sipelett

Rivestimento gres bagno

Simone
l'anno scorso

Buongiorno a tutti, avrei bisogno di un consiglio: per il bagno nel render sotto, attualmente previsto da rivestire in gres effetto pietra Lea Waterfall lastre 100x300 cm, come vedreste invece il gres di Caesar serie Elapse, posato in verticale a correre come nell'immagine sotto? Grazie

Commenti (65)

  • PRO
    Details Studio
    l'anno scorso
    Attento all' attacco del box doccia con una superficie non planare! Preferisco sempre la soluzione precedente.
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Ci avevo pensato, ma il rivenditore mi dice che non è un problema in quanto si silicona interno doccia...
  • Discussioni simili

    Quale rivestimento scala con gres effetto legno

    Q

    (34) commenti
    Paola non ho mai usato il Vratza che conosco solo perché l'ho visto e toccato in più occasioni a Marmomacc e visto in alcune realizzazioni in Croazia (tipico del luogo), da quello che so è un marmo relativamente economico, con discrete caratteristiche meccaniche e che non dovrebbe darti problemi. I Limestones sono altra cosa sia dal punto di vista del materiale che delle caratteristiche meccaniche. Normalmente piacciono perché sono pastosi, hanno un bel colore e spesso sono uniformi. In Francia, ad esempio, li usano anche per gli esterni da secoli, ma in casa devi aspettarti una certa delicatezza (io li uso per i rivestimenti ma non per i pavimenti)! Si sporcano facilmente e a distanza di tempo possono assumere un aspetto macchiato che può dar "fastidio"... ai miei clienti che si intestardiscono (spesso seguendo i flauti del venditore) consiglio di tenersi una lastrina in casa e per una settimana passargli sopra con le scarpe più volte al giorno... normalmente alla fine desistono. Solo una era rimasta della sua idea... dopo qualche settimana dalla realizzazione ha però capito che avevo ragione!
    ... mostra di più

    Rivestimento bagno in camera

    Q

    (8) commenti
    io non rivestirei nulla nella zona dei sanitari, dipingerei con uno smalto (o in una tonalità chiara che si abbini bene al marmo, o in un tono a torale contrasto, ma forse iin questo modo diventa un po' iperdecorato ) utile a non far aderire eventuali gocce d'acqua provenienti dal bidet. dal wc è dura che arrivino schizzi, direi. farei attenzione anche a non esagerare con il rivestimento similmarmo anche nell'altro ambiente, per evitare l'effetto mausoleo. quanto alle mensole sopra ai sanitari, l'idea è buona e utile e gli spazi lo consentono ma occhio a come la realizzi: se non distanzi i due sanitari dal muro di una ventina di cm (o se non incassi le mensole a parete), per chi usa i sanitari sarà come avere una mensola incombente sopra la testa, per me una sensazione sgradevole.
    ... mostra di più

    Consiglio su rivestimento bagno

    Q

    (2) commenti
    attendiamo foto
    ... mostra di più

    colore bagno con pavimento scuro e rivestimento chiaro

    Q

    (6) commenti
    stiamo arredando casa. Il resto della casa ha come pavimenti il colore chiaro che ho fotografato. quindi è tutto in divenire. Un altro bagno invece ha i rivestimenti con sfumature in blu. Pensavo di mettere in questo bagno che ho postato un lavabo con colonna effetto legno in binaco o in legno chiaro e poi magari giocare con gli accessori Il bagno è grande 10,76 mq e prevede anche una vasca angolare.
    ... mostra di più
  • PRO
    Details Studio
    l'anno scorso
    Io tempo fa ho fatto l' errore di usare delle piastrelle diamantate. Il problema è simile. Certo abbiamo siliconato ma, secondo me, non si può definire un gran bel lavoro! Il cliente non si è mai lamentato, forse sono io un po' troppo esigente. Comunque da quel giorno propongo solo superfici piatte quando c'è la doccia! Mi associo al commento che mi precede: per la pulizia non sono il massimo.
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Anche io sono abbastanza pignolo e avere una matassa di silicone non mi piacerebbe in effetti...D'altra parte limitare l'effetto a rilievo ai130 cm della parete dove c'è la mensola, non mi sembra bellissimo. Per questo mi ero immaginato così tutta la parete frontale, doccia compresa (230 cm).
  • PRO
    Donatella Ciriaco
    l'anno scorso

    A mio modesto parere, il rivestimento proposto nel rendering è ideale sia nel colore che nellla texture. Il bagno è piccolo, mettere un rivestimento più scuro che esalta la verticalità, lo farebbe apparire più piccolo e un po' opprimente.

  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Il rivestimento del render è il waterfall grigio chiaro (anche se sembra più beige) in lastre 100x300 cm. Il bagno in effetti è piccolo e l'altezza 244 cm circa. L'arredo rappresentato è quello effettivo, molto essenziale. L'elapse è bello, ho però un po' le tue stesse perplessità...ma mi piacerebbe azzardare...I pro mi sembrano sicuri del consiglio. Dite che è meglio far fare un altro render?
  • PRO
    Donatella Ciriaco
    l'anno scorso

    io lo farei... a maggior ragione se l'altezza è H 244, confermo la mia idea


    Simone ha ringraziato Donatella Ciriaco
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Provo a chiedere un render con l'Elapse

  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Tra l'altro purtroppo non si trovano foto online con questo prodotto, a parte quelle col catalogo Caesar. Le uniche che ho trovato sono queste di un ristorante, dove hanno usato la posa a correre verticale per delle scale

    https://www.cerarte.it/notizie/collezioni-ceramiche/progetto-del-mese-caesar-ristorante-fulin-firenze/

  • PRO
    Donatella Ciriaco
    l'anno scorso

    molto bella la resa delle lastre sul vano scala, ma se noti sono molto evidenti le lastre verticali fanno un bellissimo effetto, ma la questione sono gli spazi e le proporzioni... in quel contesto sono perfetti, in quella tipologia di bagno forse no, ma è solo la mia idea personale

  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Il dubbio rimane: sto perdendo una buona occasione per valorizzare il bagno oppure, come dici tu, non è il contesto giusto?

    Avevo poi suggerito il rivestimento a "onde" di Porcelanosa proprio perché è un po' movimentato ma senza esagerare (solo una parete) e in orizzontale...però avevo trascurato la questione doccia con il rivestimento in rilievo.

  • PRO
    Donatella Ciriaco
    l'anno scorso

    Se riesci a farti fare l'altro rendering ti togli ogni dubbio, per quanto riguarda l'effetto onda concordo con Details Studio.

    Simone ha ringraziato Donatella Ciriaco
  • PRO
    Details Studio
    l'anno scorso
    Il colore rimane una questione molto personale. Escluso il "cattivo gusto", e qui non si corrono rischi in nessun caso, tutto è lecito. Forse dovrebbe chiedersi qual è l' effetto che vuole che sia preponderante. Ama i contrasti o il tono su tono? Caesar per il primo, grandi lastre grigio chiaro per il secondo. Effetto materico al tatto e immagine "soft" ? Grandi lastre. Effetto materico al tatto ma con stimolazione anche della vista con il gioco del formato e delle diverse sfumature? Caesar . La scelta delle grandi lastre ha il suo perché, ma solo nella tonalità di grigio più chiara. Lastre grandi dal colore scuro e omogeneo certo renderebbero più cupo l'ambiente. Molto, ripeto, dipende da sensibilità personali: la scelta della pietra è già di per sé una presa di posizione decisa, che esclude superfici lucide e riflettenti, a cui altri non rinuncerebbero. Quindi, per questo, potrebbe valerne la pena andare fino in fondo, con un effetto mosso e una posa insolita. Tornando ai contrasti, si ricordi che se i sanitari sono bianchi e lucidi risalteranno più su uno sfondo scuro che uno chiaro. Guardi immagini di rivestimenti in pietra concentrandosi solo sul colore e sulla sensazione che le comunica. Chieda campioni di entrambe i materiali, li porti a casa, sarà più facile scegliere.
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Grazie ancora dei consigli, sicuramente farò queste riflessioni. I sanitari sono tutti bianchi opachi, il lavabo in pietra naturale Porcelanosa mod. Faces. Di quest'ultimo ci sono quattro colori (pietre) diverse ma pensavo quello bianco come nel render per far risaltare le linee tese e l'aspetto quasi di un origami di carta :-)
    Certo su un grigio un po' più scuro risalterebbe di più...In cantiere per ora ho portato i campioni del waterfall e mi sembra sia meglio il grigio chiaro, provando a immaginare tutto il rivestimento.
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Questa la foto del Lea Waterfall in cantiere. I campioni un po' più grandi sono lappati, quindi un po' più lucidi, la superficie "naturale" è quella in basso a sinistra. Colori da sinistra: Ivory - Silver Flow - Grey Flow (il quarto coperto è il Dark, quasi nero, che non ho considerato)

  • Nina
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Io sceglierei elapse di Caesar e più in generale il grigio. Più elegante, più d’effetto proprio perché le dimensioni sono ridotte e non mi aspetto di trovare il solito binomio piccolo=colori chiari.

    Fondamentali le luci. Non solo per illuminare, ma per accessoriare.



    Una foto tanto per capire l’effetto luci, parete scura, ambiente piccolo.

    Osa!

  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Elapse però la perplessità riguarda più il formato e la texture che non il colore. Il grigio sicuramente, non il beige/avorio
  • Nina
    l'anno scorso

    Elapse senza dubbio! E posato in verticale a correre. Con l’abbinamento di un pavimento in legno è proprio il suo formato che mi piace.

  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Scusate ma secondo voi è normale che un rivenditore di rivestimenti non risponda alle mail dove gli si chiede se ha disponibili dei campioni da vedere in cantiere? Mi han fornito il folder del Waterfall ma ora che ho chiesto se avevano Elapse nessuna risposta a due email (lette, mi è arrivata conferma di lettura). Considerate che lo stesso rivenditore mi ha chiesto 100 euro a disegno per lo schema di posa (mi sono rifiutato categoricamente e ho incaricato un architetto a quel punto) credo che evidentemente ritenga che io abbia troppe pretese per un bagno. Noto rivenditore di Torino da cui ho ordinato 10.000 euro di extracapitolato tra rubinetteria in acciaio e sanitari.
  • Arch. Giulia Musto
    l'anno scorso
    Prova con la serie in pasta bianca di Polis ceramiche “Volcano”! Stupenda! Di dove sei?
  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso
    Di Torino. Come la proporresti nel mio spazio. Sembra molto bella...
  • Denis Vitali
    l'anno scorso

    A me sinceramente piacciono le pareti nel render (anche perchè così chiare danno luminosità al bagno) mentre cambierei il pavimento che non mi piace per nulla così chiaro e metterei del gres porcellanato effetto legno 20x120 più scuro. In foto quello del mio bagno.



  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Grazie del tuo contributo ma sinceramente non andrei a sostituire dei listoni di parquet Noesis rovere 24x200 cm, materiale naturale 100% italiano, con un gres effetto legno...

  • Denis Vitali
    l'anno scorso

    Di nulla Simone, secondo me, visto anche che stiamo parlando di un bagno è una questione di praticità in quanto il gres è facile da pulire, non si macchia, non si rompe, ecc... ovviamente essendo una piastrella rimane comunque freddo rispetto al parquet. Poi come dico sempre i gusti sono gusti e soprattutto ognuno deve arredarsi casa come più gli piace perchè alla fine ci deve vivere lui :)


  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Sulla questione praticità concordo che non c'è storia tra gres e legno!

  • Denis Vitali
    l'anno scorso

    Simone, infatti a me piace molto l'effetto legno ed è per questo che ho fatto i pavimenti in gres porcellanato effetto legno ma avendo un cane, una bimba piccola ecc... ho guardato più alla praticità. Inoltre sinceramente se proprio dovessi scegliere il legno opterei per il bamboo che è più resistente. Ti avevo consigliato il gres anche per la tipologia della stanza che è un bagno e non una camera da letto o altro. Tra l'altro in gres, oggi, trovi un sacco di bellissimi effetti. Guarda al piano terra lo sbiancato che ho posato (purtroppo la prima foto non rende molto causa poca luce ma io sono stato veramente contento della scleta fatta ma ripeto ognuno deve scegliere ciò che più gli piace).





  • Simone
    Autore originale
    l'anno scorso

    Molto bello ma per la pavimentazione non c'è più margine perché è già stato ordinato il legno. Invece sono ancora in ballo per il rivestimento su cui non riesco a decidermi...

  • Denis Vitali
    l'anno scorso

    Per il rivestimento ti consiglio il colore chiaro renderà l'ambiente pià luminoso, meno appesantito e darà una sensazione di maggior grandezza. Eventualmente siccome anche a me, credo come a te, piace il contrasto potresti valutare di mettere mobili scuri. Io al piano terra ho messo ad esempio termosifoni color antracite proprio per staccare e per avere un maggior contrasto che mi creasse anche un effetto di design bello da vedere.



  • Anna Bianco
    l'anno scorso

    Vado controcorrente, personalmente preferisco il gres effetto pietra Lea Waterfall nel colore più chiaro, mi sembra molto elegante e perfettamente abbinato col pavimento.

  • peppermint_pats
    l'anno scorso

    io voto grigio chiaro (silver), con il legno è uno spettacolo...guarda ad esempio che bello il contrasto in questa foto tra pavimento e rivestimento della vasca da bagno



  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    Ciao a tutti, alla fine ho deciso per l'Elapse Scrape posato a correre pavimento-soffitto (avendo un altezza del bagno di 246 cm, con la posa allineata e le piastrelle altezza 120 cm, rimarrebbe una fascia di 6 cm non molto bella). Ora l'impresa mi chiede se voglio rivestire anche le mazzette dei serramenti (porta e finestra) con le piastrelle oppure lasciarle ad intonaco. Voi che ne dite? Come rimane più bello? Grazie.


  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    Nessuno?


  • Hermann
    10 mesi fa
    Ultima modifica: 10 mesi fa

    Buongiorno Simone. Se tutte le pareti sono rivestite, e a tutta altezza, rivestirei anche le mazzette. Quanto sono profonde? Faccia utilizzare dei profili angolari a protezione degli spigoli.

    Riguardo a quanto ha scritto "avendo un altezza del bagno di 246 cm, con la posa allineata e le piastrelle altezza 120 cm, rimarrebbe una fascia di 6 cm non molto bella", se le piace la posa a correre a prescindere no problem, ma se preferirebbe la posa allineata, ha considerato di inserire una banda o un profilo decorativi, con o senza LED, alti 6 cm, alla base, a metà o a soffitto?

    Esempio: profili luminosi Schlüter-Systems.



    Simone ha ringraziato Hermann
  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    @Hermann Buonasera, si le quattro pareti sono tutte rivestite e le mazzette direi non più profonde di 15-20 cm. Agli angoli utilizzerebbero dei profili jolly.

    Mi piaceva un po' di più la posa allineata, ma siccome l'illuminazione del bagno è già tutta predisposta e studiata non andrei ad aggiungere altri elementi. Grazie comunque del suggerimento. In ogni caso, anche la posa a correre non mi dispiace.

  • Hermann
    10 mesi fa

    Prego, Simone, e buona ristrutturazione :)

  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    @Details Studio una sua opinione, visto che aveva partecipato alla discussione in modo molto attivo? Allego anche foto della finestra. Il soffitto arriverà dove c'è la struttura blu del futuro cartongesso, in pratica va contro il serramento, lasciando solo scoperto il fermavetro per la manutenzione.

    N.B. LA FINESTRA E' VERTICALE, NON RIESCO A GIRARE LA PRIMA IMMAGINE









  • PRO
    Details Studio
    10 mesi fa

    Buonasera Simone, concordo anch'io con chi mi precede: rivesta anche l'imbotte delle finestre.


    Io personalmente preferisco il jolly con le piastrelle, certamente un lavoro che richiede un poco più' di tempo e di perizia da parte del posatore, ma lo trovo più elegante.


    Le diranno che lo spigolo sarà mento resistente, e le diranno il giusto, ma con il gres porcellanato l'eventualità che lo spigolo si sbecchi è a mio avviso veramente remota, considerando poi la posizione in cui si trova, sarei veramente tranquilla.


    Simone ha ringraziato Details Studio
  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    Grazie mille @Details Studio. Non ho solo capito rispetto a quale altra soluzione preferisce il jolly con le piastrelle?

  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    Cioè, mi spiego meglio: l'impresa metterebbe un jolly d'angolo in alluminio o acciaio.

  • PRO
    Details Studio
    10 mesi fa

    Per jolly con le piastrelle intendo il taglio a 45 gradi delle piastrelle, senza alcun profilo in alluminio, come si faceva una volta.

    Se le piastrelle fossero particolarmente dure e il posatore avesse difficoltà a lavorarle in cantiere, possono essere preparate prima dal marmista o dallo stesso rivenditore.

    Simone ha ringraziato Details Studio
  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    Per quello ho chiesto ma la risposta è stata: Solitamente usiamo i profili jolly in acciaio satinato, cromo-lucido o semplici schiene, il fatto di portare le piastrelle dal marmista a fare i jolly, con i nuovi materiali non è più un fatto comune, bisogna innanzitutto trovare il marmista che lo fa, perchè non tutti lo fanno, ci vogliono dei dischi apposta; in più non si fanno perfettamente a 45 ° perché altrimenti la punta si rompe, si fa una cosa che una volta si chiamava (Quartabuono) con l’angolo leggermente smussato.

  • PRO
    Details Studio
    10 mesi fa

    Tutto vero, ma i marmisti ci sono e nei miei cantieri questo è quello che chiedo.

    Non me ne vogliano i posatori, bravissimi artigiani, ma spesso la soluzione del jolly in alluminio è una soluzione di comodo.

    Comunque non si preoccupi, le sue sono piastrelle grigie e non si noterà molto, io sceglierei la finitura satinata e il profilo più piccolo che c'è.

    Simone ha ringraziato Details Studio
  • Simone
    Autore originale
    10 mesi fa

    In effetti le imprese cercano sempre di andare verso la soluzione più sicura e "comoda". Non è una novità! Grazie dei consigli di nuovo.


  • Simone
    Autore originale
    9 mesi fa

    Salve a tutti, siamo al dunque, a giorni inizia la posa! Ultimo dubbio (mi devo confrontare col piastrellista, ma meglio arrivare preparati). Il bagno è 231 cm (la parete frontale, entrando, quella con mensolone e doccia) x 180 cm. Come gestireste la parete di 231 cm visto che le nostre piastrelle ceasar elapse sono larghe 20 cm e saranno posate a correre in verticale? Rimangono quindi ca. 10 cm di ritaglio...

    Allego di nuovo render bagno (non guardate ovviamente il rivestimento renderizzato) e foto del rivestimento effetto pietra elapse.

    Grazie!









  • Simone
    Autore originale
    9 mesi fa
  • PRO
    Details Studio
    8 mesi fa

    Partirei con l'intera da sx, lascerei il taglio da 10 nella doccia.

    Verifichi quanto misura la spalla della doccia che arriva alla finestra: se parte con l'intera dalla finestra, che taglio avrà nello spigolo della doccia? Se si avvicina al 10, avrà quasi l'effetto della piastrella intera.

    Simone ha ringraziato Details Studio
  • Simone
    Autore originale
    8 mesi fa
    Ultima modifica: 8 mesi fa

    Il piastrellista mi ha detto stamattina che solitamente parte con l'intera dal lato che si vede di più (indubbiamente sx). In questo caso, arrivando con quella da 10 cm in angolo della doccia, la farebbe "risvoltare" con un altro taglio da 10 cm in modo che visivamente si abbia sempre l'effetto della piastrella intera. E da li andrebbe avanti. Mi sembra una buona soluzione...

  • PRO
    Details Studio
    8 mesi fa

    Perfetto, esattamente come le dicevo! Buon lavoro!

    Simone ha ringraziato Details Studio
  • Simone
    Autore originale
    8 mesi fa

    grazie!

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.