore e forma diversi, per non dire sbreccati.


    @RAIMONDO MASU TEAM io mi riferivo al solo comodino. Se poi vogliamo spegnere la luce principale da li la considero una finezza. E non scordare altre prese laterali per attaccare l'aspirapolvere al momento di far le pulizie!

  • vecchiosetter
    il mese scorso

    @Franco2018 io considero indispensabile nel comodino un paio di prese usb, gli adattatori li ho dimenticati da anni

  • PRO
    Arch. Claudia Baldi - MatStudio
    il mese scorso

    Premesso che io faccio parte della categoria di quelli che qualcuno ha definito puristi e aborro il grès finto legno, credo sarebbe interessante comprendere il contesto.... il "sapore" dell'edificio.

    Questo non significa che il dentro deve essere uguale al fuori, ma ogni spazio ti chiede qualcosa e, anche solo in minima parte, va considerato.

    Diciamo che se sul pianerottolo c'è lo striato olimpico e quando varco la soglia e trovo il grès finto legno io mi devo prendere subito 30 gocce di serotonina.

    Hai delle foto della casa o del condominio?

    Dal punto di vista tecnico, anche secondo me c'è qualcosa di strano nei RAI..... se interpreto bene (ma magari mi sbaglio, si legge a malapena) la superficie della cucina è stata indicata da sola e soddisfatta con la portafinestra. Forse l'intenzione è di dichiarare la cucina chiusa (magari con arredo fisso, non so) e il soggiorno come ingresso SPP.

    Però, ripeto, è solo la prima cosa che mi è venuta in mente. Se hai un professionista che ti supporta sicuramente avrà fatto le opportune verifiche.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Ogni camera è destinata a un solo ospite?

  • Nina
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Come stile mi terrei sul lineare, linee pulite, assenza di maniglie e mix tra mobili di fascia economica (vedi Ikea) e qualcosa di più resistente per i pezzi di grande usura. Ad esempio sui materassi, la struttura del letto e le sedie investirei un po’ di ricerca. Non necessariamente di soldi, ma di ricerca nel miglior rapporto qualità prezzo.

    Sono le prime cose che si deteriorano e, dopo una giornata di lavoro, nonché il viaggio in metropolitana...sempre che sia aperta...tornare a casa e trovare un’amaca al posto del letto mi farebbe scappare a gambe levate.

    Se ci fosse spazio non disdegnerei una poltroncina in camera, non è detto che voglia condividere la spazio comune, ma neanche che sia obbligata a stare sdraiata come in malattia.

    Sui colori sono d’accordo con Officine, neutro il “contenitore” e accenti di colore e soprattutto texture...Non sono invece d’accordo con le foto che ha postato, la parete blu o la carta psichedelica mi stresserebbero l’anima anche a riposo, figuriamoci dopo una giornata nel caos di Roma.

    Io sono di Roma, ti garantisco che un’atmosfera rilassante, soft e tranquilla a fine giornata è davvero un lusso.

    Ah, per colori neutri non intendo necessariamente il bianco, userei tortora, fango, grigio perla, ma anche un rosa polvere o un salvia tenue. Sono colori che si prestano come base, poi abbini qualcosa di più vivace che puoi anche cambiare o mixare anche a seconda delle stagioni. ;-)

    Sulle prese...abbonda! La presa usb è una chicca, ma quelle standard sono fondamentali.

    Consiglierei anche un bollitore elettrico in ogni camera, per non costringere ad usare la cucina se si vuole solo un caffè o una bevanda calda.


    sconsoglio vivamente di abolire i letti singoli, meglio matrimoniale e se non c’è posto ripiega su una piazza e mezza.

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Si, ogni stanza ospiterà una sola persona.

  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    @nina in effetti avevo pensato anche io alla poltrona in stanza, con una lampada da terra. Ci sarà pure qualcuno oltre me che ama ancora leggere libri 😂

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    l'Abitare oggi non è fatto da azioni stanziali, dal conservare... non è condotto da letture... la cosa che serve è la possibilità di un orizzonte lungo per liberare lo sguardo dal continuo viaggiare. La sfida più grande, il periodo covid19 ha solo suonato u piccolo campanello, è ristabilire un rapporto fra lo spazio e i nostri comportamenti che non è più solo codici , regole bidimensionali, e neanche scale mobili e aria condizionata come afferma Koolhaas ma di singolarità incentrata sulla domanda e non sulle risposte individuali.

    PS spero non essere andato fuori dal topic, volevo solo chiosare su una sua interessante ossercvazione , cito: Ci sarà pure qualcuno oltre me che ama ancora leggere libri

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Considerata la grandezza delle camere, considerato che ogni stanza avrà un tv, le zone comuni le ridurrei al minimo indispensabile e mi preoccuperei di dare maggior privacy alle stanze. Non so se possibile inserire il bagno dove ho indicato x consentire di mantenere la dimensione della camera invariata. Si potrebbe anche pensare di lasciare chiusa la cucina aprendone la parte superiore con un vetro per lasciar passare la luce, e spostare il tavolo nella zona ingresso eliminando il divano in favore di piccole poltroncine, ma forse verrebbe a mancare il ricambio d’aria nella zona ingresso. Devi valutarlo con un professionista. In questo modo riduci anche gli interventi murari e relativi costi. Dovrai concentrarti meglio sull’organizzazione delle camere che essendo ampie hanno la possibilità di avere più funzioni al loro interno. Ti serve un progettista, non un geometra o un architetto d’impresa che farà gli interessi di quest’ultima. Un progettista terzo, estraneo a chi svolgerà i lavori, da te incaricato tutelerà i tuoi interessi anche x eventuali problemi di responsabilità dell’impresa e di altri fornitori nel cantiere.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Idee cucina

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Idea parete delimitazione cucina

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo
    il mese scorso

    Sorge spontanea una risposta/battuta : stile industrial

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo
    il mese scorso
    Ultima modifica: il mese scorso

    Gentilissimo/a utente, probabilmente lei non sa che dei lavoratori (se non sono soggetti in giacca e cravatte), hanno una serie di esigenze legate allo spazio ed alla praticità. Quindi la scelta deve essere ben valutata su chi dovrà essere ospitato e cosa fa. Le chiacchiere servono a poco, come anche alcuni complementi di arredo per certi versi.

    Quindi la scelta deve indirizzarsi prima al tipo di lavoratore da ospitare e poi a cosa è come fare.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    ARch. Bartolomeo, lei lo sa meglio di me, dipende sempre da come lo condisci un manufatto in ferro. Non necessariamente stile industrial, anche se a me piace un sacco ;) ma si sa, sono partigiana ;)))


    MILANO QTS · Maggiori informazioni


    REMANSO DE PAZ · Maggiori informazioni




  • Francesca Romana Grossi
    Autore originale
    il mese scorso

    Grazie per i consigli!!
    Qualche input:

    • come da foto, ho dei vincoli si scarichi bagno (in celeste) e la colonna di aspirazione per la cappa della cucina (in verde).
    • il bagno “in più” sulla sinistra della pianta, avrà il sanitrit perché abbiamo verificato con le varie ditte e con l’ingegnere che non ci sono pendenze adeguate per arrivare alla colonna di scarico con un sistema classico (e prima che qualcuno me lo consigli, lo so che devo prendere il Sanitrit originale, il più costoso.. bla bla bla)
    • la camera a sx + il bagno adiacente andranno in esclusiva a una persona mentre le altre sue stanze con bagno saranno in affitto
    • ho chiarito la questione normative. Si tratta di una locazione parziale di immobile e NON affittacamere o b&b quindi il progetto in termini di normative va bene e non ho bisogno dell’abitabilità ma solo dell’agibilità che è già stata accertata.
    • sul target dei lavoratori ovviamente posso agire con lo stile di arredo, con le finiture, con gli optional (prese lan, scrivania e sedia ergonomica, insonorizzazione etc) ma se potessi scegliermi l’inquilino su tutto chiederei ad una suora di venire in affitto, giusto per star tranquilla 😂
    • X Maria Grazia: splendidi progetti, complimenti! Diciamo però che li metterei in essere a casa mia, mentre dovendola affittare avrei qualche riserva nell’inserire un elemento divisorio d’arredo che innalzerebbe il mio già stellare costo di ristrutturazione 😢😢😢
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    il mese scorso

    Considerato l'uso del sanitrit perchè diminuire la metratura della camera quando puoi inserirlo ad uso comunque esclusivo dell'altra a dx, lasciando meno percorso da fare per l'uso dell'altro bagno alle due camere in basso a sx? Sono attigue a quel bagno.

    Continuo a pensare che devi chiudere la parte bassa del soggiorno per privilegiare la privacy delle camere e di chi ospiterai. Non servono grandi spazi condivisi, non è un'abitazione in cui la famiglia si riunisce nella zona living per condividere le serate.

  • Nina
    il mese scorso

    Io non eliminerei la zona giorno, piuttosto cercherei di dare maggior privacy mantenendo il più possibile lo stato attuale.

    Eliminerei il ripostiglio e in quella bussola creerei l’ingresso alla prima camera. In questo modo la porta non affaccia direttamente in soggiorno e davanti all’ingresso dellabitazione, ma sarebbe più defilata.


    Si potrebbe poi inspessire/insonorizzare la parete che affaccia sul salone, usando anche le porte che adottano gli alberghi per garantire un minimo di isolamento ad eventuali rumori di chi traffica in cucina.


    Anche io sposterei la porta del bagno ad uso della camera dentro la camera stessa, più riservato e anche meno rumoroso.


    Per quanto riguarda il comfort delle stanze, aggiungerei una mini cassaforte oppure la possibilità di cassetti o ante chiudibili a chiave. Si tratta di abitazione condivisa tra estranei, un posto dove riporre i propri valori e stare tranquilli sarebbe comodo.

  • PRO
    Bartolomeo Fiorillo
    il mese scorso

    Maria Grazia ma la mia era una battuta in riferimento al fatto che la casa dovrà essere affittata ai lavoratori e mi è venuta l'idea dell'industria e di conseguenza industriale. Non si esclude lo stile sia chiaro, ma era per rimanere in tema.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    28 giorni fa
    Ultima modifica: 28 giorni fa
Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.