unnomeacaso

arredare un open space lungo e stretto

casadolcecasa
11 mesi fa

Ciao a tutti. Ecco il mio open space in via di definizione. al momento l'ho sistemato con i miei vecchi mobili. Idee tante e non chiarissime. Quelle che mi sono più care sono creare una libreria a muro dietro al divano rosso e sopra la porta e una struttura/libreria che mascheri il muretto di ingresso e lo separi visivamente lasciando però passare la luce sopra (sotto vani contenitivi per chiavi da un lato e per modem dall'altro). Vorrei cambiare i divani con un divano ad angolo da mettere forse rivolto verso la libreria. l'illuminazione è provvisoria. al momento è calda e sufficiente però vorrei variare e migliorare e soprattutto manca un punto luce sopra il tavolo (appendere al soffitto? lampada ad arco? applique con braccio lungo). l'area pranzo mi sembra in generale imperfetta. C olore alle pareti? Voi cosa fareste?

Commenti (100)

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    Cara Nina, a me invece non pare così chiaro chi chiamare!!:) In ogni caso per il momento avevo escluso di rivolgermi a un interior designer... il desiderio di condividere i miei pensieri e gusti con una community di teste diverse ma interessate al tema design è un po' diverso, a mio parere, dall'affidarsi a una singola persona che guidi nelle scelte.

    Tornando al divano, anche qui mi sembra difficile trovare "una quadra". In fin dei conti, escludendo diagonalizzazioni che in questa stanza francamente non vedo, ci sono 4 lati in cui potrei metterlo... o sotto la finestra, ma allora guardo verso l'interno della casa e non fuori e "ostacolo" l'apertura della finestra; o di fronte (spalle a) la libreria che mi piacerebbe avere, ma mio marito è scettico sull'idea, i libri li avrei di spalle (come dici tu, altra moda?) e se volessi al centro della libreria installare un caminetto al bio-etanolo (è un'idea che mi affascina tanto, anche se vorrei proprio un camino vero...), il divano lo coprirebbe; o spalle al tavolo a guardare la libreria; o a delimitare un corridoio ideale con l'ingresso, rivolto verso la finestra. L'ultima mi sembra incomba ancora di più nel fluire della stanza, ma si può provare. Il tutto diventa più complesso ancora se volessi mettere un divano con chaise longue...

    Il tavolo è allungato in senso orizzontale rispetto alla stanza (non so se mi spiego), come la penisola diciamo, come orientamento, quindi l'allungamento non ha molto impatto sullo spazio occupato...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    casadolcecasa ora stai lavorando sulla disposizione e sullo spazio d'uso non sull'estetica che verrà in un secondo momento quando cambierai gli oggetti esistenti con i nuovi.

    E in questa fase un progettista, un project coach, mi sembra la figura più indicata per risolvere le questioni di base. Quindi qualcuno che ti aiuti nel processo di creazione delle funzioni e dell'uso dello spazio su cui poi potresti anche agire in autonomia successivamente, anche per quanto riguarda colori e scelta stile arredi, o anche ripensare in chiave diversa gli elementi già presenti.

    Guarda i profili dei professionisti che sono intervenuti, leggi bene le loro competenze e poi un contatto telefonico non pone subordinazioni o vincoli ma solo la possibilità di conoscere chi c'è al di là della cornetta e avere un'idea di cosa possa offrirti sempre avendo presente il budget a tua disposizione.

  • Discussioni simili

    Soggiorno stretto e lungo :(

    Q

    (4) commenti
    Ciao Tea, ecco un'idea di layout. Non conoscendo la posizione di ingressi, prese e impianti, questo è uno spunto per capire come disporre gli arredi. Non collocare i mobili sulle pareti lunghe ma prediligi una distribuzione trasversale e per zone. potresti collocare librerie gemelle ai lati opposti della stanza e poi definire un'area pranzo e una living come se arredassi due stanze più proporzionate. Lo spazio centrale può essere occupato da mobili più leggeri, come poltrone o pouf.
    ... mostra di più

    Idee per un corridoio lungo e stretto

    Q

    (20) commenti
    io terrei l' arco e vernicerei il legno di bianco come le porte. poi sceglierei un colore in versione più chiara (tipo sabbia) e in versione più scura (tipo tortora). col colore più chiaro farei le pareti lunghe. col colore più scuro vernicerei le pareti corte: quella della porta d' ingresso, quella dell' arco e quella in fondo dove c' è la porta. poi col colore scuro vernicerei tutte le cornici (posizionandole in maniera diversa), la consolle (lo specchio le eliminerei e metterei sopra un quadro). al posto degli attaccapanni metterei un guardaroba chiuso a profondità ridotta (30cm) e uno specchio in verticale (utile per darsi un' occhiata generale prima di uscire). esistono chalk paint (vernici gesso) con cui puoi verniciare tutte le superfici: muro, legno, vetro, metallo...
    ... mostra di più

    Ristrutturazione bagno lungo e stretto

    Q

    (7) commenti
    Ciao Marina, poso darti un consiglio per il box: se lo vuoi scorrevole senza profilo, ti propongo questo modello , e' un cristallo a 8mm trasparente, senza profilo sotto. Lo scorrimento avviene su di un blocchetto centrale e davati alla porta c'e' una piccola diga di sicurezza per la tenuta d'acqua.Lo puoi montare come gia' abbiamo fatto direttamente sul pavimento. Per i sanitari sospesi , bisogna valutare se lo scrico che ora e' terra si puo' spostare sul muro. In alternativa puoi mettere dei sanitari con lo scarico traslato, si adattano alla tua attuale colonna wc fino ad una distanza di 220mm dal muro senza spostare nulla. Esempio questi di Pozzi Ginori stondati O questi,piu' squadrati di Azzurra, sempre a scarico traslato. Per il mobile, vi sono infiniti monoblocchi che si adattano alle tue esigenze. Qui puoi spaziare molto tra le diverse finiture. Questo e' fra i piu' semplici, ma funzionali. Potresti metterci uno specchio contenitore se ti serve spazio. Spero di esserti stato un po' d'aiuto.
    ... mostra di più

    Open space stretto e lungo

    Q

    (3) commenti
    Buongiorno, al momento ho difficoltà a reperire la planimetria dello stato attuale. In foto ho modificato una vecchia planimetria cercando di riportare i lavori che sono stati eseguiti successivamente ovvero: chiusura parte del porticato(con creazione stanza tv), eliminazione muro, chiusura e riapertura ingresso. Ho fatto del mio meglio, spero possiate aiutarmi. Grazie
    ... mostra di più
  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Dimenticavo....leggi anche le recensioni

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    Ma quindi secondo te Maria Grazia, in questa stanza c'è ancora molto da rivedere su come è organizzato lo spazio? Per i miei gusti, guidata forse più dal mi piace che dal "mi serve"? non saprei... penso di no. Lo spazio è piuttosto definito, chiedevo solo qualche suggerimento, qualche tocco, una visione diversa dalla mia. Specchio sì, specchio no sopra la nicchia? Una più forte divisione tra cucina e sala da pranzo con una struttura in metallo, come nelle sue belle proposte o con un colore? Il divano piace di più volto in un modo o nell'altro? Posso telefonare a qualcuno, certamente è senza impegno (non voglio però far perdere tempo a nessuno) però non pensavo in questo momento di rivolgermi, né a un interior designer né ad un progettista. O quanto meno, non necessariamente nella lista di persone che cortesemente hanno voluto spendere un po' di tempo in questa conversazione con me. Magari nel percorso si scopre che un artigiano ha un occhio simile al mio e potrebbe essere la scelta giusta per farsi fare qualcosa... magari no! Prima della nostra discussione insieme per esempio, non sapevo che Officine Vittorio Colombo facesse lavori in metallo, per esempio. Penso che il confronto avuto con voi in questa conversazione mi abbia dato parecchi spunti... magari da sviluppare in qualche altro topic più "di dettaglio", però se invece non è il caso di chiedere a meno che alla fine non si voglia affidare il tutto a un progettista, lascio perdere:)

  • Nina
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    Hai ragione nel dire che in una community hai più pareri, mentre un progettista potrebbe prospettartene di meno.

    Ma c’è una differenza sostanziale! Ed è la differenza tra la quantità e la qualità. Dove io per qualità ci infilerei la filosofia, ma anche il pragmatismo, la teoria, ma anche la pratica...per dire

    Per farti capire, le nostre mille opinioni sono basate unicamente sul proprio vissuto, sul gusto personale, sulla moda del momento che ora la seguo e ti dico fai cosi, poi cambio gusto e fra un anno mi inviti a casa e ti chiedo “perché hai fatto così?”, sulle proprie abitudini, sulle proprie necessità che inevitabilmente trasliamo nello spazio da aggiustare nonostante noi non lo vivremo mai, visto che è tuo.

    Un professionista, e io su questo non transigo, altrimenti non c’è differenza, non ti riporta il suo gusto personale, probabilmente uno veramente bravo neanche ti dice dove mettere il divano. Ti ci fa arrivare da sola.

    Ecco, personalmente questa è l’unica cosa che pagherei oro.

    Se hai deciso di fare così, non voglio convincerti anzi, ampia libertà di scelta ci mancherebbe! Inoltre entriamo nella sfera del budget, quindi non mi permetterei mai!

    Però se devi fare una telefonata lascia perdere l’artigiano...ad ognuno il suo mestiere.

    Per quanto bravo parlerà solo per esperienza nel suo campo, mentre un architetto ha dalla sua esperienza/conoscenza (studi) quindi la visione è più ampia e (paradosso) più puntuale!

    Detto ciò ...è spuntato fuori un camino?! ;-))

  • Nina
    11 mesi fa

    Proprio per dimostrarti la mia ignoranza, ti chiedo: ma questa spalletta che è? Non si può eliminare o “girare” per allungare la parete del divano e restringere un po’ il passaggio nella zona notte?



  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    In fin dei conti vorrei sapere quante persone "normali" mettano da parte del budget per farsi arredare casa, persino tra quelle che bazzicano su Houzz ;) E' un po' un lusso, trovo, ma paradossalmente quello che soprattutto trovo è che non sono sicura che mi piacerebbe concedermelo, non ne farei solo questione di budget: si sa che tante volte un buon professionista permette persino di risparmiare ... ecc ecc. E' proprio una questione di "fare da sola" che, può sembrare strano, ma mi affascina. E si dirà allora: ma perché confrontarsi con il web? perché ho bisogno di contraddittorio e di conferme:) La maieutica dell'architetto non mi ispira francamente. In ogni caso non escludo che dopo un po' di prove, riflessioni e vita vissuta io non finisca per rivolgermi a un architetto con cui provi affinità. Ecco, devo però provarla, l'affinità! Va bene che l'architetto bravo dovrà rispettare e tirar fuori i gusti dei clienti, ma per esempio, un architetto che come foto di presentazione sceglie un interno con pavimenti in gres porcellanato, mobili modernissimi neri e luci fredde sarà difficilmente la mia prima scelta.


    Il camino è un sogno spuntato fuori all'improvviso. Un mezzo capriccio, perché qui non ci sono camini e il concetto di qualcosa che ne fa le veci, ma in sostanza è "finto" mi fa un po' paura. Sono tutta per il vero:D legno massello, tappeto di lana, piano cucina di marmo e non di quarzo ecc ecc... e poi metto il caminetto al bioetanolo??? oddio che poi mi piacerebbe anche una "semplice" cornice di camino in pietra con dentro delle candele accese a mo' di camino chiuso perché la canna non funziona più (quante volte accade?)....

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    La spalletta è un'altra zona di casa che mi sono tenuta com'era per evitare di dover rifare il pavimento ecc. Non mi sembra che tu dimostri ignoranza nel chiedermelo!:) Chiudere di più il passaggio alla zona notte implicherebbe rinunciare alle (per me) belle cornici e belle porte vecchia Milano. Sarebbe una scelta potenzialmente pratica ma poco estetica (per i miei gusti) e ho deciso a suo tempo di non farla... Tuttavia la spalletta è profonda solo 45cm, quindi una volta messa una libreria, dovrebbe risultare in essa quasi integrata e meno di disturbo. Tu avevi in mente però magari di rinunciare, alla libreria, Nina?

  • Nina
    11 mesi fa

    Guarda, dire “rinunciare alla libreria“ e “Nina” nella stessa frase è un’eresia...per non dire proprio una bestemmia :-D :-D


    Tanto per chiarirci ;-)) io adoro le cornici delle tue porte, ho una cassapanca e anzi molti più mobili antichi dei tuoi e mi dispiacerebbe pure nascondere la tua bella porta di ingresso!

    quindi capisco benissimo il tuo smarrimento difronte ai book fotografici degli architetti!!! :-D

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    eheheheh, io chiedo. a me i libri piace averli oltre a leggerli e vederli accanto a me. non rinuncerei quindi a una libreria in salotto! poi alcuni scaffali potrebbero servire anche a qualcos'altro tipo la radio.

    della porta di ingresso al momento non mi piace tanto solo il colore, pur classico. non vorrei nasconderla neanche io,ma renderla un po' più "intima" con una libreria che la racchiuda sì...

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    cito - E' proprio una questione di "fare da sola" che, può sembrare strano, ma mi affascina. - fine citazione.

    casadolcecasa, Lei è nella contemporaneita, rigorosamente nella contemporaneità, La tecnologia vuole la singolarità , lo esige come universo autoreferenziale perche vede l'individuo come una macchina con una capacità in più : interagire con l'errore.

    é una capacità sconosciuto alla macchina anche in campo intelligenza artificiale. L'errore blocca l'azione , ma per un individuo diventa una briosche con nutella alle 3 del mattino... è coerente i l suo "discorrere " nel web agisce in un sistema dove non è previsto lo stato eccezione ovvero la sospenzione delle regole per agire , non si agirà una regola, ma un risultato.

    PS. a me nn interessa qui parlare di architettura o agire nell'architettura, ma andare a marcia in dietro nella follia di un canto sospeso

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    potresti postare una foto riprendendo la porta d'ingresso ma che si veda anche la parete della tenda sul cavedio?

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    così? ho aggiunto il tappetino grigio per segnare l'ingresso (con l'idea di incentivare i visitatori a togliere le scarpe). penso però che detragga dall'insieme...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    l'angolatura che si dovrebbe vedere dai divani, dove si vede ingresso, tenda e tavolo

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    non facilissima come angolatura...:) il tavolo ora è allungato,il divano ancora centrale per "viverci" un attimo. e c'è il disordine del quotidiano

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Noto che hai già provveduto a chiudere sopra il frigo. Il muretto è lungo circa 60cm? il vano porta è di circa 160cm?

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    sì, provvisoriamente in attesa di comprarne uno nuovo. Ora devo solo rialzare un pochino il frigo, ma sta già molto meglio. Muretto 51cm. Vano porta sono 112, mentre tra muro (dove c'è lo specchio) e muretto sono 130cm.

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Preludio

    Two-room flat in Vasastan · Maggiori informazioni

    Fairhills Home · Maggiori informazioni

    Interior photography Berlin · Maggiori informazioni

    Dining Room with Zebra Poster · Maggiori informazioni

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Esecuzione......le linee grigie servono solo a evidenziare gli angoli

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Per l’ingresso trasversale alla porta un mobile aperto su ruote (Nina rido) in lamiera forata nel cui fondo posizionare la cassapanca (da capire se la larghezza della cassapanca lo consente) che diventa nella parte superiore appendiabiti (giacche, cappotti, sciarpe, caschetto....) e qui serve un progetto. Per la finestra su cavedio suggerisco gli antoni interni anziché il tendone.

  • Semplice utente non pro
    11 mesi fa

    Concordo sugli antoni interni delle case d'epoca piùttosto che le tende che non toccano terra che ti indica Officine. Però il tavolo antico non lo eliminerei :)))

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Non ho trovato una foto con il tavolo antico d sedie bianche, non intendevo eliminarlo ma indicare il colore x le sedie

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    Solo x darti l'idea che ho pensato x il mobile ingresso trasversale in lamiera forata su ruote. Le ruote ti consentono di spostarlo all'occorrenza con facilità. L'idea della lamiera forata x lasciar passare la luce naturale

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    wow officine!! interessante! anche il soffitto vedresti scuro? certo nel tuo disegno (grazie!) l'effetto non sembra troppo opprimente ma rimane luminoso. real life però mi sembra troppo... carino però vedere la cucina contrastata con un colore diverso dal bianco! quindi no libreria sul muretto a sinistra dell'ingresso? ma invece qualcosa di trasversale.... dopo la finestra, immagino,piuttosto che prima? l'idea degli scuri chiusi sulla finestra del cavedio invece non mi piace, gli scuri chiusi mi fanno sempre tristezza. comunque una valanga di idee e ispirazione! grazie grazie

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    bella anche l'idea della cassapanca nel mobile da ingresso. la cassapanca è qualcosa in più di 120cm: il mobile dovrebbe essere da 130cm direi.... però non sono convinta che mi piacerebbe entrando avere la vista del salotto bloccata dal mobile. certo sarebbe davvero pratico, a parte tutto!

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    La scelta della lamiera forata non è casuale. Non interrompe ma offre il vedo non vedo ....

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    vero! è una bella idea, volendo riproducibile anche alla sinistra entrando piuttosto che di fronte entrando... però è anche vero che quando si parla di mobili contenitivi che "fanno passare la luce" bisogna essere disciplinati: ok il cappotto del giorno,non tutti i cappotti di casa, per intenderci...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    La luminosità dell’ambiente non ne risentirebbe data la parete bianca che riflette la luce della finestra incorniciata dal colore scuro (e quindi anche questo la renderà ancora più luminosa) e la presenza della cucina bianca che viene messa in evidenza e il soffitto scuro va a ridimensionare le proporzioni dell’ambiente lungo e stretto/stretto e lungo.....(cit.) Perché gli antoni ti danno tristezza? Io li trovo poetici con quella possibilità di aprire o chiudere tanto q.b.. Perdona ma trovo più triste quel tendone che sembra voler nascondere una dispensa, e invece c’è una bella finestra che non avrà un bel paesaggio da mostrare ma è solo quello che va celato o svelato e inoltre toglie superficie visiva.

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    non lo so perché le finestre "nude" non mi piacciano tanto... sicuramente posso provare. ho un solo paio di scuri conservati in cantina purtroppo! chissà chi avrà buttato gli altri in passato (ovviamente posso farli fare:)). la tenda così, che poi fa tanto sottana corta,sicuramente non può restare.

  • Semplice utente non pro
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    Potresti allungarle facendo un'"orlo" alto in un altro tessuto e in un altro colore come in questo esempio

    https://www.michelagenghini.com/copia-di-private-house-monza-1?lightbox=dataItem-jfs7y5cq3

  • Nina
    11 mesi fa

    eh mannaggia, io mi chiamo fuori dalla discussione perché ...non mi piace niente! Non adotterei nessuna delle idee proposte oggi! Sarà la pioggia...

  • Nina
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    Però una cosa posso dirla, sulla finestra del cavedio una tenda a pannelli sovrapposti a scorrimento, ovviamente con una lunghezza sartoriale e niente scuri. Se di sera ti devi coprire di più aggiungi sotto una tenda a rullo dello stesso colore.

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    eh... non so neanche io se mi piacciono le proposte!! non sono pronta francamente a dipingere i soffitti di un colore cupo! però invece hai notato come si orizzontalizza subito la cucina con un colore a contrasto sopra, Nina? come diceva Maria Grazia,li il colore può essere usato per riequilibrare i volumi... per quanto riguarda la tenda sul cavedio, io penso,nel mio piccolo che andrebbe pensata in modo coordinato con le tende "normali"con le quali dovrebbe dialogare,perché nella stessa stanza. esigenze di oscuramento totale non ce ne sono, anzi... basta che garantisca un minimo di privacy,ma per questo è sufficiente quello che c'è ora e anche di meno (cotone bianco).

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    casadolcecasa cito... si orizzontalizza subito la cucina con un colore a contrasto sopra ...mi fa piacere che tu abbia colto l'intenzione della proposta.

    In un ambiente lungo e stretto/stretto e lungo i lati corti sarebbe utile fossero scuri. I mobili della cucina avrebbero dovuto essere scuri, questo determina ora l'intervento del colore scuro.



  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    volevo fare la cucina blu scuro:) mi è un po' mancato il coraggio nell'esecuzione e un po' avevo i vecchi mobili... però essendo Ikea la cucina posso "giocare" con le ante. c'è chi ne fabbrica di alternative!

  • Nina
    11 mesi fa
    Ultima modifica: 11 mesi fa

    la questione tende non lo vedo così vincolante, per di più che volendo dividere l’ingresso creeresti i presupposti per giustificare due stili diversi.

    la finestra accanto alla porta la trasformerei in un riquadro bianco minimal. Forse neanche fino a terra.

    Sono un po’ indecisa anche sul dover proporzionare a tutti i costi l‘altezza della stanza. Non verticalizzerei ulteriormente con ingombri in altezza, quello magari no e infatti non mi convince il metallo nero che incombe sui divani. Soprattutto se sulla stessa zona “vigilerà” una libreria a tutta parete. Rischi di sederti in una scatola.


    Resto sempre dell’idea che procedere a puzzle è rischioso, ma inutile ripeterlo è un discorso che abbiamo già smarcato ;-)

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    per procedere a puzzle intendi un pezzo dopo l'altro senza un progetto completo dall'inizio alla fine? a parte aver messo la cucina e fatto una scelta molto definitiva con marmo e penisola sul suo posizionamento tutto il resto lo sto mettendo in gioco... non ho intenzione di fare tutto subito e insieme,no,ma l'idea di farmi un'idea precisa di come procedere è quello che mi guida in questa conversazione: non compro e non dipingo più nulla senza prima sapere dove voglio andare:)

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    non voglio dividere completamente l'ingresso,la mia idea è limitarmi alla sola piccola area della porta e fino alla fine del muretto o poco oltre. mi spiace non avere una zona preposta per i cappotti, ma penso penalizzerebbe l'effetto averla e l'ho quindi prevista nel corridoio.

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    lo conosco! mi piace tutto di quel progetto tranne forse il pavimento. cosa potrei portarmi a casa? i pensili fino al soffitto? il colore?

  • PRO
    Emilia D'Aguanno
    11 mesi fa

    Il colore sicuramente! Sia l'azzurro cielo (credo sia il Parma Grey di Farrow & Ball), che il verde esaltano benissimo sia i mobili antichi che quelli più contemporanei, e ti permettono anche di osare con complementi d'arredo (ceramiche e/o tessuti) dai colori forti come il rosso e l'arancione :) e poi starebbe bene con le lampade che già hai!

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    da quando è uscito anche l'articolo su rivista sono ossessionata da quell'ambiente:) cogli nel segno Emilia... il Parma grey qui risulta francamente celeste. chissà se la luminosità di casa mia ne tirerebbe fuori le stesse sfumature. ovviamente non c'è che da provare. il legno della cucina anche mi piace tantissimo ma non so se e come potrei tradurlo nella mia situazione. la penisola lato salotto necessiterebbe per ragioni pratiche di un rivestimento però dovrebbe giocare in coerenza con gli altri elementi penso...

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    mi permetto di far notare che il progetto indicato (tra i miei preferiti prima ancora di vederlo pubblicato) non ha le stesse proporzioni dell'ambiente oggetto di questa discussione

    giusto per farti notare la differenza





  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    concordo sulle proporzioni ... però l'azzurro così non è esattamente quello che avevo in mente;)

  • PRO
    OFFICINE VITTORIO COLOMBO SAS
    11 mesi fa

    scusa, era solo per mostrarti la differenza ;)

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    mi metti crudamente di fronte alla realtà dei fatti,Maria Grazia!:D scherzi a parte improvvisamente dopo questo scambio la cucina mi sembra nuovamente troppo fredda tutta bianca e senza un richiamo (più forte dei taglieri) al legno dell'ambiente...

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    ora penso di dover fare le somme e capire in che direzione proseguire. inserire elementi in metallo virando verso un industriale però non troppo ammiccante (niente finte lampade con tubi idraulici à la maison du monde per intenderci). restare sul classico con tocchi di moderno "pulito" negli imbottiti e nella cucina... virare su un classico ancora più spinto ad esempio comprando una libreria classica fine ottocento piuttosto che farla superlineare bianca o anche sospesa con sistema a binario (tipo k1 ) ...

  • Semplice utente non pro
    11 mesi fa

    Però sarei curiosa di vedere qual sia la vista sul cavedio :)

  • casadolcecasa
    Autore originale
    11 mesi fa

    ma di per sé la vista non è bdrammatica... vedo le mie altre due finestre,quelle dei vicini sopra e sotto se mi sporgo e le scale. pareti beige verdastro...penso che se solo si potesse ridipingere in un nell'azzurro cielo o anche un arancione carico (ma sarebbe poco storico) o un rosso "romano" sarebbe un'altra storia. poi è uno spazio di servizio e ci stendo...

  • casadolcecasa
    Autore originale
    9 mesi fa

    Piccolo aggiornamento: sono ancora in fase di ragionamenti, non ho comprato nulla. Mi limito a fare sollevamento pesi e ragionare con quello che ho. Sono piuttosto soddisfatta dell'effetto dello studio/camera degli ospiti aperto sul salotto. Stiamo valutando di fare la libreria di metallo nero, piuttosto che completamente bianca mimetizzata con il muro (o colorata del colore dello stesso). Cosa ne pensate? La luce non è favorevolissima, lo so. La sedia ovviamente è lì per fare da "segna posto".


Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.