alice_dipierro

Finestra locale chiuso terrazzo

Vorrei Finestrare un locale cucina sito sul terrazzo. Dobbiamo ristrutturare tutto il lastrico e all'interno di questo locale uscirà una scala collegata con il locale sottostante. Quale soluzione migliore per illuminarlo e renderlo bello? Grazie! Alice

Commenti (44)

  • vecchiosetter
    2 anni fa

    Scusami ma non ho capito nulla :-)


  • vecchiosetter
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    In pratica tu hai questo tetto piano, che vuoi far divenire terrazzo e la casetta che vedo (ora cucina) la vuoi utilizzare far farci una scala e collegarlo all appartamento sotto?

    quindi la cucina sparisce?

    e vuoi farci una finestra.. ma io vedo già una finestra o sbaglio?

  • Discussioni simili

    CONCORSO CHIUSO: vinci due sedie Supernatural di Moroso

    Q

    (868) commenti
    Colpo di fulmine: il mitico "Eames House Bird". Insolito volatile appartenuto e reso famoso da una coppia di artisti che ha rivoluzionato la storia del design mondiale: Charles & Ray Eames. A proposito del giorno di San Valentino, vi lascio qualcosa di molto speciale!!
    ... mostra di più

    come creare un accesso indipendente per una ex stanza guardaroba?

    Q

    (3) commenti
    Buongiorno Roberta, l'immagine è confusa ma la sua descrizione è perfetta, mi ha chiarito il suo problema. soluzione 1) : la camera B ha altra fonte di luce oltre la portafinestra sul terrazzo D ? Se si può ridurre la stanza B di circa 120 cm a creare il corridoio per la stanza A, attenzione alla superficie (che purtroppo non leggo bene) che andrebbe tenuta non inferiore ai 14 mq se destinata a camera da letto doppia. soluzione 2) : se la camera B ha un'altra fonte di luce usi il piccolo spazio del terrazzo D lo chiuda con un infisso verso l'esterno e faccia un piccolo disimpegno per l'ingresso in camera A togliendo meno spazio alla camera B. Attenta ai regolamenti edilizi nel suo Comune poiché questa soluzione potrebbe risultare soggetta a concessione edilizia. soluzione 3 ) : studi e faccia studiare ad un tecnico la soluzione di una "serra solare" chiudendo il terrazzo D (secondo le regole delle serre) ed apra l'ingresso alla camera A dal terrazzo D. soluzione 4) : realizzi un corridoio con un infisso trasparente in linea con la finestra esistente di accesso in terrazzo D dal disimpegno C ma se lo fa senza le adeguate autorizzazioni prepari e si faccia portare le arance in cella ( mi conceda una piccola divagazione umoristica). Buona giornata e buon lavoro Maurizio Ravasi
    ... mostra di più

    Arredo terrazzo

    Q

    (6) commenti
    Buongiorno Valentina, direi di utilizzare la parte dritta murata a fianco della finestra per una zona divano/poltroncine. Aumenterei la privacy lavorando con piante e fiori sul parapetto. La zona a destra della portafinestra (guardando la planimetria) la rivestirei con una pianta rampicante su una struttura in legno in modo da aver la vista sul verde dalla camera e anche dal divanetto/poltroncine. La parte "a punta" potrebbe essere sfruttata per un tavolino con delle sedie e, magari, in questa zona potrebbe utilizzare una pavimentazione finto prato. Il resto del pavimento com'è? Potrebbe rivestirlo in legno e creare tutta una boiserie (sempre in legno) per vasi di fiori e piante. Per piante che stanno bene a sud-est ci sono rose, azalee, lavanda, petunie e alloro. L'importante è controllare bene l'irrigazione. Per il rampicante consiglio un solanum che personalmente adoro. :) Spero di averla aiutata! Rimango a disposizione anche privatamente se ne avesse la necessità. Laura Noè Ndesign - Interior design www.lauranoedesign.com
    ... mostra di più

    Il divano sotto alla finestra è un po' terribile, aiuto :)

    Q

    (41) commenti
    A me piace molto entrare direttamente in soggiorno senza ostacoli. Chi entra vede la stanza ampia e luminosa, è una bella sensazione. Non chiuderei mai la prospettiva.lascerei che l'occhio guardi avanti.un mobile a lato dell'ingresso per cappotti e scarpe è più che sufficiente. Chiudere lo sguardo con un ostacolo mi sembra un peccato. Sono ovviamente gusti personali e io non sono una professionista del settore. Io in casa mia ho buttato giù ingresso e corridoio proprio per questo motivo e la casa è molto più bella adesso. Certo ognuno ha le sue esigenze e priorità non lo metto in dubbio ma io ti invito a valutare che entrando in casa trovarsi un muro o un ostacolo alto davanti avendo avuto la possibilità di entrare e avere un bellissimo spazio potrebbe rivelarsi una occasione mancata.
    ... mostra di più
  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Alice, buonasera. Due domande anche da parte mia: la cucina che sarà finestrata è quella già arredata, nella foto, giusto? Come mai dall'esterno è visibile una finestra, e dall'interno no? Era stata murata? La scala proveniente dal piano di sotto, sarà a chiocciola? Emergerà in fondo alla cucina, immagino?

    La cucinetta sarà usata solo per l'estate, per mangiare in terrazza, immagino...

    Conserverà questi mobili?


  • Nina
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Scusa ma la parte con porta e finestra non è già l’accesso tra palazzo e tetto? Altrimenti ora come si arriva sul tetto? cioè un domani avrai due punti di accesso?

  • vecchiosetter
    2 anni fa

    Premesso che da ciò che vedo non mi pare il tetto di una villa o casa singola ma sembra piu di un condominio, magari essendo di sua proprietà vuol chiudere l’accesso dalle parti comuni ed aprirlo dal suo appartamento per farsi L attico.. mi sembra la situazione più probabile.

    però accanto vedo Un altra casetta...

  • Nina
    2 anni fa

    dalla foto a me sembra che ogni casetta è un accesso al tetto dalla colonna sottostante e ognuna ha una pertinenza (altrimenti non ci sarebbe la ringhiera).

    per questo non ho capito la necessità di creare la scala...se non è lì e l’altra è divisa si salira pure da qualche altra parte?...

    Alice illuminaci :-D

  • Nina
    2 anni fa

    Ah no aspetta! L’altra non è una casetta ma gli sfiati o canne fumarie?

  • vecchiosetter
    2 anni fa

    La casetta non è un accesso.. ha detto che deve farla la scala :-)))

  • Nina
    2 anni fa

    Vecchiosetter stiamo dicendo la stessa cosa! Se nella casetta non c’è accesso vuol dire che quando lo creerà ne avrà due. Era questa la mia domanda, ma finché non ci risponde ci continuiamo ad avvitare:-D :-D

  • vecchiosetter
    2 anni fa



    Potrebbe esser così :-))))))))

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Scusate l'assenza e la fretta con cui ho sottoposto il tutto. Abbiamo comprato appartamento in condominio da ristrutturare, ultimo piano. 140mq casa e 140mq lastrico solare che vogliamo far diventare Terrazzo meraviglioso :-) al momento si accede al terrazzo dalla scala Interna del condominio ed essendo nostro vorremmo potervi accedere dall'appartamento direttamente. Faremo quindi scala a chiocciola che uscirà nel locale presente sul terrazzo che ovviamente verrà ricostruito tutto e rifatta cucina moderna. Vorremmo renderlo più moderno anche da fuori non creando altra cubatura ma utilizzando la struttura esistente per questo vorremmo mettere una porta finestra o comunque una vetrata per vedere da fuori la cucina o comunque dar luce al localino. Vi allego foto del terrazzo intero! Grazie mille a tutti per la disponibilità... Per domande sono qui!!!

  • Hermann
    2 anni fa

    Che meraviglia, Alice, e quanto potenziale il vostro appartamento. In quale regione abitate?

    Per ora buona notte, a domani.

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Lombardia! :)

  • Hermann
    2 anni fa

    Mi sembrava "padano" il panorama :D

    Saluti dal Piemonte :)

  • vecchiosetter
    2 anni fa

    Alice, sarebbe molto utile se postassi una pianta del locale con le misure, altrimenti è impossibile ragionarci

  • Nina
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Alice perdonami, ma io continuo a non capire la questione della scala. La “scala interna condominiale” e la scala a chiocciola privata futura saranno una la sostituzione dell’altra, okay, ma in quale sede fisica? Nel gabbiotto quindi esiste un accesso pubblico che chiuderai, la cui rampa da dritta condominiale diventerà a chiocciola ad uso esclusivo? E perché a chiocciola e non più comoda, vista la metratura?

    Cosa c’è dietro alla porta e alla finestra del gabbiotto?

    Ha ragione vecchiosetter, posta la pianta con le misure, solo così la tua spiegazione sarà più chiara.

    Hai pensato che se i “camini” al lato della casetta sono sfiati condominiali potrebbero interferire con la fruizione del terrazzo?

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    La scala a chiocciola non è esistente e verrà creata all’interno di quel locale che vedete sul terrazzo. Viene creata proprio per non dover accedere al terrazzo da quella condominiale, per avere più privacy se voglio andare in costume in terrazzo !
    Alla nostra porzione di terrazzo si accede da un cancelletto, ma che resterà di servizio appunto perché poi noi ci entreremo esclusivamente dall’appartamento.
    In quel locale ci faremo poi la cucinetta per cucinare qualcosa in estate, come appoggio. Proprio oggi è andato l’ingegnere a controllare il tutto ed il diametro della scala a chioccola sarà di 120 per non rubare troppo spazio all’appartamento sottostante.
    Stanno rifacendo le planimetrie, mi arrivano tra 10 giorni…nel frattempo ecco la foto dall’alto!
    Un abbraccio

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Questa foto dall'alto!

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Alice, visto che la cucina attuale, da quanto ho capito, verrà buttata via (e aggiungo: meno male :D ), non arredi quella nuova come una cucina normale, prenda spunto da quelle per esterni, per terrazzo, anche se rimarrà al coperto. Sono più easy, occupano meno spazio pur sfruttandolo al centimetro, e si possono anche spostare più facilmente. Nel cucinino attuale c'è già l'attacco del gas oppure userete l'elettricità per un piano a induzione?

    Questo nella foto è solo un esempio, per sottolineare la leggerezza e la versatilità di una cucina per esterni, a cui basta aggiungere un piccolo frigo free standing da usare solo d'estate.


  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    C'è l'attacco sia per gas che elettrico! Mi piace molto l'idea di questa cucina versatile! Siii, butto una bomba e ricostruisco tutto in chiave moderna ed elegante :-)

  • Hermann
    2 anni fa

    40 cucine da esterni a cui ispirarsi

    https://www.designmag.it/foto/cucine-da-esterno_9009.html

  • Hermann
    2 anni fa

    Questa è quella buffa che vorrebbe mia moglie nel patio (chissà se poi se ne farà qualcosa)


    cucina spostabile su ruote.jpg (immagine JPEG, 638 × 425 pixel) · Maggiori informazioni


  • Bruna ..
    2 anni fa

    Ciao Alice,

    anch'io ho un terrazzo sul tetto simile al tuo: godibilissimo!!!

    e sono a poche centinaioa di metri d'acqua dalla Lombardia :-)







  • Nina
    2 anni fa

    Alice, ti rifaccio la domanda: tutte quelle canne fumarie, comignoli, chiamali come vuoi cosa sono? Cosa sfiatano?...soprattutto quella piccola vicino alla porta

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Quella piccola é inattiva e verrà eliminata, rimangono quelle più alte ma sono quelle dei condomini in funzione non in estate. Nasconderemo poi quella più alta con legni e cespugli, faremo poi pavimento pvc ed erba Sintenica. Cosa ne pensi?

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Un pavimento in PVC sopraelevato e ispezionabile, per esterni, come questo? https://www.edilizialavoro.com/arredamento-outdoor/pavimenti-in-pvc-per-esterni.html


    Riguardo all'erba sintetica, scelta con i suoi pro e i suoi contro, oramai ne producono di qualità tale che non si distingue quasi dalla sorella naturale. Mi domando se la manuntenzione di un manto erboso naturale rispetto a quella di uno sintetico rendano il secondo veramente conveniente, oppure no. La scelta di erba sintetica è stata imposta dal condominio?

  • vecchiosetter
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Hermann, vorrei fare una considerazione sull erba in terrazzo... naturale o sintetica.

    premesso che nella mia vecchia casa, che ho ancora, ho un terrazzo lastrico solare di 100 m2, un paio d anni fa, dovendo ripristinare la pavimentazione e L isolamento per infiltrazioni accadute sotto, avevo valutato l idea di fare un prato vero e mi ero molto documentato, innanzi tutto necessita di un impermeabilizzazione efficientissima, minimo spessore di terra 20/30 cm altrimenti non cresce nulla, aggravio importante di peso sulla soletta, mi è stata prospettata una difficilissima manutenzione dell erba... alla fine ho rinunciato, ho fatto una rasata di mapelastic e messo prato sintetico.

    c è anche Da dire che il prato sintetivo in terrazzo si posa diversamente che in giardino, in giardino si spolvera sabbia per mantenere i fili in piedi, in terrazzo no (se ne andrebbe con le pendenze) quindi si sceglie un prato di alta qualità coi peli fitti (in modo che stiano in piedi da soli) si posa e basta, è drenante, quindi l acqua passa sotto e se ne va seguendo la normale pendenza della soletta... manutenzione ZERO!

    Realmente lo consiglio, sarà suggestivo avere un prato vero sul tetto, ma è realmente un impresa ardua farlo e soprattutto mantenerlo.

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Grazie x le info, vecchiosetter. Se drena bene, perfetto. Mi preoccuperebbe se non drenasse bene, quando accumula polvere e particelle inquinanti, sai, per via del ristagno che causerebbe, con relativi cattivi odori, la muffa (in fin dei conti la casa è in pianura padana, l'inquinamento è alto). Qualcuno, non ricordo chi, che lo mise, mi parlava di disinfezione periodica. Se fosse per me, sul terrazzo metterei solo un pavimento sopraelevato, niente prato, né naturale né sintetico, e tutto il verde, piante e fiori veri, in vasi leggeri con impianto di mini irrigazione automatico, in modo da non sovraccaricare i solai. Premesso che farei fare prima prove di carico, per vedere di quanto posso ancora caricare il piano del lastrico.

  • vecchiosetter
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Drena perché il prato è come un tappeto dove i fili sono tessuti su un supporto in pvc (o non so che plastica) con tanti buchi E la parte inferiore ha delle scanalature Orizzontali, ovvero parallele al bordo del rotolo.

    per metterlo in terrazza è importante però, essendo comunque a contatto con la soletta, primo che la soletta abbia adeguata pendenza, altrimenti ristagna acqua, e comunque aver l accortezza di posare i rotoli nel senso della pendenza ( intendo per la lunga) per fa si che L acqua passi Sotto dai buchini e cammini nelle scanalature. Se posato di traverso ovviamente sarebbe trattenuta.

    per i cattivi odori, piscio di eventuali cani gatti esistono Detergenti appositi anche profumati.... li ho visti anche al profumo di erba “prato vero” :-))))))

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    vecchiosetter, mi stupisci :D Sei irriducibile nei confronti del gres "effetto legno" o "effetto cemento", e poi mi caschi sulla plastica "effetto prato" e il detergente "effetto profumo d'erba"?

    :DDDDD

    (scherzo)

  • vecchiosetter
    2 anni fa

    NO... il Detergente effetto profumo d erba mi sono sempre rifiutato di comprarlo!!!! :-)))))))

  • Cristina Ferrari
    2 anni fa

    buongiorno a tutti,

    io ho il prato su una parte del terrazzo. E' stato fatto per "riprendere" il prato del giardino sottostante e poichè il terrazzo è molto grande.... un po' un esperimento. A distanza di 18 anni stiamo pensando di sostituirlo con erba sintetica o addirittura pavimentare definitivamente la zona. Sicuramente è molto bello da vedere, se costruito e preparato benissimo, non crea problemi particolari di manutenzione, infiltrazioni,....Inoltre ha un'ottima capacità coibentante (nel mio caso sotto il prato ci sono circa 50 cm di terra e altri materiali necessari).

    Di contro, oltre al taglio dell'erba (come in giardino al max ogni 10 gg) va concimato più spesso del prato in piena terra, nelle estati particolarmente calde richiede irrigazioni più frequenti e calcolate e, nel mio caso, non si capisce come mai, tende ad essere infestato dalle erbacce molto di più rispetto al prato in piena terra.

    Inoltre, sempre a casa mia, le manutenzioni sono più scomode e noiose in quanto, irrigazione a parte, tutte le attrezzature sono ricoverate al piano del giardino e vanno quindi portate avanti e indietro.

    Credo che un prato, soprattutto su un terrazzo, incolto e trasandato riesca ad intristire ed imbruttire profondamente l'ambiente intorno. Quindi, prima di adottare questa bellissima e scenografica soluzione, considerate bene le ore necessarie alla cura e manutenzione.

    L'erba sintetica è sempre a posto!

    Cristina

  • Hermann
    2 anni fa

    Nina, io concordo con te. Non so se significa fare parte di correnti o controcorrenti, ma baso le mie opinioni su semplici osservazioni pratiche, come hai fatto tu. Il prato sintetico è come un tappeto. La pianura padana è una delle zone più inquinate d'Italia, e qualsiasi tappeto, tanto più se sintetico, raccoglie e trattiene inquinanti, microparticelle, ceneri, polvere, pollini, PTS. Un prato vero metabolizza e abbatte almeno in parte gli inquinanti, un prato finto no, anzi, li attira di più, e poi li tiene depositati lì, almeno finché non piove e vengono portati via tramite drenaggio. Ma se non piove al minimo colpo d'aria ce li ributta per aria, e noi bellamente sdraitati sul terrazzo li inaliamo. Quindi, per meri motivi igienici e di salute non lo metterei. Così come non metterei su un lastrico un prato vero, per evitargli sofferenze (non è il suo ambiente) e perché richiede troppa manutenzione, oltre al peso dell'impianto sul solaio. Meglio piante, anche poche, ma in vasi (leggeri), e un piccolo ma ben fatto impianto di irrigazione.

  • Cristina Ferrari
    2 anni fa

    Concordo in pieno. Dopo aver apprezzato e anche sopportato i piaceri e doveri del prato, ripeto, sul terrazzo più onerosi questi ultimi, ci accingiamo a breve ad effettuare una modifica più o meno radicale. L'opzione erba sintetica, x quel che mi riguarda, stravolge e implica molti meno lavori e anche costi. Inoltre il terrazzo è già abitato da molte piante in vaso che sicuramente aumeteranno.

    P.S.: la pulizia dell'erba sintetica è piuttosto semplice: acqua (in genere un tubo e un attacco per l'acqua sono sempre presenti) e il solito soffiatore che si usa anche in giardino .


  • vecchiosetter
    2 anni fa

    Esiste anche un macchinario elettrico, dalla forma simile ad un piccolo tagliaerba, con un rullo che gira tipo spazzolone, si passa per pulire e tirar su i peli del prato sintetico che col calpestio dopo un po’ si abbasssno :-)

  • Hermann
    2 anni fa

    Quindi, alla fin fine, rimangono sempre lavori da fare e attrezzatura specifica da comprare e riporre da qualche parte: tagliare e rastrellare l'erba di un prato vero oppure spazzolare, aspirare la polvere e lavare un prato finto :D

    Addio relax sul terrazzo ^_^

    Fermo restando che rispetto le scelte e i gusti di ognuno, ma sarà che sono "vecchietto" e non ho più voglia né energia per dedicarmi a lavori extra, sarà che ho preso la decisione di usare e acquistare il meno possibile plastica e materiali sintetici nella mia vita, anche considerando l'impatto ambientale della filiera produttiva e del loro successivo smaltimento, sarà che resta comunque una cosa finta che non mi dà il piacere (se non visivo e illusorio) di un prato vero, profumo compreso, ma resto dubitoso.


  • Maria Grazia
    2 anni fa

    Scusate,chiedo scusa alla Sig.ra Alice per l'intrusione... ma ho una domanda per Hermann: per favore mi dice dove trovo quella cucina da esterno?

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Maria Grazia, intende questa?

    Mia moglie la adora, e anche lei ha intenzione di scovarla qui in Italia, ma la vedo dura. E' un prodotto australiano, la cucina su ruote si chiama "Wheels", disegnato da Koskela per la catena di ristoranti australiani "Kitchen By Mike".

    La cucina ha vinto un premio al concorso "Eat-Drink-Design Awards 2013 (Australia & New Zealand)", sezione "Best Temporary Design".

    https://koskela.com.au/

    cucina spostabile su ruote.jpg (immagine JPEG, 638 × 425 pixel) · Maggiori informazioni


    Se invece intende questa, è di BST http://www.bst.it/

    Penso sia Magnum 202 o 204, ci sono varie misure http://www.bst.it/barbecues-a-gas-e-forni/

    Se è ancora in produzione...


  • Maria Grazia
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Grazie mille Hermann!! E' stato davvero gentilissimo, ho guardato sul sito e temo abbia ragione lei, credo sia fuori produzione perchè non compare in catalogo. Però è una struttura che si può "copiare"-

    Grazie di nuovo a lei e ad Alice per l'ospitalità...

  • Hermann
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    La BST è quella che prenderei io :D

    Come temevo, Maria Grazia, forse avevano poche vendite, per via dei prezzi molto alti.

  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Buongiorno a tutti!! Ho avuto risposta dall'ingegnere e geometra e potrò fare questo locale con 2 vetrate da 1.50t. Evviva!

  • PRO
    Dinatale snc
    2 anni fa

    Salve le proporrei di prendere in considerazione un alzante scorrevole con guida incassata a pavimento in modo che una volta aperto per accedere al terrazzo il pavimento interno si trovi in linea con quello esterno.

    Orama - minimal frames · Maggiori informazioni


  • Alice Di Pierro
    Autore originale
    2 anni fa

    Grazie mille! È proprio quello per il quale abbiamo optato! Portando però alla stessa quota il pavimento del localino con quello del terrazzo...

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".