leomar333

Razionalizzare lo spazio offerto da un lungo terrazzo

M.Antonietta
3 anni fa
Salve a tutti, avrei bisogno di qualche consiglio. Vorremmo ristrutturare un appartamento che in origine era la zona giorno di un attico molto più grande. Nonostante la suddivisione possiamo comunque contare su una superficie coperta di circa 180 mq. + terrazzi scoperti per circa 170 mq. Questi i problemi: la sala insieme alla cucina risulta alla fine di un lungo corridoio, mentre la parte notte, insieme ai due bagni che abbiamo intenzione di ricavare (dalla cucina originaria e dal bagnetto cieco), è più vicina all’ingresso; insomma l'appartamento rovescia l'assetto solito delle case moderne. Dopo aver cercato di ribaltarne la struttura ipotizzando di realizzare un ingresso direttamente dalla cabina dell'ascensore del corpo di fabbrica limitrofo (coperto anch'esso dal piano attico) che occupa una parte della casa, vi abbiamo rinunciato perché sarebbe stata una soluzione complicata, dispendiosa e non ci avrebbe fatto guadagnare più spazio. Dopo attento esame dei progetti sottopostici, riflessioni e numerosi sopralluoghi abbiamo deciso più che per una nuova distribuzione degli spazi per una, almeno parzialmente, nuova attribuzione di funzione agli stessi spazi, insomma abbiamo optato per una ristrutturazione conservativa che salvaguardasse le particolarità della casa: il lungo corridoio con la volta ad arco e con tre nicchie anch'esse a forma di arco che attraversa la casa, il passaggio ad arco fra la sala e l'ambiente che diventerà la cucina, la grande sala che gira intorno all'appartamento e il caminetto. Siamo abbastanza soddisfatti di questa decisione presa dopo aver vagliato soluzioni più demolitrici, ma a qualcosa abbiamo dovuto rinunciare. La cucina, per esempio, che a me piace chiusa e non a vista perché non siamo ordinatissimi può essere arredata solo da una parte e manca di ripostiglio (per scope e altri imbarazzi), da qui la mia idea di sfruttare il lungo terrazzo che al momento ha l'unica funzione di illuminare il corridoio. Non é lontanissimo dalla cucina, può essere utilizzato come lavanderia, per ospitare la lettiera dei nostri tre gatti, e fungere anche da piccolo deposito per legna o pellet. Il problema è che non è coperto. Nonostante sia scandito da tre pilastri che reggono un fascione e sia quindi idealmente predisposto per essere chiuso (almeno così la penso io), il nostro tecnico si è mostrato pessimista sulla possibilità di ottenere nuova cubatura con il piano casa, il palazzo degli anni Settanta é infatti inserito nel centro storico. Servirebbe quindi una soluzione esteticamente gradevole ma soprattutto legale per coprire (senza fare cubatura) almeno una parte del terrazzo non solo verso l'alto ma anche con una schermatura di sicurezza che impedisca ai miei gatti di gironzolare sul parapetto e cadere di sotto (esperienza giá vissuta che non vogliamo certo ripetere, nonostante il gatto sia ancora vivo e vegeto). Grazie a chi vorrà spendere qualche minuto del suo tempo per consigliarci anche eventualmente in ordine ad una diversa distribuzione degli spazi interni rispetto alla bozza di progetto che allego.

Commenti (7)

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.