francesco_santaguida

Composizione cucina

francesco
13 giorni fa

Buongiorno a tutti, vorrei un consiglio da voi, dobbiamo iniziare a pensare come fare la cucina, la nostra idea è farla come in foto allegata, partire da sx (parete porta scorrevole da 215 cm) con colonna frigo, forno con microonde, è seguire facendo l'angolo. Ad oggi il nostro dubbio è che lo spazio non sia sufficiente per una ottima funzionalità, mi riferisco allo spazio 80cm che rimane fra colonna e parete difronte. Forse sarà meglio farla a L partendo dalla parete da 2 mt a sx per proseguire. Aspetto con curiosità i vostri commenti. Grazie

Commenti (171)

  • Nina

    Ma infatti Francesco io ti consiglierei di cambiare professionista.

    si è limitato ad eseguire, non ha minimamente provato a spostare la cucina su tutte le pareti possibili, come ha giustamente spiegato l’architetto Abbate (rubiamogli i trucchi del mestiere!!). Non ha neanche provato a ipotizzare una cucina vetrata, come è stato fatto qui. Poi magari tua moglie te la bocciava, però almeno vedev le buone intenzioni di chi lavora al tuo problema.

  • PRO
    金 Silvana G.

    ma la pianta di tutto l appartamento allo stato di fatto?

    perchè magari con interventi meno invasivi si ottiene quel che desiderate sfruttando al meglio lo spazio

    (mi sto chiedendo come si va in bagno al momento :D )

  • Discussioni simili

    Distanza tra lavello e piano cottura

    Q

    (16) commenti
    Ciao, io già ti ho risposto nell'altra discussione, ma ti ribadisco volentieri il mio pensiero anche qui. Premetto che è un parere puramente personale onde evitare critiche di qualsiasi tipo, ma io trovo orrendo alla vista e scomodo all'utilizzo avere fornello e lavello accostati. Ho provato varie soluzioni negli anni, tra casa mia, dei miei, di mia suocera, casa al mare e casa in montagna... e ti posso garantire che, se come me ami cucinare, o se semplicemente ti piace " respirare " quando sei in cucina, ti pentirai velocemente di avere meno di 30 cm tra fornello e lavello. Io addirittura ( sempre spazio permettendo ) opterei per i 60. In ogni caso, ho ovviamente votato per la tua seconda ipotesi sebbene, per me, la soluzione migliore sarebbe di iniziare con il frigo, proseguire con il lavello, poi i fuochi e terminare con la colonna forno. Ti dico questo perché, a mio parere, l'ordine in cucina è sempre lo stesso : apro il frigo, uso il lavello, faccio le preparazioni ( utilizzando quindi il piano di lavoro ) e procedo con la cottura ai fornelli o al forno. Quindi, ti ripeto, credo che questa sia la soluzione migliore di tutte. Spero ti sia utile. Baci!!!
    ... mostra di più

    Come arredare questa cucina?

    Q

    (10) commenti
    Ciao Silvia è una soluzione che ci hanno proposto ma a noi non piace avere il tavolo in mezzo alla stanza che come si può vedere risulterebbe anche di fronte alla porta finestra, da quel lato c'è la strada e a noi piace molto la privacy. Pensavamo di dedicare l'angolo in cui c'è la parete da 1,9 ad un tavolo ad angolo del tipo a cassapanca appoggiata alle pareti e le sedie negli altri due lati liberi. E' vero che secondo la sua soluzione avremmo più spazio per la cucina però gli svantaggi che vedo sono, oltre al tavolo in mezzo alla stanza, dover attaversare la stanza (anche si stiamo parlando di qualche metro e non chilometri) girando attorno al tavolo per andare al frigo o al forno. Un'altra info: abbiamo il tetto in legno, quindi non possiamo mettere lampadari sospesi. Si trovano tavoli con cassapanca anche di tipo moderno? Pensa che nelle pareti 2,1 x 2,7 la cucina risulti troppo piccola?
    ... mostra di più

    il miglior top è in grès?

    Q

    (15) commenti
    Unico neo che si scheggia come una piastrella! Io ho messo lo schienale in gres bianco e il top in laminato che in caso di deterioramento si sostituisce facilmente costa molto meno premesso che inizialmente l alloggio volevo darlo in affitto ora ho deciso di tenerlo per me per le vacanze
    ... mostra di più

    composizione Cucina E bagno

    Q

    (1) commenti
    Salve Cinzia, hai fatto un "sondaggio", credo che non fosse tua intenzione... Forse conviene rifare la "discussione" e inserire alcune foto. Arch. Oreste Batori
    ... mostra di più
  • francesco

    Stato attuale

  • Nina

    Ah bene, direi che lo spazio inutilizzato è originario!...attualmente nel disimpegno zona notte cosa c’è?

  • francesco

    Dietro la parete del bagno, dietro la vasca da bagno, c'è una scarpiera, mentre a dx prima di entrare nella cameretta ci sono dei mobili per tutta il quale viene adoperato come ripostiglio. Calcola che tutti i mobili li presenti, non li riutilizzeremo nel prossimo progetto. Andranno alla casa al mare.

  • PRO
    金 Silvana G.

    nel nuovo progetto il tavolo è in "sala" perchè piace a voi, o perchè non c'era altro spazio e nessun altro posto per mangiare?

  • francesco

    Perché allo stato attuale, c'è un piccolo tavolo in cucina dove mangiamo noi, siamo in 3, quando siamo in più andiamo a mangiare nel tavolo in sala.

  • PRO
    金 Silvana G.

    l'opzione cucina "cieca" è stata scartata o nemmeno presa in considerazione?

    sempre che non sia una semi tragedia (a livello pratico) spostare gli scarichi ovviamente :D

    (tornando sulle cappe, ce ne sono anche da incasso che lavorano ottimamente anche a 4mt )

  • francesco

    La cucina cieca, non è stata presa in considerazione, non ci piace, sinceramente con tanta luce che c'è nell'appartamento sarebbe un peccato farla chiusa.

  • PRO
    金 Silvana G.

    beh per quello basterebbe una grande porta a vetri, se non tutta la parete da cui si entra

  • 6bar8

    Francesco, scusa se mi intrometto. Ma da cliente, certo che sei tu che devi dirgli che non va bene! E chi altro? Non devi farti “prendere in braccio”. E poi non perseverare, probabilmente il tuo tecnico, perché non è certo un progettista, svolge una professione che non è la sua, inteso che non ci è proprio portato (oppure è bravissimo con calcoli, burocrazia, materiali, cantieri, ma non con i progetti): il progetto che hai postato è tutto un errore/orrore. Fai lavorare chi merita, a meno che uno non voglia fare della beneficenza, ma la fai in altro modo. Il progetto della propria casa è una cosa seria, deve essere funzionale e duraturo, e anche bello. Perchè per un investimento importante ti accontenti così tanto? Immagino che tu sia una persona attenta su tante cose, perché non su questa che coinvolge la vita di una famiglia? Lo so che sei abituato ad una certa suddivisione degli spazi, ma non ti devi adagiare su quello che hai. Cerca di osare, di ribellarti anche alle tue gabbie mentali, di ampliare la tua prospettiva, di essere ambizioso (in senso positivo), è un esercizio faticoso, ma devi provarci, se non lo fai per un contesto così importante ... Vedi quante persone si sono spese per te, valorizza il loro tempo. Scusa se mi sono permessa questa sferzata, sei autorizzato a mandarmi a quel paese! Abbracci virtuali

  • francesco

    6bar8, ad essere sincero non lo vedo come un progetto "orrore", sicuramente c'è qualcosa che non va. D'altronde agnuno vede ciò che più gli sembra ottimale per se. Non ti mando al quel paese, anzi ringrazio te come tutti quelli che mi aiutano a capire gli errori/orrori. Sono qua a posta, per trovare se possibile soluzione. Grazie

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    Per la camera da letto avrei pensato ad una quinta attrezzata con porte scorrevoli che fungano da porta di chiusura alla zona letto magari in vetro scuro così da lasciar passare la luce naturale nella zona cabina, ma fa anche da filtro alla luce del corridoio. (Parlane comunque col tuo tecnico)Le lasci aperte di giorno per maggior ordine e le tieni chiuse quando serve per la notte. Sulla quinta la tv. In questo modo la porta finestra resta apribile, il letto avrebbe più privacy e non sarebbe a confine, la tv sulla parete/quinta e non dovrebbe dare sensazione claustrofobica. Se serve altro spazio di contenimento il letto potrebbe avere contenitori, oppure utilizzare l’armadiatura che ti ho proposto nella zona ingresso appartamento.

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Certo Francesco capisco. Perdonami ma anche tu però devi capire se la cucina la vuoi li dov'è ora, le camere da letto sempre li, così come il bagno. Cioè se in pratica vuoi solo piccoli cambiamenti rispetto allo stato attuale ...... i problemi ce ci sono ora ci saranno anche dopo. Questo almeno credo che sia palese. Così come per lo spazio poco utilizzato è lo stesso discorso. Non so forse se ragioniamo più in piccolo riesco a farti capire meglio ciò che intendo. Prendi ad esempio la camera da letto, quello scrigno che ti ha inserito è necessario se metti il letto ed i comodini di dimensione standard in quella posizione. Certo potrebbe andare anche una porta normale, se si rinuncia ad aprirla tutta. Può anche andare più giù se si è disposti ad accorciare il bagno un pochino. Oppure può essere una porta normale, aprirsi per bene e distribuire perfettamente la stanza se si decide di cambiare la disposizione dei mobili della camera. Se imponi che il letto deve essere li, che non si possono buttar giù muri più di tanto ...... scusami ancora, ma cosa vuoi che ti possa fare un tecnico?

    Cioè o si mette mano alla casa e lo si fa come si deve, accettando anche distribuzioni che comportino rivisitazioni di un certo livello, anche economico, della casa oppure, se si è ferrei nel lasciare le funzioni dove stanno ora, nel non metter mano ai muri ecc. non sono certo una serie di scrigni e rivisitazioni parziali di percorsi a rendere funzionale la casa. Così, anche cambiando tecnico, scegliendone uno che magari ti spieghi di tutto e di più, non vai da nessuna parte, se la distribuzione rimane grosso modo la stessa. I problemi che ti stiamo indicando sono insiti nella distribuzione iniziale Francesco. Il tuo tecnico, pr quanto si impegni, se non accettate cambiamenti, non può farci nulla.

  • Nina

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS potresti spostare il commento anche nella discussione della camera? È una soluzione interessante, però ai piedi del letto avanza la metà di quello spazio vuoto...

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    PErfetto. Ancora una volta Maria Grazia, mentre ti stavo scrivendo, ha graficizzato ciò che ti cercavo di dire nell'esempio della camera da letto. Basta cambiare la distribuzione e lo scrigno può tranquillamente diventare una normale porta. Così come nella casa, basta cambiare la distribuzione e tutto funziona. Ma se non le cambi .......

  • Nina

    Sono d’accordo, se in più ci mettete che Francesco e la moglie hanno idee divergenti...il loro tecnico non sarà un creativo, ma ad un certo punto i discorsi starebbero a zero con chiunque!

  • Nina

    Infatti nella proposta di camera di Officine, se la porta della stanza non si sposta di almeno 30 cm, non funziona! Perché non c’è la profondità per fare una intera parete ad armadio.

    Cio significherebbe modificare la lunghezza del bagno, quindi rivederne anche la relativa distribuzione. Francesco, come dice l’architetto Abbate, o cambi per bene o stai facendo solo minimi aggiustamenti di quello che c’è, lasciando i difetti dove sono.

  • francesco

    Caro Michele, forse non ci siamo capiti, ripeto noi non abbiamo imposto chi sa cosa, ben vengano i cambiamenti. Non abbiamo detto che la distribuzione della camera da letto deve venire in un certo modo, mia moglie gli disse, vorrei la cabina armadio, lui poi fece quel progetto, tanto l'impianto elettrico, verrà cambiato in toto, non ponendo problemi di prese o oltro. Ripeto noi non abbiamo messo vincoli, anzi non si era neanche parlato di un badget da inv, aveva carta bianca. Io ho fatto un errore, fargli vedere il mio progetto (comunque soltanto della zona giorno), forse lui si è basato su quello.

    Sono sincero, mi sta passando la voglia di ristrutturare 😔😔😔

  • Nina

    Scusami, la domanda forse ti è stata già posta ma siamo a un numero di interventi decisamente dispersivo....

    Ma perché vuoi ristrutturare?



  • francesco

    Nina, per ringiovanire l'appartamento un po' datato, cambiare pavimento che ci fa disperare, fare a nostra figlia di 18 anni una camera più grande, rifare il bagno perché oltre ad essere brutto, c'è la vasca che a noi non piace ma non è pratica, avere una cucina modernamente, cambiare porte interne perché vecchie.

  • PRO
    金 Silvana G.

    devi comunque tenere presente che hai punti luce solo su 2 lati e una casa con una certa profondità, se non intendi utilizzare le parti senza affacci diventa usare solo 2/3 dell'appartamento.

    ma la richiesta che dovresti fare al tuo tecnico è quella che hai scritto ora, e vedere che opzioni ti propone

  • Nina

    Ecco, l’unico elemento scatenante che hai elencato, abbastanza forte per mettere in piedi un cantiere, è ingrandire la camera singola. E mi pare siate riusciti nell‘intento.

    Tutto il resto è vago. Porte, pavimento, una rinfrescata...sono finiture. Non hai individuato difetti nella disposizione precedente, motivo per cui cambiate continuamente idea e sostanzialmente rimanete più o meno fermi allo stesso punto.

    Ma non è un errore! Non è detto che tu debba per forza rifare l’intero appartamento, perché da quello che scrivi è evidente che tutto sommato vi piace così com’è. Puoi benissimo limitarti ad aprire la doppia porta in cucina e inserire una postazione computer in corridoio.

    È ovvio che se posti una pianta in questa community ci saranno interventi più o meno competenti che evidenzieranno dei difetti, ma menomale! Ciò non significa che devi ascoltare tremila campane. Fai tesoro e concentrati sul motivo per cui stai affrontando questa ristrutturazione. È molto probabile che questo sia il motivo per cui il vostro tecnico vi stia un po’ lasciando andare da soli...

  • francesco

    Nina, grazie per l'incoraggiamento, hai preso nel segno, l'appartamento ci piace com'è, vorremmo dare una ringiovanita, con interventi indicati in precedenza. Abbiamo già sostituito gli infissi, adesso vorremmo anche grazie allincentivo per la ristrutturazione, fare qualcosa. Io seguo sempre questa app, ho preso tanti spunti ma soprattutto ho avuto ottimi consigli. Farò sicuramente tesoro. Comunque la tua proposta per la camera da letto, mi piace ne parlerò con il tecnico per vedere se fattibile. Un abbraccio

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    allora l'idea (considerato che hai scartato l'idea open space) che mi sta frullando in testa è di aprire si la cucina, ma lasciando la porta dove si trova adesso e fare una finestratura a vetro con parte apribile passavivande sul soggiorno.

    Questa idea potrebbe interessarti?

    immagina una grande finestra tra i pensili sul soggiorno che metta in comunicazione i due ambienti tramite un vetro scorrevole o apribile a 360°


    Casa Libra - Picture gallery · Maggiori informazioni


  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Ma no Francesco. Perdonami: l'ultima cosa che vorrei è che tu cambiassi idea per colpa mia. Ho semplicemente capito male, ma basta riazzerare tutto il discorso e ripartire. A questo punto dici al tecnico che la distribuzione, così come l'ha pensata non ti garba perché c'è spazio sprecato e che sei disponibile a rivedere il tutto con il budget che hai. Chidigli di cambiare la disposizione delle funzioni. Digli di considerare solo le quattro mura perimetrali ed i vincoli (pilatro e tubazioni che hai in soggiorno). Ma soprattutto digli di recuperarti quello spazio all'inizio. Parlagli delle cose ci siamo detti qui: che vuoi una cucina chiusa, ma un pochino più grande, che vorresti una postazone pc meno "castrante" ecc. Digli un po' di tutto. Più dici meglio è.

    Ilmio modo di ragionare derivava dal fatto che vedendo con "occhi tecnici" lo stato dei luoghi ed il progetto non cambia nulla. Cioè a prescindere da porta qui o li, lo stao ante operam e quello post, tecnicamente parlando, coicidono. Allora mi sono chiesto, quando io fari così? E la risposta che mi sono dato è che lo farei solo se mi fossero imposti vincoli tali da non poter fare diversamente. Quindi ho supposto che fosse così anche nel tuo caso, ma mi sbagliavo. Perdonami.

    francesco ha ringraziato Architetto Michele Abbate
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    francesco ristrutturare casa non è cosa semplice, sicuramente è faticoso ma se trovi il professionsta giusto che ti ascolta e che sappia cogliere anche i desideri inespressi e che poi si faccia carico anche delle responsabilità successive è tanta fatica risparmiata.

    Ti faccio anche i complimenti perchè ti vedo costruttuivo con le proposte che ti vengono poste, almeno le valuti e le consideri (altri ti assicuro che le scartano a priori), quindi ancora i miei complimenti!

    Vedrai che riuscirai nel tuo intento, sei sulla buona strada!

    francesco ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Scusa ancora ma ti ho scritto prima di leggere l'intervento di Nina e la tua risposta.

    Allora, non c'è nulla che non va: se casa tua ti sta bene così com'è e devi fare giusto un qualcosina, allora il discorso cambia. Fai semplicemente quello che ti serve, null'altro. C'era un mio prof che diceva: "Un progetto di architettura è finito quando il progettista si è stancato di metter mano a quel progetto", intendendo che c'è sempre da migliorare. Qualsiasi progetto tu ma anche io o chiunque altro possa postare qui su Houzz, ci sarà sempre un idea diversa, un qualcosa che migliora una situazione, guastandone un'altra e alla fine, il miglior progetto è sempre quello che mette a maggior agio chi ci vivrà dentro. Un po' come per i vestiti insomma. Quindi non farti problemi.

    francesco ha ringraziato Architetto Michele Abbate
  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Non può farla facilmente quell'idea Maria Grazia. Credo che ora la cucina si sviluppi proprio su quella parete. Quindi li nell'aprire la bucatura, dovrebbe incontrare almeno le tubazioni dell'elettrico che alimentano gli utilizzatori della cucina stessa. Nulla di che, basterebbe deviarle, ma immagino che i punti presa sulle basi di appoggio spariscano così. Inoltre, chi cucina, poi deve comunque farsi il giro per andare a mangiare.

    Io la porta la farei così come da progetto, il più larga possibile e vetrata.

    francesco ha ringraziato Architetto Michele Abbate
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    Michele pensavo al fatto che ora mangiano comunque in cucina e la sala resterebbe solo per le occasioni, ma avendo la finestra sul soggiorno lo sguardo non si fermerebbe sulla parete della cucina ma spazierebbe anche sulla zona living.

    Ovviamente poi sono tutte cose da valutare nel dettaglio per i problemi tecnici

    francesco ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • francesco

    @OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS, devo essere sincero preferisco fare una bella doppia porta scorrevole in vetrata da almeno 120 cm.crede che possa bastare@architetto Michele?

    Mi piace prendere in considerazione tutte le proposte, poi le filtro cercando di immaginare il risultato finale . Rimango sempre stupito dalla gentilezza dimostratami, togliendo del vostro tempo prezioso per aiutarmi in questo cammino. Comunque ti voglio ringraziare dellaproposta della finestra che da in soggiorno, per il semplice motivo che mi hai dato l'idea della cucica che vorrei, quella mi piace tanto, anche il rivestimento.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    visto che ti è piaciuta l'immagine a questo link puoi vedere tutto il progetto https://www.archilovers.com/projects/260314/casa-libra.html


    Casa Libra - Picture gallery · Maggiori informazioni


    francesco ha ringraziato OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Le porte vetrte a tutt'altezza, qui le fanno su misura. Non c'è limite in quanto a larghezza se consideri la sola porta. Ovviamente deve scorrere lungo una o due pareti, quindi, di conseguenza la sua ampiezza dipende da quanto possono essere le pareti dove scorre. Nel tuo caso, definito fin dove arriverà la componibile, calcoli la distanza da li fino al muro esterno, togli diciamo una decina di cm. di tolleranza da una parte e dall'altra e fai diviso quattro. Quella che ottieni è l'ampiezza massima di una sola anta (se devi farla a due ante).

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Se vai nel mio spazio Houzz, in casa M&F c'è qualche foto, quando ancora non era finito il tutto, in cui si vedono sia le pareti lungo cui scorre la porta, sia il binario a soffitto, non ancora finito. Si capisce il concetto insomma. A sinistra è rimasto più spazio perché in quello spazio era previsto il videocitofono che poi invece è stato messo in cucina. In soggiorno, sulla parete opposta a quella, c'è un'altro monitor del videocitofono, quindi non aveva senso metterne due uno di fronte all'altro. Ma ormai la porta era già ordinata, le predisposioni a soffitto già realizzate ed i tramezzi pure.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS

    francesco, mi permetto vista la tua disponibilità, sarebbe poi carino da parte tua se lasciassi un feedback sul profilo dei professionisti che gentilmente ti hanno risposto.

  • francesco

    Lo farò volentieri, è il minimo che possa fare, spero di riuscirci, altrimenti chiedo aiuto 😂

  • Nina

    Ma se chiedi aiuto poi dovrai lasciare doppio feedback 😂😂😂

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    E scommetti che sul come si fa a far recensioni ti diamo tutti la stessa risposta? Almeno su una cosa siamo tutti d'accordo. Ahahahahahahah

  • francesco

    Michele, ho visto la porta, bellissima, io volevo metterne una interna al muro, per poter sfruttare la parete esterna, se la facessi come da te indicato, sulla parete che scorre non potrei sfruttarla

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Beh! Si Francesco. Diciamo che li (dalle foto non si capisce tanto) parliamo di una casa di circa 150 mq. Non c'è il problema di dover sfruttare tutte le pareti. Loro volevano un open che all'occorrenza si potesse chiudere. Comunque, all'inizio, dovrebbe anche vedersi in un render, la porta era come la vuoi tu, poi si sono innamorati di quelle a tutt'altezza, consapevoli che non avrebbero potuto sfruttare le due pareti. In effetti l'effetto è totalmente diverso rispetto ad una scorrevole dentro la parete. Per quanto bella possa essere una vetrata.

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    In ogni caso i conteggi sono uguali Francesco, sia se scorre fuori, sia se scorre dentro le pareti. Perfettamente uguali.

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Dimenticavo, però c'è il rovescio della medaglia. Se la porta scorre fuori, nelle pareti ci puoi mettere tutte le tubazioni degli impianti che vuoi, se scorre dentro, decisamente meno.

  • francesco

    Tanto su quella parete non ci sarà niente da mettere, forse, dico forse, le prese per qualcosa. Diciamo che oggi mentre parlavamo di tante cose, mi è venuta un'idea per la cucina, magari se la trovo ti faccio vedere.

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Beh! Gli 'interruttore luci della cucina? Dove saranno? E poi c'è anche un'altro aspetto. I contotai (la parte che va dentro il muro) così come le porte a scrigno, se esci fuori misura son guai (anche economici) mentre con quelle fuori, vai da un bravo vetraio e ......

  • francesco

    In pratica ho allungato la parete della porta scorrevole, portandola a 120/125 cm per poter mettere in cucina il frigo e colonna forni, ci potrebbe stare come idea? Così recupero piano di appoggio nell'angolo. Spero si riesce a capire, l'ho fatto io come potevo

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Io non faccio testo Francesco. Ti spiego il perché. Parto dal definire il dove mettere le funzioni e perché cercando di limitare al minimo gli spazi di percorrenza. Poi, trovata la o le soluzioni possibili, ne discuto con il cliente e quindi passo alle "limature" sulla soluzione scelta. Agli occhi miei e credo anche dei colleghi, questa postata è sempre la soluzione iniziale. Certo limata, nel senso che hai recuperato un po' di spazio in cucina, ma sempre quella è. Non fraintendermi però, non sto scrivendo che non va bene, ma solo che, al posto tuo, mi concentreri, in questa fase, coadiuvato dal tecnico scelto. Il resto sono dettagli. Ad esempio, per esagerare, se ruoti il tavolo, la parete su cui hai appoggiato le colonne, puoi anche traslarla (credo) il più possibile verso sinistra e poi, incassando le colonne, torni all'allinaemento che hai ora nella soluzione. E' uno dei tnti modi possibili per allargare la cucina, una delle svariate limature, ma la soluzione, vista con "occhi tecnici" sempre quella è.

    Concentrati più sulle funzioni, sul come risolvere la parte a monte che poi le limature arrivano quasi da sole.

  • francesco

    Michele, ho afferrato il tuo pensiero, si potrebbe anche fare quello che mi hai suggerito. Quando mi sento con il mio tecnico ci parlo. Comunque discutendo le idee escono fuori. Grazie a voi tutti.

  • francesco

    Michele è anche vero che se facessi la nicchia come suggerito da te, non potrei più fare la porta scorrevole, almeno da quel lato. Ci potrebbero essere alternative?

  • PRO
    Architetto Michele Abbate

    Ovvamente Francesco: una cosa esclude l'altra. C'è sempre una rinuncia da fare per ottenere un qualcos'altro. Diciamo che se allarghi la cucina, avresti meno necessità di una porta ampia. Sta a te decidere quale dei giochi possibili ne valga la candela.

  • francesco

    Sei stato chiarissimo

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.