Houzz Logo Print
hzdeleted_31760146

Richiesta consiglio per divisione ambienti

8 anni fa
Ultima modifica:8 anni fa

Buongiorno,

scrivo per chiedervi un aiuto in merito ad una migliore
ripartizione degli ambienti della mia nuova casa.

La “SITUAZIONE ATTUALE” è un appartamento con una superficie catastale
di 139mq. La casa non ha muri interni portanti.

La mia idea sarebbe quella di spostare la CUCINA nell’ambiente
SOGGIORNO in modo da fare un ambiente unico cucina/soggiorno ed avere una camera
in più.
Nell’area delimitata dal riquadro rosso vorrei realizzare un
RIPOSTIGLIO ed ampliare il piccolo WC, eliminando completamente lo STUDIO.

In questa mia ipotesi avrei un INGRESSO molto grande e, secondo me, sproporzionato.

Voi cosa ne pensate? Che idee mi date in proposito?

Grazie in anticipo, Luigi.

Commenti (20)

  • PRO
    8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    se capisco bene vorresti al posto dalla cucina ricavare una camera... se si, penso che non sia questa la strada. Potresti indicare la posizione degli scarichi della cucina?, la casa è attualmente abitata da te? potresti indicare la composizione della famiglia?

    User ha ringraziato RAIMONDO MASU TEAM
  • PRO
    8 anni fa

    Io trasformerei lo studio attuale nel nuovo bagno, magari ridimensionandolo e creando un vano guardaroba verso l'ingresso. Il bagnetto diventerà un ripostiglio o la lavanderia separata.

    Eliminando le tramezzature tra ingresso e soggiorno amplierei la zona living in modo da ottenere uno spazio a elle con la cucina a vista posta sulla parete di fondo.

    Un bancone centrale o un grande tavolo la separeranno dal living vero e proprio.

    User ha ringraziato silvia piccioni architetto
  • Discussioni simili

    Richiesta di aiuto per ristrutturazione

    Q

    (8) commenti
    Buongiorno Lina, l'appartamento ha una esposizione molto buona per cui le potenzialità distributive sono molteplici. Nel caso tu intenda contattare un progettista su Houzz, Archinapsi sarebbe ben lieta di sottoporti un'offerta, legata ad una proposta progettuale di tuo gradimento. L'offerta inoltre prevede una stima accurata dei costi di realizzazione. Puoi contattarci al: Studio: 0742 326257 arch.batori@fabricamus.com Cordiali saluti
    ... mostra di più

    Idee per divisione cucina-soggiorno

    Q

    (5) commenti
    Ciao, ti allego una proposta che andrà verificata con la tipologia di arredi di tua proprietà. Puoi pensare di realizzare due elementi in cartongesso che dividono il soggiorno dalla cucina, lasciando libero lo sguardo verso le due finestre contrapposte. Potrai decidere in un secondo momento se inserire una porta a bilico per separare completamente i due ambienti. I due nuovi arredi funzioneranno da guardaroba (quello verso la porta di ingresso) e da libreria bifacciale l'altro. Dal lato del soggiorno potresti avere una vera libreria, mentre verso la cucina una ampia piattaia, dove collocare anche bei pezzi di porcellane e magari una piccola collezione di vini.
    ... mostra di più

    Consiglio divisione ambiente si/no?

    Q

    (7) commenti
    Ciao Fra, credo sia un'idea che funzioni. Gli openspace, spesso, necessitano di essere gestiti separando, fisicamente, le diverse aree funzionali. Il sistema a libreria bifacciale, fa si che le divisioni non siano nette, ingombranti ed invasive. Poi, non è detto che debba essere a tutta parete, potrebbe essere alta, bassa, sospesa, irregolare, vuoti con pieni, solo vuoti. Insomma...puoi sbizzarrirti e dargli tu il giusto "peso".
    ... mostra di più

    Richiesta consiglio camere da letto.

    Q

    (8) commenti
    Buongiorno In base alle misure indicate le due stanze ricavate nella camera sembrerebbero rispettare sia il requisito di superficie minima, che per una camera da letto singola è di 9 mq, che il rapporto aeroilluminante (ovvero il rapporto tra la superficie del pavimento e quella della finestre) che non deve essere inferiore a 1/8. La seconda porta in soggiorno è da valutare in funzione della dimensione e della distribuzione degli spazi del soggiorno stesso; tale soluzione consente comunque di recuperare 1 mq che andrebbe per il disimpegno.
    ... mostra di più
  • PRO
    8 anni fa
    direi ok x zona giorno sulla dx entrando con ambiente unico. appena entrato a sx farei il bagno giorno al posto dello studio con Anti bagno (obbligatorio) come ripostiglio. se devi mettere mano a tutto consiglio di curare isolamento termico e acustico verso le altre u.i.
    User ha ringraziato Designart
  • PRO
    8 anni fa

    Buongiorno Luigi,

    vorrei conoscere l'esposizione della casa, per valutare le qualità energetiche dell'immobile.

    Le sue perplessità sulla zona ingresso le capisco, alla fine si ritroverebbe uno spazio che andrebbe ben studiato e sfruttato altrimenti sarebbe un bello spazio ampio morto, su questo bisognerebbe ragionarci attentamente.

    Nell'ex cucina cosa vorrebbe fare?

    L'attuale locale studio ha effettivamente delle dimensioni che le permettono di suddividerlo in ambienti più piccoli, ma questo dipende dalle sue esigenze: 2°bagno, lavanderia, ripostiglio, guardaroba, ecc?

    info@animarchitettura.com

    User ha ringraziato giada mete architect
  • PRO
    8 anni fa
    Buongiorno, l'idea di spostare la zona giorno tutt'a da un lato è giustissima, io non eliminerei il corridoio di ingresso anche se di grandi dimensioni, anzi lo valorizzerei con un elemento di design e magari una parete guardaroba.
    Quello che eliminerei è il secondo corridoio ricavandone magari un guardaroba e far diventare la stanza padronale quella col terrazzo.
    User ha ringraziato elisa ubaldi
  • PRO
    8 anni fa
    Per quanto riguarda la zona studio/servizi, potrebbe essere suddivisa in tre bagni, uno ospiti con accesso dal corridoio, due bagni zona notte di cui uno lavanderia/ripostiglio.
    Se interessati mi contatti privatamente elisaubaldi@libero.it.
    Buona giornata, e complimenti per la casa
    User ha ringraziato elisa ubaldi
  • 8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    Grazie a TUTTI per i vostri contributi e grazie dott. Ubaldi
    per i complimenti alla casa.

    A questo link è possibile vedere le foto allo stato attuale

    Rispondo per punti alle vostre gentili domande.

    • La casa è attualmente disabitata: ho il rogito a
      luglio/2016.
      Sarà abitata da me e dalla mia famiglia, saremo in tre di cui un neonato.
    • Essendo in fase di compravendita ho già un APE aggiornato:
      Zona climatica D – Lat: 41°40’18’’ Long: 12°30’10’’
      Classe energetica F – 75,2760 kWh/mq Anno
      Mi viene suggerita una sostituzione degli infissi e
      generatori di ACS per raggiungere la Classe energetica D – 44,04 kWh/mq Anno
    • Circa l’esposizione:
      Il lato con il terrazzo ha affaccio
      su strada, il sole batte al mattino.
      Il lato con le due camere affacciano su altro condominio di 8 piani, il sole batte tipicamente di pomeriggio.
    • Nella posizione attuale la cucina ha gli scarichi/attacchi sulla parete
      adiacente al soggiorno.
    • L’esigenza di recuperare una stanza (eliminando l’attuale cucina) ha l’obiettivo
      di destinarla inizialmente come camera per gli ospiti e nel futuro al secondo
      figlio a completamento della famiglia.
    • L’esigenza di ripensare l’ambiente STUDIO ha l’obiettivo di
      utilizzare quello spazio perché così com’é non ci serve.
      Vorrei utilizzare la sua superficie per la realizzare un
      ripostiglio capiente (non abbiamo ancora una cantina/box) e sfruttare la
      rimanenza di spazio per realizzare un bagno con doccia.
      In questo bagno metterei anche la lavatrice.
  • PRO
    8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    ...è un taglio antico ( e non solo per gli arredi e carta) nella distribuzione e nell'uso, anche se la casa probabilmente è degli anni '70. A vederla, un tempo infinito sembra separarci da essa. Ho letto le indicazioni dei colleghi, sono più o meno allineati, vedendo la casa, le condizioni delle finiture e soprattutto tenendo conto delle sue precise indicazioni ( compimenti per la sua chiarezza non comune ) mi sentirei di confermare quanto detto nel mio precedente commento: seguirei un'altra strada. Vorrei precisare però che non mi sentirei di avanzare ora indicazioni, avrei necessità di vederla e misurarla con i passi, studiarne le risposte percettive... non vorrei prospettare vicoli ciechi. Occorrono ancora risposte a domande anche personali. . L' eterogeneità dei materiali e delle finiture richiederebbe un progetto attento, i costi saranno certamente sensibili e dunque si dovrebbe poter partire dal calcolo del valore di ricapitalizzazione, dato che si dovranno affrontare i temi energetici,e ogni indicazione di trasformazione d'uso dovrà tenere conto di molti fattori. . Quello che posso dire , scelga un progettista attento e insieme cercate le anticipazioni con un Progetto. per maggiori dettagli mi scriva. La casa è in Umbria?

    User ha ringraziato RAIMONDO MASU TEAM
  • PRO
    8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    Buongiorno Luigi Scotto di Carlo, innanzi tutto mi associo ai complimenti per la sua non comune chiarezza nelle descrizioni e nelle risposte puntuali. L'appartamento ha un taglio assai datato e poco attuale ma ha delle ottime potenzialità per ottimizzarlo al meglio, aumentare il suo appeal e quindi rivalutarlo non solo sul piano funzionale ma anche su quello del puro investimento.

    Le strade possono essere diverse e sicuramente più elaborate a seguito di un attento brief.

    Se la sua finalità è quella di fare qualche modifica veloce credo che le risposte fornitele siano sufficienti per un orientamento, viceversa se intende affrontare una ristrutturazione più profonda mi associo alle analisi di RAIMONDO MASU che, con la sua nota chiarezza, le dice di non avventuararsi in un intervento edilizio importane senza una consulenza seria che il mondo online non le può dare! Qui su houzz ci sono bravi professionisti che possono aiutarla proteggendo il suo investimento, il suo tempo e il suo denaro. Provi a girare tra i profili "PRO" e veda chi le da più fiducia! Una telefonata e qualche consiglio sono sempre dovuti e non precludono alcun impegno. Buon lavoro e buona giornata.

    User ha ringraziato studiodonizelli
  • 8 anni fa

    Grazie per i vostri consigli.

    Credo che la chiarezza sia dovuta al fatto che il mio ambito
    professionale (informatica) ha in comune con il vostro la raccolta dei
    requisiti, l’analisi e la progettazione.
    So bene che cosa significa impazzire insieme a committenti con poche idee e ben
    confuse. Ad ogni modo i vostri complimenti sono graditi.

    L’appartamento è nei fatti “del secolo scorso”: costruzione
    del 1967 abitato sempre dalla stessa famiglia che, come visibile, non ha
    apportato modifiche sostanziali.

    Sono consapevole che tanto la superficie della casa, quanto
    lo stato attuale richiedano un’attenta ristrutturazione perciò ero già motivato
    ad affidarmi ad un tecnico.

    Per le spese di questa ristrutturazione ho un budget per i lavori iniziali da
    35K€, li voglio spendere nell’ottica di poter usufruire al meglio delle
    agevolazioni fiscali attualmente in essere.

    Lo scopo della ristrutturazione è principalmente di viverci.
    Non penso in questo momento all’ipotesi di vendita anche se, nella
    ristrutturazione, terrò conto della sua possibile rivalutazione.

  • PRO
    8 anni fa

    Il budget da una buona indicazione. Con un budget di 35k € aprirei la zona living il più possibile a partire dall'ingresso puntando su una buona disposizione degli ambienti (aperti) mediante arredo. Tenendo presente che dovrà mettere mano agli impianti (messa a norma) di tutto l'appartamento, un imbiancatura generale, qualche opera muraria per le assistenze all'impianto elettrico, non credo si possa andare più in la!

    Per la zona giorno dunque cucina living magari nascosta rispetto all'ingresso e un buon arredo per dare un aspetto ampio e arioso all'appartamento.

    User ha ringraziato studiodonizelli
  • PRO
    8 anni fa

    condivido con donizelli 35000 € su 140 da 250 €/m2.

    Per rifare gli impianti completamente calcolerei in via preliminare 180/200 €/m2

    Con la restante ci fai i serramenti (se riesci) ed un po di assistenze. (tutto detraibile al 65)

    User ha ringraziato Designart
  • 8 anni fa

    Perdonate la mia ignoranza, ma avrei un dubbio di quelli da far vergogna.

    Dovendo rivedere la distribuzione degli ambienti e, rifacendo gli impianti a quale figura professionale dovrei rivolgermi?

    A riguardo sono un pò confuso nel senso che per gli impianti devo rivolgermi ad un ingegnere? per la distribuzione degli ambienti ad un architetto/geometra?

    Qual'è la figura professionale che mi può fare un progetto d'insieme?

    Grazie e vi chiedo scusa per l'ignoranza.

  • PRO
    8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    l'Architetto! ...è la figura professionale che per complessità e competenza è la più completa e adatta per la progettazione. Egli ha collaboratori e tecnici per tutte le famiglie di problemi: strutturali, impianti e via via . Egli sa anche indicarti le priorità nel caso di budget insufficiente , perche partirà sempre dal valore di ricapitalizzazione. L'architetto affronta la progettazione da un punto di vista olistico , e non per parti...questo sembra complicato coglierlo,per cui si assiste a una parcellizzazioni delle questioni che riguardano l'Abitare senza rendersi conto che la costruzione è un sistema di attività tutte interconnesse, Ci sono altre figure professionali, che operano in parallelo e/o in sovrapposizione...ne hanno facoltà, ma dal mio punto di vista il loro tecnicismo non considera il fatto che l'Abitare deve funzionare nel Futuro, e non nel Presente. Ti indicherei un Architetto per la tua ristrutturazione, e che sia incaricato da te, non dall'impresa!

    User ha ringraziato RAIMONDO MASU TEAM
  • PRO
    8 anni fa

    Sottoscrivo RAIMONDO MASU, aggiungendo una battuta da me fatta in qualche discussione precedente in cui la domanda più o meno era: "cosa vorresti dal tuo architetto"? ...la prima risposta che mi venne in mente fu: "che lo sia"!

    User ha ringraziato studiodonizelli
  • PRO
    8 anni fa

    Suggerisco,

    -di collocare la cucina dove la vuole lei, ma di optare per un tipo "chiudibile" con delle vetrate che possono anche essere trasparenti o opache, da scegliere come preferisce, in foto un esempio

    -sviluppare l'ambiente soggiorno sul resto dell'ambiente, ma collegandolo con la zona ingresso attraverso delle separazioni (volumi anche tondi o setti attrezzati con librerie o nicchie) non a tutta altezza, in modo da creare una separazione visiva ma non occlusiva, giocando molto con l'illuminazione



    -rivedere tutta la zona di servizio (ripostiglio,lavanderia,bagno) facendo un accesso comodo, diretto dalla zona giorno, ma nascondendolo con delle porte a scomparsa e con dei materiali sulle pareti

    -rivedere in modo adeguato il disimpegno con la zona notte in modo da ottimizzarne lo spazio, magari anche attrezzandolo con armadiature di servizio dal momento che la casa ha un taglio grande e in futuro molte camere da letto

    -di dividere visivamente la zona notte, più privata, dalla zona giorno più di rappresentanza.


    User ha ringraziato MAMESTUDIO | Maria Elena Amori + Matteo Bernardi
  • PRO
    8 anni fa

    L'architetto è l'unica figura professionale che ha la preparazione adeguata per affrontare la sua ristrutturazione, dalla ridistribuzione degli ambienti al rifacimento degli impianti alla scelta dei materiali nonchè alla presentazione delle pratiche edilizie necessarie e alla Direzione Lavori. Le suggerisco di affidarsi esclusivamente ad un architetto, quello che più le ispira dai lavori che fa.


  • 8 anni fa

    Grazie ancora a tutti voi.
    Ognuno di voi mi ha dato uno consiglio, un spunto e mi sono piaciuti tutti i vostri contributi, dico sul serio!

    Ho le idee un pò più chiare su come approcciare efficacemente al problema.

    Vi ringrazio per il consiglio in merito alla figura professionale di riferimento. A questo punto l'architetto a cui devo puntare solo non mi è chiaro come mai il dott. MASU mi suggeriva che fosse incaricato da me. Ho ipotizzato per evitare conflitti di interesse, ma non saprei.

    Alla fine bisogna anche concretizzare e non solo fare brainstorming...
    come avrete potuto vedere dalle coordinate GIS la casa si trova al centro di Pomezia (RM) e preferisco trovarne uno che sia sul territorio se non altro per comodità.
    Se qualcuno di voi ha uno studio sul territorio di ROMA sarò ben lieto di organizzare per un sopralluogo.

    Questa è la mia mail l.scottodicarlo@hotmail.it

  • PRO
    8 anni fa
    Ultima modifica: 8 anni fa

    Luigi, ho precisato "incaricato da me", per una ragione semplice, molti tendono al affidarsi a un'impresa e accettare di buon grado anche la progettazione e il progettista che l'impresa offre come servizio incluso nel costo delle opere.

    La figura del progettista è una figura "terza" ovvero egli deve vedere ogni questione sul piano strettamente costi-benefici e non emotivo. Dato che i costi li sostieni tu, dovrà ottenere per te il massimo del beneficio, egli e specialista in questo. Insomma non essendo coinvolto economicamente trova le soluzioni sia dentro il budget sia tenendo conto del risulto finale, ovvero se deve fare delle economie le fa non in modo lineare, ma puntuale, egli ha un obbiettivo preciso , risolvere con risposte adatte e puntuali il quesito che tu hai formulato. Un progettista incaricato da te deve tutelare solo i tuoi interessi.

    Il progettista dell'impresa pur nella responsabilità , dovendo tutelare l'impresa, cercherà di trovare sempre delle economie e adotterà sempre il taglio lineari, egli deve arrivare in fondo con un segno meno per l'impresa, per te in vece è uguale o più. Pur tenendo conto delle tue indicazioni e richieste starà, se ti va bene, comunque nel mezzo.

    Da ultimo, l'impresa ha un proprio progettista perche deve fare la progettazione di Cantiere e di officina, progettazione che il progettista e direttore incaricato da te deve accettare...se tu non hai almeno un tuo direttore incaricato si verificherà che il controllore e il controllato sono la stessa persona.

    spero di essere stato chiaro...altrimenti ...sono qui!

Sponsorizzato

Ricarica la pagina per non vedere più questo specifico annuncio

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Houzz utilizza cookie e tecnologie simili per personalizzare la mia esperienza, fornire contenuti per me rilevanti e migliorare i prodotti e i servizi di Houzz. Premendo su "Accetta", acconsento all'utilizzo dei cookie, descritto ulteriormente nell'Informativa sui cookie. Posso rifiutare i cookie non necessari cliccando su "Imposta le preferenze".