enrico_dima

battiscopa Si o No?

Enrico Dima
2 anni fa
salve a tutti, sto ristrutturando casa creando uno stile industriale; a terra pavimento in gres effetto cemento grigio chiaro con pareti smaltate. Ho due porte scrigno ed ora mi sorge un dubbio vedendo foto in giro come questa in allegato, ma se non mettessi il battiscopa? E abbastanza antiestetico oppure un qualcosa di alluminio piccolo piccolo

Commenti (26)

  • PRO
    Showroom Le Porte
    l'anno scorso
    Ultima modifica: l'anno scorso

    Buongiorno Enrico.... come ti capisco, anche a me o zoccolino non fa impazzire soprattutto in certe ambientazioni come quelle iper minimal con i pavimenti in resina o industrial dove effettivamente non centra nulla. Lo zoccolino in fondo è un po’ come gli occhiali, in certi casi è un vero e proprio indspensabile accessorio, ad esempio nelle ambientazioni classiche lo zoccolino un po’ sagomato addirittura crea motivo di arredo, in altre invece è solo funzionale e c’è anche chi lo mette spaiato ed orribile a contornare tutta casa . Però restando sulla stessa metafora, se non ci vedi e gli occhiali li devi mettere per forza in qualche modo devi trovare un escamotage. E’ vero che negli showroom i tramezzi ( di solito in legno in quanto si tratta di sole pareti espositive) vengono posizionate sopra il pavimento evitando la necessità del battiscopa, ma anche questo è funzionale perchè ci consente di mostrare ed affiancare porte molto diverse su un unico pavimento .

    Il battiscopa, parliamoci chiaro, serve soprattutto per nascondere le irregolarità in battuta della pavimentazione, pensa ai tagli del parquet, o delle piastrelle, quindi ammenochè tu non abbia fatto un pavimento in resina, di solito su un lato /2 lati della stanza la pavimentazione non è quasi mai perfettamente regolare e aderente alla parete anche per consentire una sorta di movimento di dilatazione ed è qui che quindi arriva in soccorso lo zoccolIno. E’ anche vero che se la parete è ad intonaco la sporcizia nell’angolo potrebbe diventare imbarazzante ed è qui che viene in soccorso lo zoccolino. E’ Vero che nelle ambientazioni che trovi su internet e sui cataloghi lo zoccolino non c’è mai, ma tieni presente che nel 98% delle foto ambientate che vedi delle riviste si tratta di fotomontaggi che appositamente non presentano zoccolino proprio per evitare costrizioni di abbinamenti. Sono foto di interni e di render iperrealistici che vengono acquistate da chi deve predisporre i cataloghi dei prodotti e sono indispensabili per evitare di impostarli in un unica stanza o in poche ambientazioni. Se una azienda deve ambientare 1000 prodotti siano esse sedie, tavoli, divani o porte o finestre, non può materialmente disporre di 1000 location diverse, quindi utilizza interni già predisposti per un lavoro di editing, infatti sono ambientazioni meravigliose!

    tornando invece allo stile industrial, lo zoccolino se la parete è tipo mattone o pietra o cemento grezzo, e il pavimento è aderente , non metterlo, altrimenti trova qualcosa di adatto ed intonato allo stile, ad es. uno zoccolo grigio antracite, piuttosto micaceo che imiti il ferro, se avrai delle porte intonate . Considera che in una fabbrica degli anni30 un battiscopa non lo troverai mai, se non ci sono porte nell’ambiente è meglio invece un accessorio che sembri incorporato nella parete e secondo me è meglio tinteggiarlo dello stesso colore, o piuttosto prosegui con lo zoccolo con la finitura del pavimento. Evita di farlo dipingere sulla parete con uno smalto impermeabilizzante come negli ospedali o di farlo filomuro come nei loft minimal, o di metterlo in alluminio argento o in Pvc come nelle scuole materne.

    In pratica se fai uno stacco fallo in tema, se te lo puoi permettere non mettere nulla, e come ultima spiaggia prosegui con il pavimento.

  • PRO
    GP serramenti
    2 anni fa
    ciao Enrico, uno zoccolino basso a mio avviso ci vuole.. anche per un eventuale difetto di congiunzione tra pavimento e parete
  • PRO
    ePlanning
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Ci sono 2 soluzioni, la prima è quella indicata da "GP serramenti", praticamente un profilo molto piccolo tipo 50x12 mm al massimo. La seconda soluzione esteticamente migliore (ma anche la più costosa/complessa e non sempre realizzabile), è quella d'incassare il battiscopa nel muro.

  • Enrico Dima
    2 anni fa
    ho visto un Po di immagini sul web, incassato non mi fa impazzire... preferisco non metterlo proprio o se devo uno molto piccolo praticamente impercettibile
  • PRO
    ePlanning
    2 anni fa

    se il pavimento lo permette puoi mettere un profilo in alluminio verniciato a polveri da 50x 2 mm incollato a muro


  • Enrico Dima
    2 anni fa
    sarebbe?
  • PRO
    ePlanning
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Il battiscopa di per se, serve per non sporcare i muri quando si fanno pulizie e coprire la fessurazione che si crea normalmente tra pavimento e muro. Un profilo di spessore di soli 2 mm è quasi impercepibile, ma se non si ha fatto una posa dei pavimenti in legno o piastrelle in previsione di questa soluzione minimal, è quasi impossibile coprire le fessure che normalmente si creano tra pavimento e muro. Quindi nella maggior parte dei casi non c'è soluzione se non utilizzare un battiscopa da 70x12 mm (standard). Io preferisco il 50x10/12 mm

  • PRO
    Valeria Cao architetto
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Il modo migliore per non avere lo zoccolino è realizzare il pavimento continuo e costruirci sopra i tramezzi (è quello che fanno negli showroom, perciò fanno un bell'effetto). Fatto questo, per evitarlo del tutto, l'unico modo è utilizzare per la base della parete uno smalto in modo che sia lavabile. In alternativa, seguirei il consiglio di ePlanning, fermo restando che le scrigno devono essere del tipo "essential" come in foto, cioè non devono prevedere coprifilo.


  • PRO
    COSTRUZIONI ROMA SRL
    2 anni fa

    Senza battiscopa ma colora con vernice a smalto ad acqua per pulire eventuale sporco.

  • Enrico Dima
    2 anni fa
    l'idea sarebbe questa...
  • PRO
    COSTRUZIONI ROMA SRL
    2 anni fa

    infatti senza battiscopa

  • PRO
    Parwood Ri...Abitare
    l'anno scorso

    Concordo sul fato di mettere anche seppur basso 40 o 50 mm il battiscopa, come hanno suggerito per il fatto di coprire lo spazio tra il pavimento e parete, ci sono dei battiscopa che anzichè essere laccati sono rivestiti con carta melaminica bianca Ral 9010, così da proteggere da eventuali colpi quando si pulisce il pavimento.

  • Giada
    l'anno scorso

    esistono dei profili che si posano tra la fine del pavimento e la parete, per nascondere (nel caso del pvc) eventuali dilatazioni. a me l'idea di non mettere il battiscopa piace, come hai detto tu con parete a smalto così puoi lavarla con una spugna. In generale però ti avviso che anche il mio architetto mi ha sconsigliato di non metterlo e alla fine credo lo metterò, su certi argomenti preferisco affidarmi completamente ai Pro.
    nella foto il profilo che ho in bagno, mi sembra di ricordare che ci sono diversi colori disponibili

  • adrianapagano
    l'anno scorso
    Io non l’ho messo, e devo dire che è molto bello e moderno, soprattutto con delle porte a filo e alte fino al soffitto.
    Però gli operai hanno dovuto prestare più attenzione e quindi il tutto è risultato più costoso.
  • Alessandra
    l'anno scorso
    Più che un consiglio, ti porto la mia esperienza. Anche noi siamo stati indecisi fino all’ultimo sul dilemma battiscopa si o no avendo tutte le porte filomuro...abbiamo un pavimento in resina e nelle camere parquet. Siamo rimasti per qualche mese senza ma in realtà ci dava l’idea di qualcosa di incompleto. Così alla fine abbiamo deciso di metterlo in legno bianco laccato come le porte dove è posata la resina, mentre nelle camere rovere come il pavimento. È alto 4cm, mi piace l’effetto di completezza che dà all’ambiente, non mi sembra affatto invasivo ed è sicuramente la scelta più adatta a livello di praticità. Sulle scale, dove non c’è, si intravede inevitabilmente qualche difetto è anche per la pulizia bisogna fare più attenzione. Di seguito qualche foto.
  • PRO
    ISOLAPROGETTI architetti & partners
    l'anno scorso
    avevo già spostato ma nn lo trovo pubblicato.
    ti suggerivo no zoccolino ma scudetto di circa 2 cm profondità e distacco da pavimento.
    è una modalità spesso usata nei musei o loft e quindi penso possa fare al caso tuo.
    in pratica lo scudetto si realizza utilizzando più o meno lo spessore della intinaco
  • Pier Inve
    l'anno scorso

    Scusa Isola Progetti cosa intendi per scudetto?

    Avresti un immagine per farmi capire? Ho un pavimento in cotto e non so proprio che battiscopa mettere..

  • PRO
    Pierpaolo Iannone Architetto
    l'anno scorso

    Ciao Enrico se le porte sono filo muro (senza coprifili per intenderci) allora puoi farti la domanda " lo metto o non lo metto?" ... ma se le p orte hanno i coprifili come la seconda foto che hai postato allora il battiscopa da un punto di vista estetico formale lo devi mettere! si valuta di non metterlo con tutti i pro e i contro se le porte sono del tipo Essential (scrigno) o Syntesis (Eclisse) per intenderci... in caso contrario a mio avviso commetti un errore.

  • Enrico Dima
    l'anno scorso
    Salve... grazie per la risposta, il mio post però è di circa un anno fa alla fine comunque l’ho messo ed è quello del pavimento stesso.
  • PRO
    Pierpaolo Iannone Architetto
    l'anno scorso

    :) non avevo guardato la data....bene

  • PRO
    ISOLAPROGETTI architetti & partners
    l'anno scorso
    scusate ho rivisto solamente adesso il post.
    il t9 del telefono ha corretto malamente anche se forse si era capito lo stesso il messaggio; comunque:
    spostato=postato
    scudetto=scuretto (cioè spessore in negativo che lascia vuoto uno spazio di circa 1cm tra intonaco e pavimento)
  • tonides
    l'anno scorso

    Salve a tutti ho seguito la vostra discussione su mettere o meno il battiscopa. Bene, io sono tra quelli che non lo vuole per cui vi chiedo se esiste una tecnica ben definita che consente di mettere il parquet senza alcun tipo di battiscopa?

  • _grizzlyMi22 __
    l'anno scorso
    Secondo me con il batti scopa è più carino
  • PRO
    ISOLAPROGETTI architetti & partners
    l'anno scorso
    il parquet e un materiale "vivo". nel caso del pavimento in parquet si deve considerare che suo bordi del locale si deve lasciare un piccolo spazio vuoto/libero per consentire la dilatazione nei due sensi. lo zoccolo ha anche la finzione di coprire questo vuoto.
    sono prro possibili atre soluzioni con profili particilari.
  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    l'anno scorso

    sarebbe coerente metterlo rientrato... di materiali se ne possono agevolmente usare alcuni metallici, ma occorre conoscere materiali e finiture previste a pavimento e pareti.

    Lo zoccolino, è curioso, non piace a nessuno, ma pochi lo progettano per tempo. Pensato, e lasciato come discontinuità per eccellenza è quindi riconosciuto come giunto e risolto con una banale copertura. Ma anche in questo caso si dimentica che non è la cosa in se, ma sono i particolari che fanno la differenza. Sarà la posa, i terminali in prossimità di porte e spigoli....che ne evidenzieranno o neutralizzeranno l'accidentalità della scelta.

  • Giulio
    11 mesi fa

    Che ne dite di un battiscopa con pittura resina di altezza 3/4cm ?


    Credo sia l'unica soluzione nel caso di porte filo muro senza mostre.

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.