webuser_522560248

chiarimenti modalità applicative nuovo decreto dl

Buongiorno, qualcuno potrebbe darmi dei chiarimenti su come utilizzare il bonus del 110% e come funziona lo sconto in fattura?

Risiedo in una villetta e vorrei efficientare energeticamente parte della casa con il "cappotto" e la sostituzione di infissi.

A parte l'agenzia delle entrate , le banche quale ruolo avrebbero?

In sintesi cosa fare per farsi fatturare praticamente zero?

Grazie

Commenti (9)

  • PRO
    ArchBea
    5 giorni fa

    Buongiorno Margherita, tratto di rispondere alle sue domande:
    ecobonus 110%, :
    *nelle case singole si deve acquisire con i lavori certificati, due livelli di classe energetica, vorrebe dire che lo scopo sarebbe di avere una abitazione meno energivora.....e qui lo importante è fare bene!, sia i calcoli che i materiali da utilizzare in ogni caso in studio. Ogni casa ha una sua diversità, va tutto quanto progettato bene.
    Per quanto i materiali utilizzati per questo scopo sono dentro la detrazione... ad esempio tutto quanto comporta fare il cappotto, energie alternative e rinnovabili, infissi, ed altri. Ripeto lo scopo è avere una casa efficientemente energetica, con un minimo di miglioramento di due classe energetiche.
    Domandava :quale ruolo le banche? loro finanziano attraverso il mutuo, prestito e la novità di questo decreto sarebbe che si può cedere il credito anche alla banca...dovrebbe informarsi, quale condizioni offre il suo istituto bancario. Permettendogli di avere il pagamento di tutti i lavori.( compresso il professionista).
    Come è stato accennato ampliamente e correttamente prima , la cessione del credito o sconto in fattura può essere anche fatto dall'azienda, impresa che fa i lavori.
    Un'altra voce sarebbe anche la detrazione per tipologia condominio, ma non so se sarebbe di suo interesse...
    Spero di avere risposto ai suoi dubbi, per qualsiasi chiarimento sono qui.

  • Margherita Bianchi
    4 giorni fa

    Buongiorno, la ringrazio. Comincio a capirci qualcosa.

    Spero che le banche assumano un ruolo importante così come chiede il governo del resto.

    Buona Giornata

  • PRO
    ArchBea
    4 giorni fa

    Sono fiduciosa che sarà cosi ;) perche converrebbe tecnica ed economicamente anche a loro.

  • vecchiosetter
    4 giorni fa

    Come ho scritto nella risposta che ti ho linkato posso immaginare più i fornitori interessati ad accollarsi il credito che una banca, in quanto maggiormente interessati

  • vecchiosetter
    4 giorni fa
    Ultima modifica: 4 giorni fa

    Premesso che stiamo sempre ipotizzando ciò che non sappiamo, in quanto si attende sempre La pubblicazione delle modalità di esecuzione, ragioniamo sulle due opportunità concesse dal decreto: cessione del credito o sconto in fattura.

    Cessione del credito... tu proprietaria della palazzina paghi regolarmente l impresa immaginiamo 10.000, ed ottieni il credito di 11.000 (110% in 5 frazioni annuali) vai in una banca (o finanziaria) e lo cedi a fronte di... in questo caso anticipi ma velocemente rientri di quanto hai speso, o comunque di quanto bianca o Finanziaria sono disposte a monetizzartelo.. occorre Capire se agli Intermediari del credito interessa sborsare 10000 a fronte di un interesse del 10% totale in 5 anni.

    Sconto in fattura... questa sarebbe la soluzione più semplice, e l unica dove tu proprietari fai i lavori realmente a costo zero senza anticipare un euro, ma l’impresa sarà d accordo? Tutti i casi dei bonus precedenti NO,a me impresa non è mai interessato, come alla maggioranza delle imprese, questa volta è diverso per la ricedibilità, ovvero potrebbe interessarmi se i fornitori mi dessero i materiali pagandoli col credito ( e magari potrebbero esser interessate secondo me soprattuttto le grandi aziende ), potrebbe interessarmi se posso andare a comprarmi un auto o un furgone pagandolo col credito, ma soprattutto mi interessa se la banca mi sconta il credito ( vedi punto sopra) perché a parte materiali e furgoni anche io impresario mangio, e con i crediti d imposta pane pasta e bistecche non le ottengo :-)))

    Da qui il ruolo centrale della banca, e questo poco importa le linee guida tanto attese, perché Una linea d attuazione è sempre Una possibilità non un obbligo, quindi dire che le banche posso scontarlo Non significa che siano interessate a farlo.. prioritario è capire se lo sono! :-)

  • Franco2018
    4 giorni fa

    Basterà il 10% extra alle banche?

  • vecchiosetter
    4 giorni fa
    Ultima modifica: 4 giorni fa

    In realtà potrebbe esser interessante anche se le banche lo scontassero ad un importo Inferiore. lil decreto fa riferimento per l impresa a lavori eseguiti a prezzi da tariffario regionale, al quale è uso applicare una scontistica, i materiali anche si acquistano con una scontistica... ne segue che s l impresa lavora a prezzo pieno o il fornitore vende il materiale con sconto inferiore ( e all utente finale poco importa tanto non paga :-D ) entrambi i soggetti potrebbero essere interessati anche a scontarsi il credito ad importi inferiori.

    Il meccanismo sulla carta appare Interessante, tutto sta attendere e capire se non salta fuori qualche cavillo strano da renderlo inattuabile

  • Margherita Bianchi
    4 giorni fa

    Buongiorno, spero ci saranno altri commenti sull'argomento e aggiornarci man mano che verranno chiariti dettagli fondamentali per i possibili benefciari.

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.