alessandra_muraca

Ristrutturazione totale casa Liberty.

Alessandra
5 anni fa
Salve a tutti,
io e il mio ragazzo abbiamo acquistato una porzione di villa stile Liberty su due piani nella provincia di Varese. La casa è di circa 150mq calpestabili, con in più una piccola cantina, terrazza (25mq), 50mq di giardino e tre posti auto nel cortile interno. Vorremo, a breve, iniziare una ristrutturazione completa, da affidare sicuramente a dei professionisti, ma prima di compiere questo passo vorrei sottoporre dei quesiti.
La casa ha una struttura antica con muri spessi e altezze di 3.70 m, a noi piacerebbe maniere queste altezze che rendono l'ambiente più grande e arioso. Questa scelta sarebbe dispendiosa da un punto di vista del risparmio energetico?
Altro punto cruciale è la scala enorme che occupa moltissimo spazio come si vede nelle piantine. Sarebbe meglio mantenerla recuperandola o buttarla giù e rifarne una più piccola e moderna e ricavare magari due bagni?C'è una grossa differenza di costi tra le diverse opzioni?
Vi allego le foto della pianta originale e della scala allo stato attuale.
Grazie.

Commenti (67)

  • PRO
    Francesca Ianni
    5 anni fa

    Un'ultima cosa, sempre dal mio studio di dottorato di ricerca, ho rilevato che con la materia antica si accordano bene materiali naturali e autoctoni! Va molto bene il ferro battuto, il legno, l'intonaco, ecc. Da evitare elementi high tech, l'acciaio, l'alluminio, il vetro nelle sue declinazioni moderne! Anche le dimensioni e le proporzioni fanno la differenza: bisogna cercare di ripetere negli elementi, quel fare minuto e proporzionato in un certo modo, tipico degli edifici storici, con le loro finestre piccole e ritmiche, per esempio, ben lontani dagli edifici contemporanei con facciate continue vetrate! Studia l'antico e scoprirai un mondo di dettagli bellissimi che renderanno la tua abitazione speciale, unica e a misura d'uomo!

  • PRO
    Studio SGD di Giuseppe Dondoni
    5 anni fa

    i costi relativi ad un intyervento strutturale quale un scala si differenziano in modo sostanziale in quanto i materiali di rifinitura hanno un incidenza visto il periodo dell'edificio

  • Discussioni simili

    Professionista per ristrutturazione

    Q

    (18) commenti
    Ciao Alessandra ,nella tua inserzione domandi quale sia la figura idonea alla quale rivolgersi . Dovresti cercare un progettista poeta che sappia creare l’armonia architettonica e d’arredo, che sappia dare a casa tua un valore aggiunto; che sappia cioè rendere la tua abitazione veramente la casa dei tuoi sogni. Quest’ultima è, a mio parere, la persona che per prima dovrebbe essere coinvolta nell’aiutarti a pianificare i tuoi lavori, ad individuare lo stile architettonico d’arredo, a concretizzare e a guidarti nelle scelte e nello sviluppo delle tue necessità. Proprio per questo la figura del progettista poeta è una figura fondamentale per lo sviluppo del progetto di casa tua. Attraverso la sua esperienza e la sensibilità, maturata negl’anni, dovrebbe essere il tuo faro guida. Credimi questo è l’unico modo per attuare la strategia corretta, per non incorrere in errori che comporterebbero continue modifiche dei lavori, inficerebbero il risultato qualitativo ed estetico, ma soprattutto porterebbero a raddoppiare i costi previsti. Ora come scegliere il tuo professionista? Ovviamente non esiste la figura professionale ideale che vada bene per tutti; ogni persona, per fortuna, è differente, con esigenze, sensibilità e necessità diverse e ciò rende il nostro lavoro una nuova sfida ad ogni incarico. Informati sul professionista a cui vuoi rivolgerti, guarda, osserva le sue realizzazioni e le emozioni che esse stimolano in te, cerca di comprendere la funzionalità dei suoi progetti in base alle tue esigenze. In questo modo, non ti sarà difficile individuare tra molti colui il quale possa fare per te .... Gianluca@internitreviso.it www.internitreviso.it
    ... mostra di più

    Consiglio su casa liberty con solai in legno...

    Q

    (3) commenti
    Salve Silvia! Le sue domande potranno trovare risposta solo successivamente a dei sopralluoghi da parte di uno strutturista, esperto in strutture in legno. Il legno é un materiale che, se ben mantenuto é eterno, ma teme il ristagno di umidità (infatti a contatto prolungato con alti livelli di umidità degrada rapidamente). Ester - Ambienti+
    ... mostra di più

    Consiglio ristrutturazione totale

    Q

    (1) commenti
    Messa così non credo che qualcuno ti possa aiutare.....riformula la domanda è posta almeno una pianta
    ... mostra di più

    Ristrutturazione totale

    Q

    (2) commenti
    Se intendi una cosa così ti posso dare volentieri una mano
    ... mostra di più
  • Alessandra
    Autore originale
    5 anni fa
    Ciao Studio Margaria,
    per quanto riguarda il bagno da "inscatolare" c'è anche da considerare che esiste, attualmente, un'apertura che permette l'accesso alla cantina. Allego foto. Quindi, credo,sarebbe più complicato crearlo. Ad ogni modo nella casa attuale al piano superiore è presente un bagno per ogni camera che noi vorremmo demolire per crearne uno solo a servizio della zona notte.
    Da quanto ho letto nel tuo commento però non ho ben capito come potrei ricavare il bagno senza demolire la scala (che a quanto pare è molto amata qui
  • Alessandra
    Autore originale
    5 anni fa
    Allego altre foto. La casa è stata acquistata all'asta, 8 anni fa...si trova, quindi, in uno stato di "abbandono" (speriamo di compiere presto una bella trasformazione).
    Rispondendo a Francesca volevo dire che mantenere tutto così com'é, per noi non sarebbe funzionale, in quanto abbiamo bisogno di un'ampia zona giorno perché, in futuro, ci piacerebbe invitare spesso amici e parenti. Poi il mio sogno è quello di avere un'enorme cucina! A mio avviso la struttura non viene stravolta, infatti dal mio (modestissimo) progetto verrebbero demoliti solo i 3 tramezzi (di cui non ho la certezza della loro originalità, essendo stata divisa in più proprietà).
    Grazie per aver dato il tuo punto di vista, ogni consiglio è ben accetto, soprattutto quando a darlo è un professionista del settore.
  • Alessandra
    Autore originale
    5 anni fa
    Allego altre foto.
  • Alessandra
    Autore originale
    5 anni fa
    Foto.
  • PRO
    Liadesign
    5 anni fa
    Ultima modifica: 5 anni fa

    Uh, abbiamo storie di case molto simili. Anche io acquisto al'asta, è un'abitudine di famiglia (e al momento si fanno davvero ottimi affari).
    Ci vuole pazienza, e voi ne avete, se siete in ballo da otto anni.
    Mi pare che abbiate le idee chiare, sul da farsi, quindi avanti tutta!

    Postaci il work in progress, se ti va, è sempre bello vedere i progetti in fieri.

  • PRO
    Barberio Colella ARC
    5 anni fa
    Ultima modifica: 5 anni fa

    Ciao Alessandra,

    Occhio alla breccia aperta tra cucina e living, il muro è chiaramente portante. Non mi è totalmente chiaro qual è il sistema costruttivo del solaio: calcestruzzo, legno, ecc. Ad ogni modo aprire una porta di quelle dimensione richiede qualche valutazione strutturale in più. Probabilmente bisognerà aggiungere una piccola trave che regga sia la porzione di muro sopra di essa che il solaio.
    La scala che collega il sottotetto è molto interessante! Io la terrei, salvo indicazioni contrarie in materia antisismica.

    In bocca al lupo!
    Maurizio

  • Alessandra
    Autore originale
    5 anni fa
    Gentile Barberio Colella ARC,
    grazie per le considerazioni! Per quel riguarda l'apertura tra cucina e living è chiaro che si tratta solo di un'idea buttata giù così da me che non sono un tecnico. So che occorrerà uno studio per capirne la fattibilità ed eventuali soluzioni alternative.
    In merito alla scala, ahimè abbiamo ascoltato tante opinioni contrastanti. Al momento vincono i "conservatori"! Vedremo quale progetto proposto ci convincerà!
    Non ho idea di quale possa essere il materiale che costituisce il solaio.
  • PRO
    Barberio Colella ARC
    5 anni fa

    L'idea può andare bene, certo è più fattibile (e meno costoso) aprire un'apertura più piccola. Chiedevo del solaio perché è funzionale all'intervento sulla parete di cui parliamo.
    Comunque avete fatto una scelta coraggiosa nel voler ristrutturare un immobile storico, non è da tutti. Tuttavia sono convinto che può portare a soddisfazioni ben maggiori rispetto all'acquisto di un appartamento moderno standard, considerando la non invidiabile qualità media dell'edilizia in Italia. Sarebbe interessante continuare a seguire la vicenda.

    Saluti,
    Maurizio

  • PRO
    RAIMONDO MASU TEAM
    5 anni fa

    io sono a milano, vedendola potrei essere più preciso. Sono sufficientemente esperto della tipologia in questione, e del fatto che una casa su più piani è una casa che pone differenziate soluzioni d'Uso. L'Abitare è il rapporto stretto fra l'Uso e lo spazio, il mio specifico è trovare la elegante regola che pone in risonanza le persone, l'uso e lo spazio. Mi contatti senza impegno!

  • PRO
    gk-architetti
    4 anni fa

    buonasera , conservi il più possibile l'esistente (scala ed eventuali soffitti decorati ed eventuali pavimenti originali). Le trasformazioni più pesanti devono esserci nei corridoi.

  • PRO
    archMaDe | Massimiliano Dell'Olivo architetto
    4 anni fa

    Buongiorno Alessandra, la scala fa parte dell'architettura dell'edificio, ed è indubbiamente di qualità soprattutto nella fattura del parapetto. Eliminarla con la sola motivazione funzionale è sicuramente un errore. L'altezza dei locali non influirà in modo considerevole sul benessere termo-igrometrico utilizzando un impianto radiante a bassa temperatura. Sarà altresì importante procedere ad un adeguato isolamento termico dell'edificio.

  • PRO
    Home Lifting Studio
    4 anni fa

    concordo con la conservazione della scala. la tua idea per il piano terra mi piace, anche io amo le cucine enormi, ricaverei però il bagno nella grande stanza che hai adibito a lavanderia. Per il piano superiore ti consiglio di ricavare dei bagni all'interno delle stanze che sono molto grandi; si può utilizzare anche il vetro.....

  • PRO
    Francesca Ambrosi Sacconi Architect
    4 anni fa

    Concordo con la conservazione della scala e mi controllo ... senza fare come sicuramente farebbe Sgarbi...

  • PRO
    Francesca Ambrosi Sacconi Architect
    4 anni fa

    PS: non mi sembra che la scala sia in ghisa.. ma se lo fosse... consiglio spensierato.. non pagate troppo per lo smaltimento. Buona serata e perdonate la mia ironia.

  • PRO
    Studiodesignmerli
    4 anni fa

    Scala assolutamente da mantenere e restaurare. Riscaldamento a pavimento che risolve tutti i problemi di giusto rapporto con i costi dello stesso. ridare pregio all'appartamento attraverso uno studio della tipologia liberty della zona e inserire decorazioni architettoniche d'epoca. Mando le foto del recupero della scala in una villa dei primi 900 a Bologna. La ristrutturazione è stata anche in questo caso globale. la scala è diventata l'elemento fondante del progetto decorativo.

    come era

    come è ora

  • PRO
    Fonte del Rustico
    4 anni fa

    Buongiorno Alessandra! Davvero un Sogno la vostra Villa! Credo questo Sogno si manifesti ogni giorno come fa il Sole ogni mattina... Se vorrà vestire a Festa qualche angolo della sua Casa, dedicando qualche Spazio d'arredo esclusivo personalizzato in ogni gusto e dettaglio e in Essenza vera, mi può cercare... Sarò ben lieto di offrirle la mia disponibilità per poterla accontentare! Siamo qui in Piemonte... A due passi da Lei! :-)

    Ancora applausi per questa vostra splendida scelta di Vita... Un Nido semplicemente Meraviglioso!

    Piero "Fonte del Rustico"


  • PRO
    D3 architetti associati
    3 anni fa

    buongionro siete riusciti a trovare una soluzione?

    altrimenti contattateci: www.d3architetti.it

    grazie

  • Alessandra
    Autore originale
    3 anni fa
    Buonasera D3 architetti associati,
    al momento stiamo per terminare la fase burocratica, manca qualche documento richiesto dal comune per integrare la SCIA e a breve partiranno i lavori.
    Abbiamo già scelto i professionisti che seguiranno questa bella impresa! Grazie comunque per la disponibilità.
  • PRO
    Alfredo Pulcrano
    3 anni fa

    Salve, ho seguito con interesse la discussione, molto molto interessante la scala, che dalle foto mi pare anche di buona fattura con le balaustre lavorate ed il corrimano sagomato...ma anche la facciata ha una grande eleganza ,complimenti davvero per l'acquisto...ma ora ci dia qualche aggiornamento...cosa ha scelto? Quali materiali? Sono curioso di seguire l'evolversi di questo interessante lavoro...non ci lasci sulle spine.

  • Alessandra
    Autore originale
    3 anni fa
    Gentile Alfredo,
    mi fa piacere l'interesse dimostrato verso il nostro progetto. Provo a riassumere la situazione attuale. Superati alcuni imprevisti, (che in realtà erano in qualche modo previsti data l'entità e l'età dell'immobile) a breve inizieremo con gli impianti.
    Dal punto di vista progettuale insieme al nostro architetto, dopo attente valutazioni, abbiamo fatto una serie di scelte che probabilmente non troveranno d'accordo alcuni di voi...mi riferisco alla scala che abbiamo deciso di demolire e sostituire con una più funzionale che ci permettesse di sfruttare al meglio il sottotetto, la piccola la cantina e ricavare la lavanderia al primo piano. Il corrimano è sopravvissuto perché è stato ceduto a chi di sicuro riuscirà a rendergli giustizia. Abbiamo mantenuto l'idea iniziale di investire tanto sul risparmio energetico prevedendo impianto con pompa di calore, fotovoltaico, riscaldamento a pannelli, cappotto esterno/interno (preservando interamente la facciata), ventilazione meccanica, ed eliminato l'utilizzo del gas.
    Per i materiali abbiamo scelto per la zona giorno grès porcellano di grande formato effetto cemento con cui rivestiremo anche la scala. Al primo piano per le camere parquet e nei due bagni (uno per ciascuna camera) resina/microcemento. Mi scuso se mi sono dilungata ma potrete immaginare il mio entusiasmo!Ringrazio tutti voi di Houzz per avermi fatto appassionare sempre di più ai temi del design e dell'abitare.
    Allego qualche pianta, render e lo stato dell'arte. Sono pronta ad accettare le vostre critiche :).
  • Alessandra
    Autore originale
    3 anni fa
    Altre foto
  • Alessandra
    Autore originale
    3 anni fa
    Altre foto
  • laura_polese
    3 anni fa

    Nella vecchia fattoria


  • Francesca Damiano
    2 anni fa

    un vero peccato prendere una casa così di carattere e renderla così anonima! Mi scuso se sono schietta ma la bellezza è soggettiva, il carattere meno.

    Se si prende una casa storica bisognerebbe studiare gli stili e averne rispetto. Le indicazioni professionali qui sono state molte. Forse vi siete rivolti allo specialista sbagliato, più attento a farvi contenti che a far bene il suo lavoro.

  • PRO
    archèTìpe
    2 anni fa
    che peccato!!! scusa la schiettezza ma demolire la scala è un delitto......mutilare una casa storica. la scala, vedendo le foto, è l'elemento caratterizzante.....ripensaci se sei ancora in tempo.
  • Paola
    2 anni fa
    Mah?! Boh!?
    Francamente non capisco per quale motivo comprare una casa del genere per farne 'altro'. È come comprare i pomodori per fare il purè: un nonsense.
    Boh?! Mah!?
  • E F
    2 anni fa
    appunto non ha logica comprare un palazzo antico per storpiarlo distruggerlo rendendolo moderno
    allora prendevate una casa moderna risparmiavate pure
    lasciate le case antiche agli amatori del classico e dell'antico che sapranno valorizzarle e restaurarle per riportarle agli antichi fasti
    io stesso ho comprato un grande appartamento anni 30/40 ed ho salvato la disposizione degli ambienti d'origine grandi stanze un lungo corridoio una grande saletta di ingresso sto facendo restaurare le porte originali in noce sto cercando delle maniglie con uno stile simile all'originale
    Non la sto stravolgendo
    se una casa è antica è così e basta lo sarà sempre anzi spesso se si prova a modificare divengono orribili e prive di significato
  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa

    Ok, siamo tutti d'accordo, il concetto è chiaro e direi che abbiamo infierito quanto basta!

    Alessandra, tanta felicità nella tua nuova casa.

  • PRO
    Alfredo Pulcrano
    2 anni fa

    Mi sento di precisare che la mia era una pura e semplice riflessione circoscritta ad un analisi di ciò che ho visto da piante e bozze di render. Rispetto le idee altrui, e soprattutto quando si tratta della propria casa. Comprendo l'esigenze di creare spazi consoni al proprio abitare...ma questo non significa che tutto sia ammesso e tutto sia concesso. Certo lo strumento urbanistico di riferimento avrà (immagino) consentito la ristrutturazione edilizia totale, perché magari l'edificio non è considerato di pregio storico..però la coerenza dovrebbe essere il faro per certi interventi. Ok il moderno...ok le comodità...ma tutto ciò non significa necessariamente ridurre tutto ad un appartamento omologato alla massa. Non giudico il progetto nel suo complesso, che sicuramente realizzato sarà di buona riuscita, ma nel suo spirito..che aimè..uccide ciò che era questa casa..i suoi segni distintivi..il suo carattere. Mutilazione forzosa. E questo per chi ama l'arte del costruire/ito è decisamente poco accettabile. Ma questo non significa infierire o volerlo fare..solo esprimere un sentito pensiero e tanto dispiacere per una violenza ad un pezzo di storia (seppur popolare e non di celebri architetti) che irrimediabilmente scompare. Per tutto il resto rispetto Alessandra ed il suo sacrificio nell'intraprendere una ristrutturazione..per la quale rinnovo il mio bocca in lupo.

  • PRO
    Chiara Home Staging and Interiors
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Forse sono stata fraintesa, anch'io concordo con le riflessioni fatte, ma visto che purtroppo il danno è già stato fatto mi sembrava superfluo che si aggiungessero ulteriori e medesimi commenti oltre al suo già esaustivo al quale anch'io ho dato un "mi piace".

  • Alessandra
    Autore originale
    2 anni fa
    Nonostante le vostre opinioni non siamo affatto pentiti delle decisioni che abbiamo preso insieme al nostro architetto di cui ci fidiamo e che non permetto di tirare in ballo dato che a scrivere su questo forum sono stata io.
    Accettiamo tutte le critiche (anche da parte dei no pro che a volte si sentono tali) salvo quelle che sfiorano l'offesa.
    Mi pare un giudizio superficiale definire "anonima" una casa solo sulla base di un render che altro non è che una prima bozza ovviamente ancora priva di personalizzazione.
    Ma scusate, da quando è vietato o sbagliato creare uno stile contemporaneo all'interno di una struttura storica? Tra l'altro non sottoposta a nessun vincolo? Può sicuramente non piacere ma i gusti non si discutono.
    Non ci pare di averla "snaturata", la facciata esterna rimarrà totalmente identica, i soffitti alti che, anche se privi di decori originari, rimarranno tali nella quasi totalità degli ambienti, il primo piano praticamente invariato, al piano terra demolite 4 tramezze, 3 delle quali nemmeno originali.
    Per rispondere a chi ci chiede il senso di aver acquisto un immobile storico e poi averlo secondo voi "snaturato",secondo noi reso attuale rispondo: struttura esterna imponente e ricercata non paragonabile alle case attuali fatte in serie, contrasto tra caratteristiche antiche e moderne, ampi spazi, soffitti alti, luminosità data dalle particolari aperture che non hanno misure standard.
    Abbiamo ridato vita ad un immobile cadente, ridotto a pezzi, maltrattato e poi abbandonato per anni ed anni, è il frutto di copiosi sacrifici passati, presenti e futuri, l'abbiamo pensata e creata esattamente come volevamo. Non crediamo di aver esercitato nessun tipo di violenza e dormiremo sonni tranquilli.

    Pace e bene a tutti.
  • Paola
    2 anni fa
    Alessandra,
    non credo che nessuno abbia nemmeno lontanamente pensato di 'offenderti' esprimendo la propria opinione.
    Opinioni che tu hai chiesto interpellando questa sezione, che è aperta a tutti: pro e non.
    Saluti
  • PRO
    Alfredo Pulcrano
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Sono contento siate convinti delle vostre scelte..anche perché sarebbe impossibile tornare indietro..ci vorrebbero circa..quanti? 90/80 anni? A quell'epoca mi pare di aver capito risalisse la casa. Condivido sull'attualizzare una casa disabitata da anni..ma continuo a non condividere (semplicemente come idea..e visto che qui si parla di questo anche per sola passione) le vostre scelte. L'architetto incaricato ha fatto il suo lavoro ed immagino anche bene..questo non è in discussione. La discussione (visto che tu hai aperto una discussione chiedendo consigli) è sull'idea seguita. A mio parere su case di questo tipo bisognerebbe usare un approccio di rispetto almeno per le caratteristiche di rilievo...certo non ha lo stesso peso una parete divisoria ed una scala in perfetto stile anni 20/30. Ribadisco la mia idea che demolire una scala cosi interessante per far posto a due armadietti/ripostigli che potevano senza dubbio esser riposizionati ovunque...è per me una mutilazione ingiustificata! Poi la dicitura "i gusti non si discutono" è si giusta (seppur filo autarchica) ma non solleva dal giudizio su scelte...pubblicate su un forum che parla di case..di gusto etc etc. Se vi sentite offesi da una critica mi dispiace. Pensavo semplicemente di esprimere un parere. Ad ogni modo direi che la discussione (nel suo spirito iniziale) sia conclusa e non vedo più necessità nel proseguire.

    Buona ristrutturazione..conscio dell'impegno economico-tecnico-fisico e mentale che tutte le figure coinvolte stanno sostenendo..specie voi! A questo punto attendo il risultato finale per render giustizia a tutti. Ancora buon lavoro.

  • Alessandra
    Autore originale
    2 anni fa
    Gentile Paola, l’offesa è nei commenti precedenti al suo, indiretta e sottile e forse per questo lei non è in grado di coglierla.
    La ringrazio per questo suo contributo al post. Saluti
  • Paola
    2 anni fa
    Alessandra, suvvia! Non te la prendere e lascia indietro tutto quello che non ti serve per essere felice.
    Saluti
  • Mirna Lis Bon
    2 anni fa

    Io vorrei vedere qualche foto della casa ultimata se possibile...

  • gblor
    2 anni fa

    Complimenti a tutti. Discussione interessante e istruttiva per gli amanti, come me, dei restauri conservativi

  • francesco
    2 anni fa

    ciao Alessandra, l'argomento mi interessa in quanto anche io sono di Varese. Come te, sto comprando una casa in stile liberty, ed i dubbi sono tanti.

    Anche questa ha soffitti alti, quindi per ridurre i costi , stiamo progettando un riscaldamento a pavimento, con eventuale cappotto estero o interno.

    Dico eventuale, perchè sul preliminare , l'architetto della proprietà che mi venda l'appartamento e che mi devono fare l'oro la ristrutturazione, si è messo con le mani avanti dicendo che mi faranno il cappotto esterno sempre che il comune lo accetta, visto che è una casa in stile liberty.

    Ti chiedo : tu hai avuto problemi (sempre che lo hai fatto) per il cappotto esterno?

    Chiedo anche un parere ai PRO. grazie

  • Alessandra
    Autore originale
    2 anni fa
    Ciao Francesco, nel nostro caso l’immobile non era sottoposto a nessun vincolo, per cui volendo, avremmo potuto fare un cappotto esterno. Anzi questa era la chiara volontà dell’impresa, la quale sosteneva la tesi secondo cui, a livello di isolamento termico, un cappotto esterno avrebbe garantito migliori prestazioni. Ad ogni modo la nostra idea era quella di mantenere totalmente inalterata la facciata per cui, in accordo con l’architetto, abbiamo preferito percorre la via del cappotto interno. Ancora i lavori non sono terminati, l’impresa sta ultimando appunto il “rivestimento” interno in cartongesso (ha richiesto un mese e mezzo di lavori). Questa la nostra esperienza. Ti faccio un grosso in bocca al lupo...ne avrai bisogno!
  • francesco
    2 anni fa
    Grazie Alessandra, io sono propense a farlo esterno, anche perché non è una casa indipendente, ma attaccata ad altre ristrutturate anch'esse da poco, non in stile liberty. Domani andrò in comune per chiedere a chi rivolgermi per informarmi se la casa ha vincoli.
  • E F
    2 anni fa
    per vedere se la casa è sottoposta vincoli o meno credo che tu bebba andare alla sovrintendenza ai beni culturali
    se ti posso dare un consiglio ristruttura la casa mantenendo il più possibile le caratteristiche d'epoca della casa porte pavimenti finiture ecc
  • silviona
    2 anni fa

    Ciao Alessandra, la tua scelta di snaturare così profondamente una casa liberty purtroppo crea inevitabilmente reazioni avverse, perché le case antiche hanno un fascino che è peccato nascondere del tutto. Se sei ancora in tempo magari potresti scegliere al posto del grès che intendete usare nella zona living / cucina un materiale più caldo e decorativo ma ugualmente moderno, prova a dare un’occhiata alle cementine, sono splendide e rispetterebbero maggiormente il tuo ambiente, rendendolo più elegante e accogliente ( il grès è veramente molto freddo). Altrimenti se hai già acquistato i materiali cerca di personalizzare la tua bella casa con l’arredamento, inserisci qualche pezzo vintage, un paio di poltroncine anni 50 rivestite in velluto , usa tessuti belli per i divani ( non scadere nella scelta di un divano rivestito con i tessuti proposti dalle aziende ) scegli con attenzione le lampade, fatti fare un bel letto dal tappezziere, insomma scatena la tua fantasia e dai sapore alla tua nuova casa. Tanti auguri e buon lavoro.

  • Gabriella Ippolito
    2 anni fa
    Ultima modifica: 2 anni fa

    Signora Alessandra si faccia assistere da un professionista serio e competente ... così come ha avuto modo di capire nei commenti sopra .. Per il suo villino Liberty si parla di restauro.. così sono necessari accorgimenti tecnici e strutturali per aprire vani nei muri portanti.. la scala è un elemento chiave del villino...inoltre ci potrebbero essere delle indicazioni nel regolamento comunale o nel piano regolatore del tuo comune anche se non ci sono vincoli storici

  • PRO
    Rachele Biancalani Studio
    2 anni fa

    Il mio Studio ha ristrutturato recentemente due ville Liberty ed in una la scala era molto simile. Abbiamo apportato una piccola modifica agli ultimi scalini che erano completamente danneggiati... a presto le foto!

  • vale ria
    2 anni fa

    Si potrebbero avere le foto della ristrutturazione completata? Ormai sono curiosa :)

  • PRO
    Paola
    l'anno scorso

    Piacerebbe anche a me, vedere la ristrutturazione, e, se non hai ancora inserito l'illuminazione ed hai bisogno di consigli, sarei felice di aiutarti!

  • valeriocastor
    l'anno scorso

    bella discussione

    non sono un pro,ma sono impegnato anche io in una ristrutturazione di un immobile storico

    per me le scale originali sono bellissime,anche io avrei optato per lasciarle e ridare loro nuova vita .

    Ma alla fine la casa ,da quanto vedo,verra' cmq bellissima e molto funzionale!

    auguri!

Italia
Personalizza la mia esperienza utilizzando cookie

Continuando, accetto che il gruppo Houzz utilizzi cookie o tecnologie simili al fine di ottimizzare i suoi prodotti e servizi, fornirmi contenuti rilevanti e personalizzare la mia esperienza. Per saperne di più.