Arch. Claudia Baldi - MatStudio
12 Recensioni
263 Commenti
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: SOS Marmo, svecchiare l'appartamento preservando il pavimento.
    6 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Laura Salimbeni
Grazie infinite per le risposte!
Le porte sono datate, verniciate di bianco.
Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Nina

Beh, già che sono bianche potrebbero andare bene senza doverci mettere le mani. Peggio se fossero state legno o vetrate.

puoi postare una foto un po’ più di insieme?

Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: esperto di illuminazione
    4 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Giulia
sono di Padova però grazie
Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Arch. Claudia Baldi - MatStudio

L'illuminazione è importantissima e il consiglio di un professionista fa davvero la differenza ma questo, credimi, vale anche per il progetto degli interni.... non è vero che la luce valorizza sempre tutto "qualunque sia l'arredamento".

Purtroppo, perché a volte sarebbe comodo :-)))))

1 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Consigli Infissi e Porte
    5 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Showroom Le Porte

Buonasera Mariangela, la capisco, è vero spesso il tuto bianco può essere freddo infatti non a caso sta benissimo sui pavimenti in parquet perche scaldano è danno un equilibrio di “temperatura”.

In fondo per le “finiture “ ( di cui fanno parte le porte e i serramenti) il colore va scelto in base all’ambiente che desidera creare, se da quanto ho capito deve comunque sostituire sia gli infissi sia le porte interne ha davvero a disposizione una infinità di modelli e di essenze.

Come per legge dell’equilibrio, con un pavimento effetto resina o cemento io consiglio di considerare le porte come elementi di arredo che possano scaldare l’ambiente, oggi per le porte interne esistono molte finiture in legno moderne e naturali che oltre a dare molta personalità e carattere un po’ al di fuori del solito bianco massificato (che di solito invece consiglio e mi piace molto sul parquet) infondono un certo equilibrio di temperature, mentre per gli infissi facilita di piu un colore interno neutro e qui il bianco puo venire in aiuto, è luminoso, va bene ovunque, non fa a pugni con le tende e funge da cornice per uno sguardo sull’esterno, se poi l’esterno è bello punti su un profilo sottile e magari a tutto vetro. Oggi i serramenti si possono avere bicolori e di materiali diversi, ma se non vive in un condominio e può scegliere anche il colore esterno e le piace uno stile grafico , tecnico e moderno io valuterei anche un antracite su un profilo tecnico come il finprojet di finstral che è veramente unico nel suo genere.

Un paio di spunti per serramenti e porte

Serramenti bianchi pavimenti grigi

TRASFORMAZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA · Maggiori informazioni


Portoncino bianco interno e grigio esterno


TRASFORMAZIONE E RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA · Maggiori informazioni



Essenze in legno moderne


Porte in legno Garofoli, nuove tendenze per l'arredo moderno · Maggiori informazioni







Essenze legno Scure o chiare sul pavimento effetto cemento stanno molto bene.

Non che il bianco non stia ben però.... diciamo che è sempre un’ultima spiaggia.

Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Showroom Le Porte

Il profilo grigio invece tecnico fin Projet è così



Ma anche così tutto vetro nella serie CRISTAL... è meraviglioso, praticamente arreda già quello



E le porte interne puoi abbinarci queste


Porta scorrevole filomuro · Maggiori informazioni




Progetto boiserie e porte speciali · Maggiori informazioni




Benvenuta nel mondo delle finiture.... tu pensavi che esistesse solo il bianco .....


1 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Tra poco tocca a me!
13 Mi piace    56 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
6bar8

Livia, un'ulteriore opzione: inizia a vivere la casa così com'è. Nel frattempo, vivendola, comprenderete meglio le vostre esigenze, i pregi e difetti dell'appartamento. Nel frattempo conoscerai dei vicini, delle persone che magari hanno avuto i tuoi stessi dubbi e difficoltà e, portandoti a vedere le loro ristrutturazioni, potrai farti un'idea più precisa del tuo progetto e del professionista a cui affidarti. Prenditi perció una stagione per valutare, raccogliere e cambiare idee e far sedimentare i tuoi desiderata. Vedrai che questo tempo che ti sembrerà sprecato, sarà invece un'ottimo investimento. Ti auguro il meglio

3 Mi piace Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Studio Artifex

Vista la nostra esperienza nel campo dell'"architettura integrata" sia nella gestione progettuale che esecutiva, affidarsi ad un unico professionista che possa studiare l'intero progetto di ristrutturazione/riqualificazione, dell'arredamento, comprendendo la fornitura e la selezione delle aziende esecutrici, è senz'altro l'arma vincente: la logica del "chiavi in mano" nel rispetto del budget di spesa prestabilito con il committente. Se invece andiamo nella direzione del realizzare i lavori senza continuità nel tempo ed "in economica" si rende vana tale filosofia spendendo, come spesso accade in questi casi, più soldi di quelli preventivati inizialmente e con una qualità dei lavori non sempre in linea con quelle che sono le regole dell'arte.

La progettazione e la "direzione artistica" a distanza che sappia cogliere e capire le vere aspettative del cliente, è fattibile. Ma il rispetto di quanto progettato in remoto si ha solo tramite persone di fiducia e garantita professionalità (altrettanti pro ed imprese) che sappiano muoversi all'interno della "burocrazia e le regole" del luogo.

In altre parole il risultato finale e del budget da stanziare è commisurato al livello di ristrutturazione a cui vogliamo sottoporre il nostro immobile e dalla reale necessità di un approfondito studio degli interni.

Il consiglio di "6bar8" di vivere la casa e tutto ciò che la circonda prima di prendere ogni decisione resta, al momento, il più sensato.

3 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: carta da parati o altro
1 Mi piace    1 Commento
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Arch. Claudia Baldi - MatStudio

Per quanto riguarda i cromatismi, credo sia meglio verificarli dal vero, campioni alla mano.

Considera che la carta ha uno spessore (per un lavoro a regola d'arte va rigirata sui fianchi e non applicata solo sul fronte) e questo va considerato quando si realizzano le porte. Inoltre, se vuoi che il decoro abbia continuità sulle due ante affiancate, anche la carta va stampata apposta. Nel senso che devi chiedere a chi ti vende la carta di creare dei fogli dove il motivo si interrompe e poi riprende sullo spigolo delle ante e non alla fine del foglio (che andrà ripiegato sullo spessore)...

Spero di essere stata chiara. Comunque è più complicato a dirlo che a farlo, le più importanti aziende che producono carte realizzano queste personalizzazioni.

2 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Architetto o no?
2 Mi piace    60 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Architettare

Buon giorno, non ho letto tutti i commenti ma li leggero` perche` l`argomento e` interessante. Rispondo solo alla domanda: e` lecito e frequente che il committente faccia tutto da solo. Pero` attenzione alle autorizzazioni inoltre trovo utile ricordare che in questo caso il committente ha grosse responsabilita` in merito alla sicurezza di chi entra in casa a lavorare. Visto che devi avvalerti di molte professionalita`diverse, uso una metafora :) Hai deciso che vuoi mangiare un piatto da chef; ti e` mai capitato di vedere cosa succede in cucina? Anche se sai cucinare, ti verrebbe mai in mente di metterti al posto dello chef? Riusciresti a coordinare dieci persone che stanno cucinando per te e ma anche per altre cinquanta persone? Riusciresti a inventarti il piatto, scandire i tempi, le varianti, le idecisioni con i tempi di esecuzione? A ognuno il suo lavoro. Dipende dal risultato che intendi ottenere in termini di tempo, denaro e risultato estetico. Qualcuno che si trova a progettare e coordinare alla fine c`e` sempre, per forza. E` molto utile individuare chi sia sin dall`inizio per evitare spiacevoli sorprese. Buona decisione!

4 Mi piace Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Barbara D'Amato
Ragazzi ma che bel salottino stimolante e piacevole che avete aperto! questo per me è il bello e la forse la vera essenza di houzz, a prescindere dalle richieste disperate di noi non PRO che vorremmo realizzare la casa dei sogni(diciamo la verità) pensando di poter scopiazzare qua e la, e qualcuno di talento ci riesce pure!
Detto questo, complimenti a tutti, siete PRO onesti e appassionati, e questi pregi si evincono dal vostro amabile modo di scrivere. Non smettete di bazzicare e divertirvi su questa piattaforma, che permette a tutti gli amanti del bello e ai curiosi del come come me di essere sempre connessa con questo mondo affascinante senza spendere più una fortuna in riviste specializzate che acquistavo per il solo piacere irresistibile di sfogliare e ammirare. Grazie architetti, grazie Houzz
2 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Consiglio per condominio
    4 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Bil

Per come la vedo io, alle domande dovrebbe rispondere il committente!

Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Isola Progetti
buonasera
da quando ho messo piede nella facoltà di architettura mi hanno parlato di cultura, metodo, sintesi e composizione architettonica.
ho poi persino insegnato questi concetti alle "nuove leve"
mi stupisce leggere le sue richieste. ora, i casi sono due: o ci sta prendendo in giro oppure ha veramente bisogno di affidarsi a un buon architetto (ing. geom).
voglio sperare che sia buona la prima se no rischia tantissimo.
2 Mi piace Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Consiglio pavimento bagno cieco
1 Mi piace    13 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
roberto nicoli

l'azzurro essendo un colore freddo allarga il locale e va benissimo , ma è anche il colore del mare , ed una soluzione potrebbe essere quella di posare nella doccia una sola striscia di piastrelle a scaglia di pesce per non appesantire (anche il portafoglio) , costruire il piano doccia con lo scarico laterale a canala e con il piano a ciottoli della italceramica che sono il top dell'anti sdrucciolo, pavimento stessa tonalità dei ciottoli in ceramica opaca o sempre ciottoli.

sopra il lavabo un grande specchio con cornice della stessa ceramica in tonalità scura e se possibile con strisce ricavate dalle piastrelle a scaglia . Sulla parete nessun saliscendi , ma solo il miscelatore al centro striscia in alto in base alla pressione dell'acqua un bel soffione con luci .

Ti sembrerà di entrare in piscina

,

1 Mi piace Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Stefania Stefania
Ciao a tutti, ho bisogno ancora di un vostro consiglio! Purtroppo le piastrelle rettangolare di colore unico sono state previste solo per i rivestimenti... Quindi ora per il pavimento sono punto e a capo, non so cosa mettere! Se facessi fare pavimento in resina di uno dei colori delle squame? Mi sto complicando la vita? Grazie e scusate...
Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Aiuto!! Idraulico ha sbagliato altezza dello scarico lavabo
    8 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
Arch. Claudia Baldi - MatStudio

Se il cassetto è 25 e deve coprire lo scarico (e comunque il fondo del cassetto avrà un suo spessore) il filo basso del cassetto sarà nella migliore delle ipotesi a 46/47 da terra, di conseguenza la parte sopra a 71.

Il lavandino andrà da 71 in su, ipotizzando che sia circa 13cm l'altezza della parte superiore sarà a 84. Potrebbe andare, anche se potrebbe essere più alto.

Va però verificato il cassetto, se davvero si può mettere subito sotto il sifone o magari ha un foro non mofificabile.

Resta il fatto che se gli impianti sono stati tracciati ad una certa altezza l'idraulico, che gli piaccia o no, se ha sbagliato dovrebbe alzarlo....

Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
piera_bambacaro

Vi ringrazio per i preziosi consigli .

Salva    
Arch. Claudia Baldi - MatStudio ha commentato una discussione: Software per progettazione facile
1 Mi piace    18 Commenti
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
PRO
michele volpi - studio interior design

ehehehh, in effetti spesso è così Maria Grazia, la cosa però, andrebbe vista dalla parte del professionista che, per indole e deformazione professionale, va ben oltre il semplice consiglio richiesto, bensì vede nell'ambiente interessato, ben altre criticità rispetto alla tenda o alla mensolina. E' pur vero che, a volte, il professionista dovrebbe intervenire esclusivamente sulla domanda specifica o tacere per pudore! :) Ma credimi, non è facile resistere

5 Mi piace Salva    
Grazie per aver segnalato questo commento. Annulla
Franco2018

https://floorplancreator.net/


Non sarebbe male se la redazione di Houzz scrivesse un articolo attorno a questo argomento, presentando pregi e difetti dei vari tool proposti.

Salva    
Mostra altre attività...